Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 03 agosto 2021 | aggiornato alle 16:31 | 76947 articoli in archivio

Il Fog sfumato di Anna Rainoldi vince il concorso del riso Nebbia

Si chiama #Nebbiaexperience il concorso lanciato da Gli Aironi, azienda di riso nel vercellese. Ha vinto la Rainoldi, seguita da Andrea Grillo e Laura Lizza. Le loro tre ricette saranno inserite in un ebook.

di Piera Genta
14 giugno 2020 | 09:30

Il Fog sfumato di Anna Rainoldi vince il concorso del riso Nebbia

Si chiama #Nebbiaexperience il concorso lanciato da Gli Aironi, azienda di riso nel vercellese. Ha vinto la Rainoldi, seguita da Andrea Grillo e Laura Lizza. Le loro tre ricette saranno inserite in un ebook.

di Piera Genta
14 giugno 2020 | 09:30

È terminato il contest "#Nebbiaexperience: tu lo cucini, noi doniamo!" lanciato da Gli Aironi, azienda che da cinque generazioni coltiva il riso nella piana vercellese, per coinvolgere gli amanti del cereale a provare Nebbia, un Carnaroli dalle caratteristiche culinarie straordinarie, affumicato al legno di ciliegio per 14 ore. Tre i vincitori che hanno presentato delle ricette inedite che l’azienda nella prossime settimane raccoglierà in un e-book con la pubblicazione sul loro sito.

Il riso Nebbia, Carnaroli affumicato, protagonista del contest - Anna Rainoldi con il Fog sfumato vince il contest del riso Nebbia

Il riso Nebbia, Carnaroli affumicato, protagonista del contest

Primo classificato
Anna Rainoldi con Fog sfumato con sake e portato a cottura con brodo di verdure e alghe wakame e kombu, mantecato con matcha, polvere di mandarino e alici marinate con salsa di soia e yuzu.

Secondo classificato
Andrea Grillo con i Kebbeh affumicati al profumo di sambuco con crema di prescinseua al basilico

Terzo classificato
Laura Lizza con il Risotto che si crede una tartare: Nebbia alla barbabietola rossa, sfumato al prosecco di Valdobbiadene Docg, fonduta leggera di pecorino di Pienza Dop ed insalatina croccante di rape, fave e pecorino e Franco Rota con Nebbia al salmone marinato allo zenzero e lime.

Nebbia ed è un riso Carnaroli con gemma, frutto di una lavorazione poco invasiva del chicco che ne mantiene le sostanze contenute nella parte esterna. I chicchi poi vengono affumicati per non meno di 14 ore ad una temperatura costante, delicatamente miscelati con cicli di miscelazione ogni 5 minuti a cui seguono 5 minuti di riposo, in modo che il sapore penetri uniformemente nel cereale, e poi lasciati riposare per almeno 24 ore dopo la fase di affumicatura.

L’idea di affumicare il riso nasce dopo aver intercettato la tendenza del mercato allo smoked, grazie all’intuizione di Luca Barbiero, che dopo anni di cucina sperimentale, studi di gastronomia molecolare e ricerche dei sapori ancestrali, nel 2015 si avvicina al mondo del barbecue diventandone uno dei nomi di punta a livello nazionale. Il risultato è un riso dalle morbide note legnose, intense all’olfatto e piacevolmente delicate al palato. Nebbia è un prodotto estremamente versatile, che si presta a diversi abbinamenti in quanto le note affumicate esaltano il gusto degli ingredienti con cui lo si accompagna.

Per informazioni: www.gliaironi.it

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali