Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 21 gennaio 2020 | aggiornato alle 22:23| 63046 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI
di Carla Latini
Carla Latini
Carla Latini
di Carla Latini

La cassoela di Lino Gagliardi
conquista i marchigiani

La cassoela di Lino Gagliardi 
conquista i marchigiani
La cassoela di Lino Gagliardi conquista i marchigiani
Pubblicato il 18 gennaio 2018 | 14:48

Lino Gagliardi, chef patron dell’Antica Osteria alla Rampina di San Giuliano Milanese (Mi), è nato a Castelraimondo, in provincia di Macerata e, ogni tanto, fa ritorno a casa.

L’idea di far conoscere questo piatto lombardo a un gruppo di marchigiani gourmand è di Elio Palombi. Elegante e colto signore milanese di origini marchigiane, Fabriano lo vede spesso rientrare, stimola pranzi e cene storici a tema, conviviali, eventi e presentazioni di libri. Elio ha il potere di "calamitare" le persone che stima e che gli piacciono.

(La cassoela di Lino Gagliardi conquista i marchigiani)
La cassoela di Lino Gagliardi

Lino Gagliardi è uno dei preferiti. Il pranzo si svolge sulle colline del fanese, all’azienda vitivinicola Di Sante, nel salone sopra la cantina, bevendo grandi vini dallo spumante di Bianchello del Metauro a rossi strutturati di pregio che con la cassoela sono perfetti. In cucina con Lino c’è Camilla, la moglie di Tommaso Di Sante, la quinta generazione della famiglia. Fra gli ospiti Giammario Spacca ex presidente della regione, Massimo Seri, sindaco di Fano, l’ultimo rampollo dell’Anisetta Meletti e Massimo Biagiali, patron del ristorante albergo Giardino a San Lorenzo in Campo. Una delle culle più prolifiche dell’enologia marchigiana.

Massimo Biagiali e Lino Gagliardi (La cassoela di Lino Gagliardi conquista i marchigiani)
Massimo Biagiali e Lino Gagliardi

Elio e Lino ci raccontano che la cassoela ha origini ebraiche. In zona lomellina veniva fatta con l’oca e si chiamava bottaggio. Poi l’oca costava troppo ed è stata sostituita dal maiale di cui, si sa, non si butta niente. Un piatto unico molto calorico e corroborante, negli inverni freddi. La più buona cassoela si mangia a gennaio perché la verza ha raggiunto la sua maturità. Gli ingredienti sono tutte le parti del maiale dalle costine al musetto, dalla coda allo zampetto, la salamella, la verza e la polenta.

(La cassoela di Lino Gagliardi conquista i marchigiani)

Osservo le signore al tavolo e capto un certo educato sconcerto. Ma quando arriva fumante e goduriosa davanti ai loro occhi e ai loro nasi è impossibile resistere. E di piatti colmi ne ho visti passare tanti. Buonissima e realmente molto leggera. Niente pane con la cassoela. Il nome, ci spiega Elio, dovrebbe derivare dal francese cassolette, ricette "assemblate" con ingredienti diversi. Un pranzo così può solo essere preceduto da affettati e formaggi locali accompagnati dal pane al mosto di Camilla. E concluso con la cremina al caffè di Lino da prendere con i suoi biscottini sottili e croccanti.

Giammario Spacca, Lino Gagliardi ed Elio Palombi (La cassoela di Lino Gagliardi conquista i marchigiani)
Giammario Spacca, Lino Gagliardi ed Elio Palombi

Sul tavolo, il passito di Bianchello, molto buono, e le diverse anisette Meletti divertono e scaldano il conviviale. Che si accende magnificamente e dura fino a notte. Pensieri, riflessioni, scambi di idee su quale potrebbe essere la formula magica per dare ancor di più spazio ai prodotti della terra, agli artigiani e ai cuochi che difendono questo grande patrimonio. «Voi siete come dei monasteri - dice Spacca - a voi il compito di preservare i vostri tesori e di mantenerli sempre vivi». E Lino Gagliardi è l’esempio di come si fa.

Per informazioni: rampina.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Lino Gagliardi la Rampina Marche azienda vitivinicola Di Sante cassoela maiale verza Elio Palombi Giammario Spacca Massimo Biagiali

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).