Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 31 marzo 2020 | aggiornato alle 18:37| 64488 articoli in archivio
Rotari
Rational
di Federico Biffignandi
Federico Biffignandi
Federico Biffignandi
di Federico Biffignandi

Marchesi su una laurea per cuochi
«Niente di più utile al Sistema Italia»

Marchesi su una laurea per cuochi 
«Niente di più utile al Sistema Italia»
Marchesi su una laurea per cuochi «Niente di più utile al Sistema Italia»
Primo Piano del 18 settembre 2017 | 10:05

Uno dei cuochi italiani più storici e conosciuti nel mondo è colui che da anni si sta impegnando a creare corsi sempre più specialistici per i cuochi proponendo di avviare anche Università apposite, ma invano. Ora però i Ministri Fedeli e Martina sembra vogliano invertire la rotta, è il momento di insistere

Valorizzare la professione del cuoco per distinguerla da “imitazioni” o “falsificazioni” attraverso scuole, corsi, certificazioni, lauree che vadano anche a garanzia del cliente. E valorizzare allo stesso modo anche il mondo dell’accoglienza affinché non venga inteso come un hobby, un passatempo o un di più, ma un vero e proprio settore di mercato che all’Italia può far un gran comodo. E, infine, unire i due rami per farli crescere insieme e sempre più forti. La battaglia che Italia a Tavola sta portando avanti da qualche tempo a questa parte è questa e l’ultimo appello in ordine temporale è quello rivolto al Ministero perché inizi a maturare seria l’idea di avviare corsi universitari per cuochi in casa nostra così come avviene in altri Paesi del mondo molto meno avvezzi all’enogastronomia. Invito che ha trovato i pareri favorevoli, seppur con qualche postilla, del ministro all’Istruzione Valeria Fedeli che ha dato il benestare ma «con altre competenze culturali» e del ministro alle Politiche agricole Maurizio Martina che l’ha definita «una scelta da fare, un salto di qualità».

Gualtiero Marchesi - Marchesi su una laurea per cuochi «Niente di più utile al Sistema Italia»
Gualtiero Marchesi

Qualcuno dei cuochi italiani storici sono anni che le prova tutte per convincere i vertici a dare il via a corsi universitari per futuri cuochi ma viene di fatto inascoltato mentre all’estero il suo nome e le sue conoscenze vanno a ruba. Lui è Gualtiero Marchesi che è intervenuto sulla vicenda. «Nel 2004 - spiega - ho accolto l’invito di creare una scuola di cucina italiana altamente professionale in grado di completare il percorso iniziato dagli istituti alberghieri; dieci anni dopo ho quindi creato l’Accademia Gualtiero Marchesi per diffondere il mio pensiero: la cucina come forma d’arte».

«Da molti anni - prosegue - affermo che “La cucina è di per sè scienza, sta al cuoco farla divenire arte”. Se la cucina è veramente scienza allora è indispensabile trattare la formazione dei cuochi allo stesso livello delle altre discipline scientifiche. Nel mondo ci sono centinaia di scuole di cucina dedicate alla formazione professionale dei cuochi e sono in continuo aumento quelle che offrono corsi a livello bachelor universitario. Università dalla Cina all’America, dall’Olanda alla Svizzera chiedono la mia collaborazione per realizzare una formazione di cucina italiana a livello universitario».

«In Italia - ricorda - esistono solamente corsi universitari di scienze gastronomiche e il fatto che io stesso sia stato il primo cuoco in Italia a ricevere nel 2012 la Laurea Honoris Causae dall’Università di Parma non significa che questo corso universitario formi dei cuochi. Ritengo fondamentale che il cuoco studi in modo serio la chimica, la biologia, la nutrizione, l’alimentazione affrontando quindi le materie più tecniche proprie della professione del cuoco. Non dobbiamo attendere oltre: la formazione universitaria in cucina è diventata una esigenza che non possiamo più sottovalutare. Se fossi un politico affermerei che “un corso di laurea in Scienze Culinarie è quanto di più utile in questo momento al Sistema Italia».

Hashtag: #laureaccoglienza

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Gualtiero Marchesi Maurizio Martina Valeria Fedeli ministro cuoco universita laurea laureaccoglienza

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®