Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 15 dicembre 2019 | aggiornato alle 23:04| 62568 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI
di Marco Di Giovanni
Marco Di Giovanni
Marco Di Giovanni
di Marco Di Giovanni

La castagna lariana si racconta
nei piatti dei cuochi Euro-Toques

La castagna lariana si racconta 
nei piatti dei cuochi Euro-Toques
La castagna lariana si racconta nei piatti dei cuochi Euro-Toques
Pubblicato il 20 novembre 2019 | 12:28

La valorizzazione dei prodotti tipici, quelli di qualità: questo muove l'associazione per l'Italia. In questo caso all'agriturismo Il Ronco di Garlate (Lc). In cucina Derflingher, Tarabini, Sanchez, Silva e Cornali.

Lotta allo spreco alimentare, tutela delle tradizioni regionali, riflettori puntati sulla figura del cuoco... Sono tanti i valori che contraddistinguono l'associazione Euro-Toques, l'unica riconosciuta dall'Unione europea. Ma ce n'è uno, in particolare, che l'ha portata nelle cucine dell'Agriturismo Il Ronco dell'associata Maria Ida Anghileri: si tratta della valorizzazione delle materie prime di qualità.

I cuochi Euro-Toques a fine serata, insieme alla brigata di cucina de Il Ronco (La castagna lariana si racconta nei piatti dei cuochi Euro-Toques)
I cuochi Euro-Toques a fine serata, insieme alla brigata di cucina de Il Ronco

La materia prima, in questo caso, è la castagna del Lario, quella salvaguardata dall'Associazione Castanicoltori Lario Orientale. I cuochi ET ai fornelli, insieme alla padrona di casa, sono i "classici instancabili" Enrico Derflingher, presidente dell'associazione; Gianni Tarabini, consigliere ET e stella Michelin a La Fiorida di Mantello (So); Paolo Silva, consigliere ET e chef al Derby Grill, il ristorante dell'Hotel de la Ville di Monza; Mario Cornali, socio ET del Ristorante Collina di Almenno San Bartolomeo (Bg); e Giorgio Sanchez, socio ET.

Mauro Gerosa (La castagna lariana si racconta nei piatti dei cuochi Euro-Toques)
Mauro Gerosa

Loro la mission più importante: dar valore al prodotto tipico attraverso la cucina. Perché, come detto spesso e volentieri dal presidente Derflingher, è questo che un cuoco deve fare: dar voce ai prodotti e alle tradizioni che, da sole, rischierebbero di essere dimenticate. Qui, a rischiarsela, è la castagna del Lario, "rappresentata" a tavola dal presidente dell'Associazione Castanicoltori del Lario Mauro Gerosa: «Vogliamo che torni ad esserci quella consapevolezza, quella cultura intorno alle nostre varietà locali. Ecco perché abbiamo bisogno di questi grandi cuochi, diano voce alla materia prima e dignità a chi la raccoglie». Gli fa eco Paolo Schiavo, sindaco revisore di ET: «Seguendo l'esempio dei nostri chef, dobbiamo tutti sforzarci di pensare la castagna in maniera differente. Loro l'hanno declinata in piatti di alta cucina, rendendola accattivante agli occhi (più ai palati) degli ospiti».

«I Castanicoltori del lago ci hanno dato la farina, le castagne, tutti i prodotti necessari per realizzare questa cena-evento, qui a Il Ronco, dedicata alla valorizzazione delle tipicità di questo territorio. Ci siamo divertiti: ognuno ha cucinato un suo piatto dedicato a questo prodotto che troppo spesso non viene sufficientemente valorizzato, proprio come vuole da sempre la filosofia dell'associazione».


Il primo turno - «sempre a me tocca partire» - di Gianni Tarabini, con Castagne affumicate nel Graa, mosto selvatico e spuma di Bitto, un bel gioco di consistenze e temperature, con l'immancabile formaggio, Re degli alpeggi, a farla da padrone nel gusto. In abbinamento un Coupé Brut Nature Franciacorta di Monterossa.


Spazio al presidente Derflingher che, insieme a Fabio Silva, ha realizzato - «è la prima volta che lo porto in tavola» - un Risotto Carnaroli Campo dell'Oste con lardo, castagne e miele: sarà la prima "uscita pubblica" per questa portata, che però si presenta completa ed intrigante (ad ogni assaggio un gusto diverso). In abbinamento un Badia a Passignano Chianti Classico 2015 di Antinori.


Mario Cornali ha preparato una Guancetta di vitello con caldarroste e polenta con castagne secche. La consistenza della guancetta, cotta per 20 ore a 68°C, ha fatto innamorare un po' tutta la sala... «A cucchiaio la si può mangiare», spiega Cornali. In abbinamento il Carapace Sagrantino Tenute Lunelli.


Chiude con il dessert, Giorgio Sanchez: un Morbido di castagne, gelée di cachi, caramello e rum. Sanchez si supera, realizza un dolce non solo equilibrato sotto ogni punto di vista, ma esprime al meglio, con il suo piatto, quanto detto da Schiavo a fine serata: «Declinare la castagna del Lario in cucina significa a volte anche "nascondere" il prodotto, l'ospite non lo riconosce; ma una volta che glielo si dice, lo riscopre con entusiasmo».

A chiudere, la piccola pasticceria di Maria Ida Anghileri, le sue dolci "coccole da caffè". In abbinamento al dolce di Sanchez e a precedere il caffè, il Moscato d'Asti di Bera.

Più o meno tra un piatto e l'altro, è intervenuto il presidente Gerosa, a parlar delle varietà di castagne, ad annunciare (si parla forse di febbraio) un'altra serata dedicata stavolta a due prodotti della zona - la castagna, naturalmente, e la pecora brianzola. È lui ad aver parlato (a ben ragione) di un meccanismo virtuoso che viene a crearsi grazie a queste occasioni: «Per salvare la nostra cultura... la castagna bisogna mangiarla! Magari voi, privati o ristoratori, non la conoscete. Ecco allora che con queste cene imparate, assaggiate, magari vi convincete, la portate nelle vostre cucine. È un meccanismo virtuoso. Quello che ci permette di pensare, non solo alle castagne di oggi, ma anche a quelle di domani; non fermarci a salvaguardare le piante secolari che abbiamo oggi, ma muoverci affinché tra 200 anni anche chi verrà dopo di noi le avrà». In poche parole, chiare e precise, si estrapola senza troppo difficoltà quel valore di tutela e valorizzazione che muove e muoverà Euro-Toques Italia.

Per informazioni:
www.eurotoquesit.com
www.associazionecastanicoltorilarioorientale.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Agriturismo Il Ronco lago di Lecco castagna Lario tutela Euro Toques chef evento Paolo Schiavo Maria Ida Anghileri Mauro Gerosa Enrico Derflingher Gianni Tarabini Fabio Silva Giorgio Sanchez Mario Cornali

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).