Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 05 luglio 2020 | aggiornato alle 19:05| 66553 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     MAÎTRES e SALA
di Marco Reitano
presidente Noi di Sala
Marco Reitano
Marco Reitano
di Marco Reitano

Per accogliere il turista
bisogna conoscere le lingue straniere

Per accogliere il turista 
bisogna conoscere le lingue straniere
Per accogliere il turista bisogna conoscere le lingue straniere
Pubblicato il 23 ottobre 2018 | 08:16

La gastronomia è la principale attrattiva turistica del Belpaese. I dati ufficiali parlano chiaro: il motivo principale per cui un turista ritorna in Italia è il cibo. E per promuoverlo bisogna conoscere le lingue.

I prodotti della nostra terra, le nostre ricette, i nostri ristoranti, lasciano un ricordo indelebile in un pubblico che è sempre più globale, sempre più abituato a viaggiare. Ovvio quindi che la ristorazione è una risorsa primaria per l’economia italiana, un carburante, ed è per questo che andrebbe sempre supportata/incentivata.

(Per accogliere il turista bisogna conoscere le lingue straniere)

Io personalmente comincerei dalla formazione del personale di sala, di chi ha il contatto col cliente con cui stabilisce un rapporto e lo fidelizza. Sì, credo sempre più fermamente che la ristorazione italiana abbia bisogno di questo, di fidelizzazione. Come fare? Da dove cominciare? Beh semplice, dalle lingue straniere! La lacuna più grande del nostro settore è la scarsa conoscenza delle lingue da parte degli operatori. Potremmo addirittura restringere il campo e focalizzarci su una lingua sola, una di base, la più parlata al mondo: l’inglese. La mia considerazione non ha l’intento di fare retorica, anzi, intendo fare il punto della situazione, considerando che siamo nel 2018. E posso dire che non ci siamo.

Il cliente straniero che frequenta i nostri ristoranti tende solitamente a farsi accompagnare nella scelta enogastronomica da intraprendere durante una cena o un pranzo, accettando, il più delle volte con piacere, i consigli del maître o del sommelier. Una buona predisposizione, quindi, verso le lingue, faciliterebbe non poco la comunicazione tra operatore e cliente, nonché metterebbe quest’ultimo ancor di più a suo agio. Comunicare nell’esatta maniera un piatto o un vino rende innanzitutto più facile poter consigliare la proposta del ristorante, ma soprattutto farne comprendere le peculiarità.

La formazione scolastica è l’indagato numero uno per questa grave lacuna: il turismo rappresenta una delle principali fonti economiche del nostro Paese e l’insegnamento delle lingue straniere risulta necessario. Andrebbe quindi potenziata l’istruzione dalle scuole elementari fino a quelle superiori, con un percorso ancor più definito per gli studenti degli istituti alberghieri. Non dobbiamo dimenticarci che investire sui giovani significa investire sul futuro di queste Paese. Studiate! Perché di giovani che parlano bene le lingue - mi dispiace dirlo - non ne ho incontrati molti.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


accoglienza turismo turisti stranieri lingue straniere scuola formazione professionale istituto alberghiero ristorazione maitre iat italiaatavola

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®