Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 11 luglio 2020 | aggiornato alle 09:30| 66663 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Leggere o vedere un film in serata
Un'illuminazione diffusa aiuta gli occhi

Leggere o vedere un film in serata 
Un'illuminazione diffusa aiuta gli occhi
Leggere o vedere un film in serata Un'illuminazione diffusa aiuta gli occhi
Pubblicato il 07 gennaio 2017 | 11:00

Per salvaguardare gli occhi il consiglio è di non puntare una luce diretta nella retina ma di illuminare in modo omogeneo la stanza dove ci si trova con la fonte luminosa posizionata alle nostre spalle

Leggere un buon libro, guardare un bel film o messaggiare con gli ormai inseparabili smartphone sono abitudini quotidiane e passatempi piacevoli. L’importante è farlo rispettando la salute degli occhi. Spesso infatti si commettono banali errori che possono affaticare la vista. Tramite i consigli di Paolo Vinciguerra, direttore del Centro oculistico dell’ospedale Humanitas, scritti in un articolo pubblicato su Humanitasalute che riportiamo integralmente, ecco qualche piccolo accorgimento su come posizionare le luci e rendere queste attività innocue per gli occhi.

Leggere guardare tv in stanza buia danneggia la vista meglio illuminarla


Se ci troviamo in un ambiente al buio con una sola luce diretta sul libro che stiamo leggendo, cosa succede?
Quando l’occhio è orientato sul libro la pupilla si stringe; quando l’occhio si sposta verso la fine della pagina, o comunque verso zone più buie, la pupilla invece si allarga. Questo sforzo continuo non fa altro che affaticare l’occhio.

Se si sostituisce al libro un dispositivo hi-tech l’effetto è simile?
La vista si affatica anche se si è al buio e l’unica fonte di luce è quella che proviene da un dispositivo digitale come smartphone, tablet o Pc. Così come succede quando l’occhio si sposta, anche involontariamente, dallo schermo del televisore ad aree intorno allo schermo.

Cosa può succedere agli occhi?
Possono manifestarsi sintomi da irritazione, come l’arrossamento, l’occhio può lacrimare, viene sonno più facilmente perché gli occhi non sopportano più quella fatica. Inoltre possono comparire anche sintomi che un individuo difficilmente collega a quelle pratiche scriteriate, come il mal di testa. Accade anche che, una volta rientrato in un ambiente in cui la luce sia normale, il soggetto avverta fastidio.

Come evitare queste situazioni e salvaguardare occhi e vista?
Bisogna rendere la luce il più diffusa possibile per far sì che sulla retina arrivi sempre una quantità di luce costante ed evitare così che la pupilla si allarghi e si restringa per regolare l’ingresso della luce. Per far ciò si può posizionare una luce alle spalle se si sta guardando la Tv oppure illuminare la stanza dove si sta leggendo o utilizzando un dispositivo digitale. Bisogna evitare di posizionare la luce in controluce, ovvero rivolta contro gli occhi; sulla scrivania, se si sta scrivendo, bisogna evitare che provenga da una fonte posizionata sullo stesso lato della mano che usiamo: dev’essere sul lato opposto in modo tale che la mano non schermi e faccia ombra. L’illuminazione dovrebbe ricreare quella naturale del sole: diffusa e omogenea e che possa provenire da fonti con superfici di irraggiamento più ampie possibili.

Sempre riguardo l’uso dei dispositivi digitali, può accadere anche che questi vengano utilizzati con la luminosità dello schermo ridotta: «Quando si è lontani da una fonte di ricarica, per risparmiare energia capita di abbassare la luminosità dello schermo. In questo modo la situazione è l’opposta a quelle su descritte: l’occhio si affatica lo stesso perché prima la pupilla si allarga per cogliere la luce molto bassa dello schermo e poi si restringe quando è puntata verso aree più illuminate».

Come scegliere le lampadine?
Indipendentemente dal tipo di lampadine, se al neon, Led o a incandescenza, dobbiamo assicurarci che la luce ci faccia percepire al meglio i colori. Per capirlo dobbiamo guardare a un numero, quello dei gradi kelvin, riportato sulla confezione delle lampadine: più si avvicina a 5.600-6mila più la luce che producono è amica della vista.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


occhio tv leggere libro luce buio Humanitas Paolo Vinciguerra lampadina

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®