Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 06 agosto 2020 | aggiornato alle 03:21| 67099 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Molino Quaglia
HOME     PROFESSIONI     PIZZAIOLI
di Alberto Lupini
direttore
Alberto Lupini
Alberto Lupini
di Alberto Lupini

Arcidiacono, pioniere della pizza
con antichi grani siciliani

Arcidiacono, pioniere della pizza 
con antichi grani siciliani
Arcidiacono, pioniere della pizza con antichi grani siciliani
Pubblicato il 26 aprile 2016 | 17:02

Il pizzaiolo di “In un angolo di mondo” ad Acireale è uno dei pochi che sperimenta sulle farine, utilizzando antiche varietà di grano: «Bisogna cercare piatti innovativi che con queste tipologie portano all’eccellenza»

In un angolo di mondo” ad Acireale (Ct) non è una classica pizzeria. È il tempio della pizza gourmet, paradiso per vegetariani e vegani, ma anche per tutti coloro che amano la sana alimentazione e il buon cibo, realizzato con passione e tanta ricerca. Giuseppe Arcidiacono (nella foto), ex pallavolista, è ritenuto il “re” della pizza in Sicilia, ma è anche uno dei pochi che sperimenta sulle farine, utilizzando antichi grani siciliani. In questo territorio c’è stata negli ultimi anni una grande riscoperta dei grani antichi, ma in certi casi non se ne comprende appieno l’utilizzo.



«Questo mondo - spiega Arcidiacono - è esploso grazie a tutto un movimento salutistico, perché non se ne poteva più di farine “scarse”, dove la qualità dei valori nutrizionali è molto bassa. Quindi questa riscoperta salutistica ha fatto esplodere la riscoperta dei grani antichi, che hanno basso indice glicemico e sono più ricchi di fibre, vitamine e proteine, di conseguenza nutrono molto meglio. Il problema è che in questo momento tra gli addetti ai lavori c’è poca preparazione su come trovare dei prodotti di eccellenza».

Utilizzando queste farine, però, non si possono ottenere tutte le tipologie di pizze, come quelle napoletane. «La ricerca che bisogna fare in questo momento - precisa Arcidiacono - consiste nel trovare, con queste varietà di grani, prodotti che portano ad un’eccellenza, senza andare a copiare prodotti che già di per sé hanno un percorso ben costruito».

Giuseppe Arcidiacono
Giuseppe Arcidiacono

Sono ormai numerosi i ristoratori che propongono pani di ogni tipo conditi o aromatizzati con ingredienti particolari, ma non si sa effettivamente con quali farine sono realizzati. «Per quanto mi riguarda - rivela il pizzaiolo di “In un angolo di mondo” - il cestino del pane in tavola è una cosa superata, perché cominciare il pasto con quel carico di carboidrati non mi è mai piaciuto. Molto più interessanti in questo momento, a mio parere, sono le scelte di determinati tipi di pane in funzione del piatto che si va a proporre, facendo delle sperimentazioni: ad esempio per un piatto di pesce cercare di abbinare un pane realizzato con semole tipo Cappelli, più leggero, e così via».

In Italia c’è che sta lavorando molto su questo tipo di ricerca. «I molini - conclude Arcidiacono - spingono i vari tipi di farine. Grazie ai loro tecnici si sta cercando di lavorare in questa direzione per ottenere prodotti più validi».


In un angolo di mondo
via Nazionale per Catania 180 - 95024 Acireale (Ct)
Tel 095 877724

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


In un angolo di mondo Acireale pizza Giuseppe Arcidiacono farina grano antico ricerca sperimentazione

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®