Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 17 agosto 2019 | aggiornato alle 19:07| 60390 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     PROFESSIONI     MAÎTRES e SALA
di Alberto Lupini
direttore
Alberto Lupini
Alberto Lupini
di Alberto Lupini

Intrecci, una scuola di alta formazione
per rivoluzionare il mondo della sala

Intrecci, una scuola di alta formazione 
per rivoluzionare il mondo della sala
Intrecci, una scuola di alta formazione per rivoluzionare il mondo della sala
Primo Piano del 27 aprile 2018 | 11:48

Intrecci - Alta formazione di sala è un'idea delle sorelle Cotarella che, forti del loro know how familiare, hanno un obiettivo: formare professionisti di sala di alto livello e portarli nel mercato della ristorazione. Perché il cliente sceglie sì un'esperienza culinaria, ma per renderla unica ha bisogno in primis della sala.

Con il mondo dello chef-star e della cucina che prende sempre più piede e con un'accoglienza che porta l'Italia ad essere faro di attrattività per tutta l'Europa e non solo, Intrecci si assume la responsabilità di rivoluzionare il concetto di sala, più contemporaneo ed accogliente, formando dei professionisti che siano guidati da classe (intesa come eleganza, preparazione ed armonia, e non come distanza), calore (intenso come presenza, e mai come invadenza) e carattere (inteso come capacità di distinguersi rimandendo fedeli a se stessi), le tre "C" dell'accoglienza, i tre pilastri fondamentali di questo mestiere.

(Intrecci, una scuola di alta formazione per rivoluzionare il mondo della sala)

«Spesso mi trovo in diversi ristoranti a parlare di vino - spiega Dominga Cotarella, co-ideatrice della scuola insieme alle sorelle Marta ed Enrica, ma anche vicedirettore e direttore marketing di cantina Falesco - e qui capita insieme ai clienti di constatare un problema». Perché nella ristorazione sala e cucina si completano e insieme formano quella che per il cliente dev'essere un'esperienza sensoriale a 360°: nessuna delle due parti può venire meno, sono entrambe egualmente fondamentali. «Quando c'è un problema e c'è allo stesso tempo la possibilità di risolverlo, è necessario impegnarsi per farlo. Ecco perché io e le mie sorelle abbiamo dato vita a quest'idea, di creare una scuola dedicata esclusivamente alla sala», perché il cliente si serve in sala, e quindi, la sala serve. Intrecci infatti ha come primo desiderio, osservando da vicino il mondo della ristorazione, quello di colmare il gap della cucina a discapito della sala.

Dominga Cotarella ed Enrico Chiavacci (Intrecci, una scuola di alta formazione per rivoluzionare il mondo della sala)
Dominga Cotarella ed Enrico Chiavacci

Un'idea tanto "azzeccata" da aver trovato innumerevoli partnership, tra cui quelle con l'Università degli studi di Scienze Gastronomiche, l'Università Cattolica del Sacro Cuore, la Sapienza (corso di laurea in Dietistica), l'Università degli studi della Tuscia e l'Università degli studi del Sannio. Accanto alle univerisità tante importanti associazioni come i Jre e Noi di Sala; e tante aziende, tra le quali Antinori. «Tra i tanti partner presenti, noi siamo piccoli - spiega Enrico Chiavacci, direttore marketing di Antinori - ma abbiamo conosciuto e fin da subito sostenuto questo progetto, secondo noi tanto ambizioso quanto innovativo. Crediamo che la figura dello chef, oggi anche imprenditore, abbia bisogno di qualcuno che lo rappresenti, sempre, anche in sala, dove serve quella professionalità che quando maturata può dare davvero molte soddisfazioni».

