Allegrini
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 11 luglio 2020 | aggiornato alle 09:17| 66663 articoli in archivio
Allegrini
Rational
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Anoressia e obesità
Sempre più evidente il legame con l'ansia

Anoressia e obesità 
Sempre più evidente il legame con l'ansia
Anoressia e obesità Sempre più evidente il legame con l'ansia
Pubblicato il 13 novembre 2017 | 18:45

Anoressia e obesità potrebbero essere causa di carenza dell'allopregnanolone, la molecola del benessere e predisporre quindi i soggetti interessati a disagi come ansia e, in casi più estremi, depressione.

Questo è il risultato di uno studio firmato dall'italiano Graziano Pinna dell'Università dell'Illinois e pubblicato sulla rivista Neuropsychopharmacology.

(Anoressia e obesità Sempre più evidente il legame con l'ansia)
foto: Ansa

L'allopregnanolone, chiamato anche "allo", è un derivato dell'ormone femminile progesterone: generalmente produce un umore positivo e sensazioni di benessere. Già diverse ricerche hanno collegato i bassi livelli di allo al rischio di depressione e ansia; inoltre questi disturbi sono molto comuni nelle persone che soffrono di anoressia (si parla del 50% delle donne che soffrono di anoressia nervosa) e obesità (la depressione è comune al 43% degli obesi).

Il gruppo di ricerca di Pinna ha così coinvolto in uno studio sperimentale 12 donne con anoressia nervosa, 12 donne di peso normale e 12 donne obese. Si parte dal presupposto che nessuna di queste donne aveva ricevuto una diagnosi di depressione. Tutte sono state sottoposte a un prelievo di sangue e a questionari per valutare la presenza o meno di disturbi d'ansia o depressivi.

I ricercatori hanno trovato che nelle donne con anoressia i livelli di allo nel sangue erano il 50% inferiori rispetto a quelli misurati nel sangue di donne di peso normale; e le donne obese presentavano livelli di allo di circa il 60% inferiori rispetto alle donne di peso normale. Invece la concentrazione di progesterone era normale in tutte le partecipanti, segno che in caso di anoressia e obesità va 'in tilt' il sistema che trasforma il progesterone in allo.

Ultimo dato rilevato, ma fondamentale per lo studio: più bassare era la concentrazione di allo, più le donne anoressiche e obese soffrivano di depressione e ansia. Molevole che aumentano la produzione di allo potrebbero quindi divenire antidepressivi alternativi a quelli già in uso, «che non funzionano in circa la metà dei pazienti», sostiene Pinna.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


anoressia obesita peso donna ansia depressione salute ricerca Graziano Pinna antidepressivo

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®