Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 24 luglio 2019 | aggiornato alle 00:10| 60080 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Rational
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI
di Lucio Tordini
Lucio Tordini
Lucio Tordini
di Lucio Tordini

Chicco Cerea: Il made in Italy è un valore
I cuochi devono tutelare le eccellenze

Chicco Cerea: Il made in Italy è un valore
I cuochi devono tutelare le eccellenze
Chicco Cerea: Il made in Italy è un valore I cuochi devono tutelare le eccellenze
Pubblicato il 18 marzo 2016 | 10:52

Il cuoco tristellato Enrico Cerea ricorda Expo come un grande evento che ha permesso di puntare ancora una volta i riflettori sulle eccellenze italiane, che vanno tutelate per contrastare le contraffazioni alimentari

La sua è una vocazione per la cucina e non ci sono dubbi sul fatto che la sua personalità sia oggi l'anima e il cuore del ristorante Da Vittorio, a Brusaporto (Bg). Enrico Cerea (nella foto), ormai Chicco e non solo per gli amici, è un collezionista inconsapevole di esperienze che lo hanno arricchito e che ancora oggi, dopo avere raggiunto il traguardo delle 3 stelle Michelin insieme al fratello Bobo, gli consentono di imparare cose nuove. La tradizione è la linea guida della sua cucina, e si può dire che per lui la sostanza venga prima della forma, ma la libertà di sperimentare gli permette di esprimere sempre il meglio di sé.

«La libertà è un tema fondamentale per ogni cuoco - dichiara Chicco Cerea - paragonarci ad artisti per me è sempre un po' azzardato, anche se in parte sviluppiamo la fantasia. Nella storia si è visto che l'artista quando è lasciato libero esprime il meglio di se stesso, le proprie emozioni, quello che ha dentro, nel cuore e anche nella mente, e anche per il cuoco è così. Perciò il tema della libertà è molto importante, perché aldilà delle mode e delle usanze, è importante lasciare al cuoco la libertà di esprimere quello che ha dentro; solo così si otterrà il meglio e si riusciranno a regalare emozioni al commensale».

Chicco Cerea

La ricerca e lo studio della materia prima deve precedere l'esecuzione di un piatto, e così è per Chicco Cerea che nelle sue proposte culinarie esalta il meglio che il territorio offre, perché in fondo il lavoro del cuoco consiste soprattutto nel celebrare le eccellenze che ha a disposizione.

«Expo è stata una bellissima occasione e penso che l'abbiamo spesa molto bene. Abbiamo fatto capire a tutto il mondo cosa sono i prodotti italiani, anche se noi lo sapevamo già. Sono i prodotti più copiati e imitati al mondo, li copiano perché sono delle vere eccellenze. I nostri prodotti, dall'Alto Adige alla Sicilia, a seconda della stagionalità, esprimono valori importantissimi, che il mondo ci invidia. Mi capita spesso di lavorare all'estero e lì mi sento ambasciatore di questo messaggio, ma purtroppo capita di scontarmi con una realtà difficile, perché i nostri prodotti vengono copiati e il consumatore non sa quale sia il sapore originale».

«C'è una vera distorsione dei sapori veri e sinceri - conclude Cerea - al punto che uno straniero che viene in Italia e assaggia per esempio un salame, potrebbe dire che non è un vero salame italiano, perché nella sua vita ha sempre mangiato salame fatto in Canada, piuttosto che in Messico o in altri posti del mondo. Questo è un problema che deve essere risolto al più presto. Ci sono stati più incontri con il Ministro, e ormai lo posso dire, amico, Maurizio Martina con altri importanti ristoratori per cercare di salvaguardare il prodotto italiano e le eccellenze italiane. È un lavoro sul quale ci stiamo concentrando e noi chef che abbiamo la fortuna di essere conosciuti dobbiamo adattarci perché tutti si adoperino a salvaguardare le eccellenze italiane».

Il prossimo 2 aprile Chicco Cerea sarà tra gli ospiti d'onore della cena di gala in occasione del Premio Italia a Tavola, che si svolgerà a Palazzo Borghese, a Firenze. Il cuoco tristellato farà così parte della importante brigata di cuochi e pasticceri (per valore e rappresentatività) mai vista in Italia. Insieme a lui cucineranno: Annie Féolde e il fratello Roberto Cerea (3 stelle Michelin),i presidenti di Fic (Rocco Pozzulo), Euro-Toques (Enrico Derflingher), Jre (Marco Stabile), Le Soste (Claudio Sadler), Chic (Marco Sacco) e Itchefs-Gvci (Aira Piva, direttore). Lorenzo Alessio (Fic), Ciro D'Amico (Euro-Toques), Luca De Negri (itChef), Fabio Potenzano (Fic), Seby Sorbello (Fic), Matteo Scibilia (per Tricecom), Daniele Zennaro (per Valbona). Per i pasticceri di AMPI ci saranno il presidente Gino Fabbri, Gianluca Fusto e Paolo Sacchetti, e per quelli di Conpait il presidente Federico Anzellotti, Andrea Restuccia (campione italiano di pasticceria seniores 2016) e per il corso di pasticceria di Alma Matteo Berti.

Ai più alti livelli anche la squadra dei barman: Cinzia Ferro, Gian Nicola Libardi, Francesco Cione, Paolo Rovellini, Ilaria Fondi, Flavio Esposito e Luca Angeli. A seguire gli abbinamenti curati dai sommelier dell’Ais guidati da Massimo Rossi, con la presenza come consultant di Alessandro Scorsone, Luca Martini e Andrea Galanti. L’assistenza alla cucina e in sala sarà fornita dal catering Lodovichi e quella logistica da Lo Scalco.

Enrico Cerea Da Vittorio made in Italy Identita Golose Maurizio Martina Expo

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)