(Intrecci, una scuola di alta formazione per rivoluzionare il mondo della sala)

Un argomento di importanza centrale, quello citato da Chiavacci, che rende l'idea della completezza del programma di studi di Intrecci, non limitato alla sala ma inerente a ogni aspetto della ristorazione, dal Marketing strategico e operativo alle Tecniche di comunicazione e accoglienza fino all'Economia e alla Gestione delle aziende ristorative, dall'Enologia al mondo delle Bevande fino a Postura, portamento, moda e stile. Insomma, una mission unica e ben definita: quella di formare i nuovi professionisti dell'accoglienza.

«Un dato interessante e recente - spiega Dominga, connettendo la completezza del programma di studi di Intrecci alla situazione turistica italiana di oggi - ritrae un'Italia che partecipa al fatturato del settore accoglienza a livello europeo per un settimo. Noi contribuiamo a questo settore Ue con circa 50 miliardi di euro. Credo che questo dato dia l'idea di quanto dobbiamo fare, di quanto dobbiamo investire nell'accoglienza, e nella formazione stessa, che ne fa indissolubilmente parte».

(Intrecci, una scuola di alta formazione per rivoluzionare il mondo della sala)

Una formazione completa, complessa, che confluisca, quindi, in una vera e propria laurea, la stessa #laureaccoglienza che da tempo Italia a Tavola promuove e che da tempo ha trovato il sostegno di moltissime realtà tra aziende, professionisti e istituzioni. «Una laurea accoglienza è la sfida che abbiamo raccolto - conclude Dominga - la sfida che ci poniamo da qui ai prossimi cinque anni: fare diventare Intrecci un vero e proprio percorso di laurea, di managerialità. Con magari i tre anni che portino a formare dei professionisti di sala». Proprio come per un'università.

La scuola è già attiva da dicembre 2017. Iniziati i primi corsi di studio, sono già state diverse le uscite didattiche, come quella al Castello della Sala, a San Patrignano, al Caseificio Santo Stefano, alla Blu & Lab Academy, alle Terrazze dell'Etna, da Tornatore, da Allegrini e alla sede di Illy Università.

(Intrecci, una scuola di alta formazione per rivoluzionare il mondo della sala)

Intrecci - Alta formazione di sala
piazza del Poggetto 12 - 01024 Castiglione in Teverina (Vt)
Tel 0761 948391
www.intreccialtaformazione.com
info@intreccialtaformazione.com

L'idea: L'idea è di Dominga, Enrica e Marta Cotarella.
Il campus: Situato nel centro storico di Castiglione in Teverina, il campus è composto da un polo didattico e una struttura per gli alloggi, per un'esperienza formativa e di vita full-time e full-immersion.
Gli spazi: Aula didattica, aula laboratorio, segreteria didattica, mediateca, biblioteca del vino, area relax, alloggi, aula magna e conference hall
A chi si rivolge: Studenti diplomati presso istituti superiori (alberghiero o altri), con età non superiore ai 30 anni
Il programma di studi: Una parte teorica multidisciplinare, demandata alle competenze di professionisti con esperienza nella risotrazione di alto livello, professori universitari e imprenditori (sei mesi), e una parte di tirocinio semestrale presso strutture ristorative ed alberghiere d'eccellenza (6 mesi)
Argomenti di studio: scienze degli alimenti, principi di economia, enologia e sicurezza sul lavoro, public speaking, lezioni di marketing e comunicazione, corsi di inglese e francese (per l'elenco del corsi e delle masterclass, cliccare qui)
Le discipline: Tecniche di accoglienza, Tecniche di comunicazione, Agronomia ed enologia, Mondo delle bevande, Scienze degli alimenti, Tecnologie agroalimentari, Marketing, Economia e gestione delle aziende ristorative, Lingua inglese e francese, Psicologia del cliente, Mixology.
Contaminazioni: Public speaking, Bon ton e galateo, Postura e portamento, moda e stile, Recitazione e dizione, Principi di sonorizzazione della sala, Principi di illuminazione della sala
I valori: Curiosità, coraggio e cultura

Intrecci alta formazione sala personale di sala professionista Dominga Cotarella Famiglia Cotarella Falesco Enrico Chiavacci Antinori corso di laurea laureaccoglienza

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)