Ros Forniture Alberghiere
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 15 dicembre 2019 | aggiornato alle 15:35| 62568 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     SOMMELIER
di Marco Reitano
presidente Noi di Sala
Marco Reitano
Marco Reitano
di Marco Reitano

Il vino va “raccontato”
Viaggiare è fondamentale

Il vino va “raccontato” 
Viaggiare è fondamentale
Il vino va “raccontato” Viaggiare è fondamentale
Pubblicato il 03 dicembre 2019 | 08:40

A tutti i clienti che non si accontentano di una presentazione del vino con le informazioni di base (da etichetta) possiamo raccontare delle persone, dell’impegno, della geografia o del paesaggio.

Conoscere a fondo le materie prime è una delle armi vincenti per chi lavora in sala al ristorante. Il cliente è curioso, ma è anche sempre più esperto. Per questo dobbiamo essere esaurienti quando ci vengono poste domande sui prodotti che trattiamo ed è buona norma evitare di incappare in gaffe con spiegazioni imprecise o, peggio, non veritiere. Al di là dello studio, tuttavia, visitare i produttori e le zone di produzione è di fondamentale importanza per arricchire la nostra esperienza e, di rimbalzo, quella del cliente. A questo proposito vorrei soffermarmi su un prodotto specifico, il vino.

(Il vino va raccontato Viaggiare è fondamentale)

Al ristorante, raccontare al cliente di un vino caratterizzando il racconto con dettagli propri di chi ha visitato il luogo d’origine ha un valore inestimabile e ci rende dei veri professionisti. Quel vino non è più solo una bevanda, prende la forma di un paesaggio, è portatore di cultura, di profumi, di luoghi, di una filosofia di produzione.

Il viaggio “chiude il cerchio” della nostra cultura sul vino, che non si limita più alla sola degustazione ma si arricchisce nell’identificazione della tipologia con tutti quegli aspetti che riguardano il territorio, il clima, la vita delle piante e il ciclo produttivo di un’azienda. Non dimentichiamo che il vino è il risultato della terra e del lavoro dell’uomo e che solo incontrando entrambi dal vivo possiamo comprenderlo nella sua completezza. In questo modo saremo sempre in grado di raccontare al cliente la storia e la cultura del prodotto, attirando la sua attenzione e arricchendo l’offerta del nostro locale. Abbiamo l’opportunità di riportare una cultura vera, non artificiale e limitata ad un contenitore in vetro. Non meno importante, poi, è ricordare che solamente se il personale di sala conoscerà a fondo i vini serviti non avrà mai paura di “affrontare” il cliente.

Permettetemi di elencare alcuni dei miei “posti del cuore”, zone che ogni bravo sommelier di ristorante dovrebbe visitare per sua cultura: la Toscana, dal Chianti alla Val d’Orcia; le Langhe piemontesi; il vulcano Etna in Sicilia; le Dolomiti in Alto Adige; la Mosella in Germania; la Borgogna, Bordeaux e Champagne in Francia; la valle del Douro in Portogallo. Ovviamente questi suggerimenti sono solo un inizio. Buon viaggio!

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino sommelier servizio di sala Noi di Sala viaggio territorio vocato produzione di vino maitre ristorante carta dei vini

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).