Rotari
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 28 marzo 2020 | aggiornato alle 16:17| 64418 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI
di Enrico Derflingher
presidente Euro-Toques
Enrico Derflingher
Enrico Derflingher
di Enrico Derflingher

In Italia l'associazionismo funziona
Ma le realtà che nascono sono troppe

In Italia l'associazionismo funziona 
Ma le realtà che nascono sono troppe
In Italia l'associazionismo funziona Ma le realtà che nascono sono troppe
Pubblicato il 15 aprile 2017 | 17:19

Nel nostro Paese esistono almeno 15 associazioni di cuochi armate tutte di buona volontà ma che rischiano di entrare in conflitto con altre storiche. Meglio fondersi con queste per creare una fitta ed efficace rete

Nel corso dell’ultima edizione del Premio Italia a Tavola, che si è svolto a Firenze nel weekend 1-2 aprile, è stato consegnato un premio speciale alle associazioni di cuochi che da tanti anni promuovono attività in Italia e all’estero per continuare a formare i propri associati e, soprattutto, a tutelarli in qualità di professionisti. Sul palco sono salite realtà come Euro-Toques, Le Soste, AMPI, Conpait e Fic.

In Italia l'associazionismo funziona Ma le realtà che nascono sono troppe
foto: Nicola Impallomeni

Un concetto di associazionismo che funziona molto bene in un settore che negli ultimi tempi è salito alla ribalta e finito sotto la luce dei riflettori, che regala soddisfazioni ma espone anche ad alcuni rischi, e dunque più ancora di prima necessita di attenzioni particolari all’interno della categoria. Parallelamente questo modo di lavorare consolida anche quel concetto di squadra e di collaborazione che nel corso del Premio è stato più volte ribadito e osannato come ormai metodo migliore, se non unico, per promuovere la ristorazione italiana e con lei anche l’accoglienza e il turismo.

In Italia però le associazioni di cuochi stanno diventando troppe, ce ne sono almeno 15 quando in un Paese come la Francia non ne esistono più di 2. Seppur lodevoli per i principi sui quali si fondano spesso non riescono a mantenere alto il livello dei servizi oppure rischiano di entrare in conflitto con quelle storiche che esistono da decenni, proprio come quelle premiate a Firenze ad esempio.

Forse sarebbe più utile che chi ha l’idea di dar vita ad un’associazione riveda in parte il suo progetto pensando, ad esempio, di legarsi ad un’associazione già esistente portando nuovi progetti e forze fresche. Purtroppo però esistono ancora delle “gelosie”, delle “invidie” e delle voglie, poco utili, di essere protagonisti e allora i buoni propositi cadono. Ci sono ancora associazioni che “tirano la giacchetta” ai big della cucina italiana, conosciuti in tutto il mondo, per farli associare alla propria realtà facendo a gara a chi può vantare il nome più di spicco. Tecniche che non fanno bene alla cucina italiana la quale, al contrario, deve pensare a muoversi sempre di più come un unico sistema, in un blocco solido e consapevole che abbia principi, obiettivi e mezzi comuni.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Fic Euro Toques AMPI Conpait Le Soste associazione cuoco squadra

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®