Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 08 agosto 2020 | aggiornato alle 14:09| 67139 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     PROFESSIONI     PIZZAIOLI
di Gabriele Ancona
vicedirettore
Gabriele Ancona
Gabriele Ancona
di Gabriele Ancona

La Pizzeria Gorizia 1916 a Napoli
ha scelto i pomodori Cirio Alta Cucina

La Pizzeria Gorizia 1916 a Napoli 
ha scelto i pomodori Cirio Alta Cucina
La Pizzeria Gorizia 1916 a Napoli ha scelto i pomodori Cirio Alta Cucina
Pubblicato il 16 giugno 2017 | 15:56

Da 101 anni in piena attività al Vomero, la pizzeria della famiglia Grasso propone 50 pizze, 30 tradizionali e le altre di fantasia, con l’utilizzo di ingredienti di stagione. Ma il pomodoro si deve sentire

La sesta battaglia dell’Isonzo e la conquista italiana di Gorizia vengono celebrati tutti i giorni, da 101 anni, a Napoli. Da una famiglia e da una pizzeria. Il 20 agosto 1916, per celebrare la vittoria sull’esercito austroungarico, Salvatore Grasso cambiò il nome alla sua Nuovo Vomero e le donò un’insegna patriottica: Pizzeria Gorizia 1916. Una potente testimonianza di italianità.

La Pizzeria Gorizia 1916 a Napoli ha scelto i pomodori Cirio Alta Cucina

Ma i Grasso, in via Bernini, al Vomero, dal 1890, lo spirito nazionale e la tradizione li sanno esprimere bene anche in cucina. Oggi sono Salvatore Antonio e il figlio Salvatore Marco a gestire la ristopizzeria di famiglia. «Tutti i maschi primogeniti della nostra famiglia - ci spiega Salvatore Antonio anticipando la nostra curiosità - vengono chiamati Salvatore. Questo da 5 generazioni». Quasi un ideale passaggio di consegne per mantenere sempre ad alto livello l’offerta gastronomica.

Una novantina di coperti, 12 addetti, di cui due pizzaioli al banco e uno al forno, il menu pizzeria di Gorizia 1916 propone 50 pizze, 30 tradizionali e le altre di fantasia, con l’utilizzo di ingredienti di stagione. «A volte - racconta Salvatore Antonio - sono i clienti a suggerirci una nuova ricetta. La proviamo e se funziona la inseriamo nella carta».

La Pizzeria Gorizia 1916 a Napoli ha scelto i pomodori Cirio Alta Cucina
Salvatore Antonio Grasso

Gorizia 1916 sforna tra le 2.000 e le 2.500 pizze a settimana e sul fronte ristorante i Grasso si sono specializzati nell’offrire una gastronomia a base di pescato. «Sono sempre presenti - interviene Salvatore Marco - i prodotti tipici della cucina campana, quei piatti tanto semplici quanto prelibati realizzati con estrema attenzione alla tradizione e con un occhio all’innovazione, in modo da renderli unici».

Ecco allora spaghetti alle vongole, linguine agli scampi, misto di pesce alla piastra e frittura mista. Compresa quella tipica all’italiana, ricca di crocchè, arancini, mozzarella in carrozza, zeppole, fiori di zucca. Un inno alla friggitoria in purezza, quella canonica, che utilizza ingredienti selezionati e li lavora con perizia per servire un piatto dal gusto intenso, ma leggero.

La Pizzeria Gorizia 1916 a Napoli ha scelto i pomodori Cirio Alta Cucina

Un metodo applicato anche in pizzeria, dove le materie prime interpretano il ruolo di protagoniste. Il pomodoro, in particolare, per Salvatore Marco è un ingrediente che fa la differenza: «Si deve sentire. Il suo profumo, anche a pizza cotta, va percepito in modo chiaro». La ristopizzeria Gorizia 1916 ha scelto la gamma Cirio Alta Cucina in quanto pensata per soddisfare davvero le esigenze e la creatività di ogni professionista con pomodori di assoluto valore aggiunto, versatili nelle prestazioni e dalla resa ottimale e costante, dalla pizza ai primi e secondi piatti, fino ai contorni.

«Per la pizza - spiega Salvatore Antonio - utilizziamo i pelati. Grandi, corposi e di colore rosso vivo, li schiacciamo a mano in modo grossolano e li disponiamo sul disco utilizzandone circa il 20% in più rispetto alla norma. Una volta in forno a 480°C, quando si solleva il cornicione, spostiamo la pizza all’imboccatura per farla asciugare e ultimare la cottura a fuoco lento. Una volta sfornata, il pomodoro è presente, si sente con intensità al palato e all’olfatto».

Un binomio, quello pizza-pomodoro, che si esalta anche in ricette antichissime proposte da Gorizia 1916 come la Cosacca, a base di olio, pomodoro e pecorino. «Per noi ricerca e materie prime di qualità - racconta Salvatore Marco - sono alla base di tutta la linea gastronomica. Per questo ci siamo affidati a Cirio Alta Cucina». Un rapporto consolidato quello tra la famiglia Grasso e l’azienda del Gruppo Conserve Italia, che si propone come riferimento per i professionisti del mondo della ristorazione. Con Gorizia 1916 ha incontrato non solo degli storici interpreti della pizza, ma dei veri cultori del pomodoro.

La Pizzeria Gorizia 1916 a Napoli ha scelto i pomodori Cirio Alta Cucina

Salvatore Antonio Grasso cittadino onorario di Gorizia
Per i 100 anni della sua pizzeria, Salvatore Antonio Grasso ha ricevuto la cittadinanza onoraria dal Comune di Gorizia. A fondare la Pizzeria Gorizia 1916, come accennato, fu infatti suo nonno Salvatore, soldato del 28° reggimento fanteria “Pavia” che entrò a Gorizia nell’agosto del 1916 issando sul castello della città conquistata la bandiera italiana. In quei giorni, però, Grasso era a Napoli in congedo per motivi di salute, ma appresa dai giornali la notizia dell’impresa dei suoi commilitoni decise di chiamare “Gorizia” la sua pizzeria.

Per informazioni: www.gorizia1916.com - www.cirioaltacucina.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Salvatore Grasso Pizzeria Gorizia 1916 Cirio Alta Cucina Conserve Italia pomodoro pomodori pelati Napoli pizza pizzeria Gorizia Grande Guerra Salvatore Antonio Grasso Salvatore Marco Grasso

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®