ABBONAMENTI
Rotari
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 25 gennaio 2021 | aggiornato alle 15:22| 71471 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI
di Carla Latini
Carla Latini
Carla Latini
di Carla Latini

Testardo, permaloso, tenace: Damiano Scaglioni si racconta

Testardo, permaloso, tenace: Damiano Scaglioni si racconta
Testardo, permaloso, tenace: Damiano Scaglioni si racconta
Pubblicato il 09 dicembre 2020 | 12:01

Abbiamo sollevato il cappello da cuoco a Damiano Scaglioni, cuoco allo Zum Rosenbaum di Nalles (Bz), che ci ha svelato i suoi segreti: da cosa voleva diventare da grande a ciò che non manca mai nel suo frigo.

Damiano Scaglioni cresce a Mantova in una famiglia di origini contadine dove apprende l’importanza della tradizione culinaria e vinicola. Già all’età di 8 anni comincia a dare una mano in casa passando molto tempo ai fornelli. Decide poi di seguire altre strade e percorsi formativi. Mai avrebbe pensato di fare il cuoco di professione fin quando non si è trovato ad aiutare un amico nel suo locale.

Damiano Scaglione - Testardo, permaloso, tenace Damiano Scaglione si racconta
Damiano Scaglioni

Fa tappa a Mantova e Verona con una breve sosta in Francia. Passa 5 anni nel Regno Unito dove, dopo diverse esperienze, ha il privilegio di lavorare sotto l’insegna di Petrus Gordon Ramsay. Qui apprende rigore, precisione, rispetto per la gerarchia, vede ingredienti e accostamenti sconosciuti e impensabili, lavorazioni tecniche complesse. Nel frattempo viaggia per lavoro in Asia e segue corsi di fermentazione, essiccazione e affumicatura. Poi una breve sosta in Australia a Sydney con Alex Pavoni e Guillaume Brahimi,top ristorazione fine dining italiana e francese.

Rientra in Italia e approda al wellness hotel Engele collaborando con Theodor Falser, una stella Michelin. Da lui apprende la ricerca, l’uso completo della materia prima sostenibile, scopre erbe spontanee e aromatiche, grani, radici e tuberi rivalutando prodotti e ricette dimenticate. Nel frattempo collabora anche con Kempisky al San Clemente Palace a Venezia e all’Hotel Terme Antoniano a Padova. Adesso è al Boutique Hotel Zum Rosenbaum a Nalles (Bz). Qui è partita una sorta di sfida e un nuovo concetto, naturalmente fine dining.


Da bambino cosa sognavi di diventare?
Un architetto o un designer

Il primo sapore che ti ricordi.
Farina di castagne. Sin da piccoli si mangiava un dolce tipico fatto appunto con farina di castagna e rosmarino

Qual è il senso più importante?
Olfatto

Il piatto più difficile che tu abbia mai realizzato.
I piatti più semplici a volte sono quelli più difficili, anche una pasta al pomodoro

Come hai speso il primo stipendio?
Giradischi e una decina di vinili

Quali sono i tre piatti che nella vita non si può assolutamente fare a meno di provare?
Carbonara, lasagna e agnello scottadito

Cosa non manca mai nel frigo di casa tua?
Guanciale, burrata e uova

Qual è il tuo cibo consolatorio?
Nutella e pan brioche

Che rapporto hai con le tecnologie?
Diciamo che aiutano molto e permettono grandi trasformazioni della materia prima, ma, ciò restando, alcune cose è giusto mantenerle come si usa dire "alla vecchia maniera"

All’Inferno ti obbligano a mangiare sempre un piatto: quale?
Spero di meritare il paradiso

Chi inviteresti alla cena dei tuoi sogni?
Tutte quelle persone che non hanno mai creduto in me

Quale quadro o opera d’arte rappresenta meglio la tua cucina?
“Metamorfosi” di Escher

Se la tua cucina fosse una canzone quale sarebbe?
“The Passenger” di Iggy Pop


Per informazioni: www.rosenbaum.it


© Riproduzione riservata


“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


cuoco chef Petrus Gordon Ramsay Boutique Hotel Zum Rosenbaum Alto Adige cucina Michelin Damiano Scaglioni Gordon Ramsay Alex Pavoni Guillaume Brahimi Theodor Falser

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®