Allegrini
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 09 luglio 2020 | aggiornato alle 23:30| 66643 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Rational
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Francia paese più sostenibile del mondo
Gli italiani? Obesi e ipernutriti

Francia paese più sostenibile del mondo 
Gli italiani? Obesi e ipernutriti
Francia paese più sostenibile del mondo Gli italiani? Obesi e ipernutriti
Pubblicato il 02 dicembre 2016 | 18:01

Da una recente indagine è emerso che la Francia è il paese più virtuoso, o meglio, quello dove si mangia meglio nel mondo. L’Italia è sesta in classifica e rivela problemi legati a obesità e ipernutrizione

Nel giudicare un prodotto o il modo di lavorare, un’azienda ormai prima ancora che soffermarsi sulla qualità si analizza la sostenibilità. Questo sembra valere per certi versi anche per tutto il mondo food, chiamato sempre di più a “mettersi in riga” sulla riduzione dei rifiuti e sulla diminuzione di sprechi, di cibo e quindi anche economici. E proprio affidandosi a questo principio la Fondazione Barilla center for food and nutrition ha condotto presso il centro di ricerca del gruppo “The economist” uno studio sulla sostenibilità alimentare in 25 diversi paesi che con i loro rispettivi abitanti rappresentano i 2/3 della popolazione mondiale.

Francia paese sostenibile

Dunque non si è giudicato nulla che abbia a che fare con chef stellati, piatti gourmet e altri aspetti da cucina stellata, bensì altri 58 parametri suddivisi in tre ambiti di ricerca: agricoltura sostenibile, nutrizione e spreco alimentare. Roba da abitudini quotidiane da “casalinga di Voghera” che però, come detto, tornano ad essere cruciali per il futuro del pianeta. Venendo ai dati, la ricerca ha evidenziato che è la Francia il paese più virtuoso, o meglio, quello dove si «mangia meglio» come spiegano gli ideatori. Dietro ai “cugini” si piazzano, in successione: Giappone, Canada, Germania, Regno Unito. E l’Italia? L’Italia viene subito dopo i “sudditi” della Regina classificandosi al sesto posto, davanti a Corea del Sud, Australia, Israele e Colombia che completano la “top 10”. I tre peggiori invece sono risultati essere Egitto, Arabia Saudita e India.

Francia paese sostenibile

La ricerca ha portato alla luce una serie di problemi che devono mettere in guardia anche gli italiani; il Belpaese infatti è secondo nella classifica dei paesi con più cittadini obesi e sovrappeso tra i 2 e i 18 anni e terzo per ipernutrizione. «Per me il nostro cibo è il più buono come gusto - ha spiegato Guido Barilla, direttore del centro - ma come sistema alimentare possiamo fare meglio. Servono leggi che affrontino i problemi».

Molti sono gli spunti offerti dalla ricerca come quello che premia la Germania come paese più virtuoso in tema di agricoltura sostenibile; per quanto riguarda la denutrizione invece è l’Etiopia il paese con la maggior percentuale di popolazione denutrita (32%), mentre nella classifica dell’obesità triste primato per gli Emirati Arabi Uniti con il 74% di popolazione obesa. Sull’obesità inoltre è doveroso sottolineare come dal 1965 ad oggi sia triplicata nel mondo. Un dato che cozza con quello sulla denutrizione e dà vita all’ormai celeberrimo paradosso per il quale 795 milioni di persone non mangiano abbastanza e 1,3 miliardi di tonnellate di cibo vengono sprecate ogni anno.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


ricerca Barilla obesita ipernutrizione Francia Italia spreco sostenibilita Germania denutrizione

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®