Sofidel Papernet
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 02 luglio 2020 | aggiornato alle 07:53| 66499 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Rational
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Evitare ansie e dedicarsi agli hobby
per scacciare la malinconia delle feste

Evitare ansie e dedicarsi agli hobby 
per scacciare la malinconia delle feste
Evitare ansie e dedicarsi agli hobby per scacciare la malinconia delle feste
Pubblicato il 02 gennaio 2016 | 15:31

Nel periodo delle feste chi è incline a depressione può peggiorare. Cause: ansia per i regali, contatto con persone sgradevoli, bilancio di un anno andato male. Non obbligarsi a fare ciò che si deve solo perché è Natale

Il periodo delle festività tra Natale e Capodanno, nonostante dovrebbe essere per tradizione motivo di gioia e serenità, rischia spesso di trasformarsi in occasione di tristezza, quasi una temporanea depressione. Questa sensazione di malinconia, che gli americani amano definire “Christmas blues”, trasforma il periodo delle feste, rabbuiandone il significato più autentico di convivialità. Senza considerare che, di fronte alla felicità altrui, questo smarrimento può acuirsi ancora di più. Un'analisi di questo “mood” è riportata di seguito e tratta da Humanitasalute, con le esaurienti spiegazioni del dottor Paolo Amami, neuropsicologo e psicoterapeuta dell’ospedale Humanitas.




«Bisogna distinguere - spiega Paolo Adami - tra chi è più predisposto a soffrire di depressione e chi invece si trova per un motivo particolare a vivere con un po’ di avvilimento le feste di Natale e di fine anno. Di Christmas blues si è cominciato a parlare circa 30 anni fa quando gli psicologi americani notarono come, a ridosso delle feste di Natale, molti pazienti affetti da depressione avvertissero un aggravamento dei sintomi. Di conseguenza aumentavano le visite dagli psicologi e i ricoveri».

Il Natale può amplificare le emozioni come ansia e depressione
«Il Natale - sottolinea lo specialista - può funzionare come una sorta di amplificatore, soprattutto nei soggetti più inclini alla depressione. Molti vivono una sorta di senso di colpa per non riuscire a essere felici come chi li circonda. C’è una sorta di imposizione a essere sorridenti e disponibili durante le feste di Natale, cosa che invece per alcune persone può diventare fonte d’angoscia e sofferenza. Nei soggetti che soffrono di depressione o che sono a maggiore rischio per questo tipo di disturbo le feste natalizie sono un periodo critico in cui i sintomi potrebbero esacerbarsi».

Ma non è solo la depressione a poter “esplodere” durante le festività natalizie. «Si possono avvertire - continua il dottor Paolo Adami - anche stati d’ansia dovuti, ad esempio, all’obbligo della convivialità, al cosiddetto “stress da regalo”, al dover organizzare feste, pranzi e visite da amici e familiari. Ad esempio si può vivere male la presenza di una persona che invece non si vorrebbe vedere».

Ma come accennato non sono solo le persone inclini alla depressione a poter soffrire di malinconia natalizia. Uno stato d’animo di vaga tristezza può rabbuiare l’umore di chiunque per i più disparati motivii. «Le feste di Natale - prosegue l'esperto - arrivano a fine anno e un bilancio non proprio positivo dei mesi trascorsi può deludere e gettare nello sconforto. Oppure chi sta attraversando un periodo difficile sul piano affettivo, ad esempio una separazione o un divorzio, o su quello lavorativo e finanziario, può sentirsi più solo, senza prospettive, e dunque più triste».

Cosa poter fare per contenere la malinconia natalizia?
«La prima cosa da fare - suggerisce l’esperto - è cercare di capire perché ci si sente giù e se magari sia necessario rivolgersi a uno specialista. Per chi sente il peso delle tradizioni natalizie è importante saper dire qualche no e non costringersi a fare quello che si deve solo perché “è Natale”. Piuttosto cercare di dedicarsi alle cose più piacevoli e alle attività più coinvolgenti».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


depressione Natale Christmas Blues malinconia regalo Paolo Amami Humanitas

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Orobica Pesca
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®