Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 23 ottobre 2019 | aggiornato alle 14:52| 61607 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI
di Gabriele Ancona
vicedirettore
Gabriele Ancona
Gabriele Ancona
di Gabriele Ancona

Alice diventa Viva
Viviana Varese in società con Ritu Dalmia

Alice diventa Viva 
Viviana Varese in società con Ritu Dalmia
Alice diventa Viva Viviana Varese in società con Ritu Dalmia
Pubblicato il 05 aprile 2019 | 18:19

Un’Alice che sorridendo salta fuori dalla boccia e si libera in un mare di novità. Un voltare pagina che è nuotare verso il futuro. Il disegno rappresenta il cambio di rotta di Viviana Varese e parla da solo.

Sì, perché il ristorante Alice-Eataly Smeraldo di Milano chiuderà per un restyling di interior design a metà a agosto e riaprirà i primi di settembre con un nuovo nome - Viva (acronimo di Viviana Varese) - e una rinnovata struttura societaria. Al fianco di Viviana, con una quota del 20%, Ritu Dalmia, cuoca celebrity indiana, anima del ristorante Cittamani di piazza Mirabello.

(Alice diventa Viva Viviana Varese in società con Ritu Dalmia)

«Il vero restyling - spiega Viviana Varese - sarà nei contenuti del Viva, umani, etici e professionali. Fatti salvi i tre pilastri in cucina, i sous chef Ida Brenna, Matteo Carnaghi ed Emiliano Negri, vogliamo puntare sempre di più sulla sala». Ecco allora l’esordio del colombiano Luis Diaz, 28 anni, miglior giovane maître d’Italia nel 2017, coadiuvato da Gianluca De Marco. Sommelier, Federica Radice. Al suo fianco Jessica Rocchi, che svilupperà la mixology. In totale una squadra composta da uno staff di 52 professionisti che darà vita a un Viva sempre aperto, anche la domenica.

(Alice diventa Viva Viviana Varese in società con Ritu Dalmia)

«Già si respira energia nuova - commenta Viviana - nel ristorante mi piace essere circondata da tutte le diversità possibili: maschi, femmine, nazionalità, religioni. Arricchiscono. L’etica è poi fondamentale, a tutto tondo, dal cibo alle persone. La struttura deve essere umanamente orizzontale; senza il gruppo, non sono nessuno!».

(Alice diventa Viva Viviana Varese in società con Ritu Dalmia)

Altri punti di forza, etica e sostenibilità. Tanti presidi Solw Food e 700 mq di orto biologico con due serre per completare i piatti e i due menu degustazione. E poi un consistente investimento in cantina, che dovrebbe passare da 500 a 800 etichette, andando alla ricerca di bottiglie e annate difficili da reperire ed esplorando ulteriormente la Francia vinicola.

«Abbiamo molti aspetti in comune - ricorda Ritu Dalmia - e questo progetto rappresenta la sinergia di due pensieri. Vogliamo puntare anche su grandi eventi mirati. Non tanti cuochi sono in grado di cucinare per centinaia di persone mantenendo sempre il livello di cucina che si esprime per l’abituale numero di coperti. Ci vuole talento. E Viviana ne ha da vendere».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


cuoco chef Viviana Varese Ritu Dalmia Alice Viva menu eventi etica sala cucina cantina mixology

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).