ABBONAMENTI
 
Rational
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 19 settembre 2020 | aggiornato alle 20:44 | 67855 articoli in archivio
Castel Firmian
Molino Quaglia

L’abbiocco pomeridiano scatta alle 15.27
Per combatterlo, pausa pranzo... di corsa

L’abbiocco pomeridiano scatta alle 15.27 
Per combatterlo, pausa pranzo... di corsa
L’abbiocco pomeridiano scatta alle 15.27 Per combatterlo, pausa pranzo... di corsa
Pubblicato il 18 febbraio 2017 | 17:02

Secondo uno studio poco prima delle 15.30 scatterebbe la sonnolenza pomeridiana per 9 lavoratori su 10. Gli esperti consigliano di sfruttare la pausa pranzo per una corsa di 30 minuti in grado di “svegliare” l’organismo

Se la mattinata in ufficio scorre rapida e indolore, il pomeriggio è il momento della giornata lavorativa più difficoltoso. La produttività si reduce per un senso di stanchezza che monta. In un articolo pubblicato su repubblica.it che qui riportiamo regolarmente si rivela che esiste addirittura un’ora precisa in cui subentra la sonnolenza. Ma un modo per combatterla esiste.

L’abbiocco pomeridiano scatta alle 15.27  Per combatterlo, pausa pranzo… di corsa


Ore 15.27: scatta l'ora “X” della sonnolenza in ufficio. Il calo di energie, dopo il pranzo, riguarda 9 lavoratori su 10, con una riduzione "fisiologica" della produttività aziendale. Sono i dati che emergono da una ricerca realizzata da Brooks Running, condotta su mille lavoratori italiani tra i 18 e i 65 anni. Per il 58%  di loro il rimedio per superare la crisi di sonno è prendere un caffè, il 17% riesce a schiacciare un pisolino sul posto di lavoro mentre solo il 5% si alza per fare attività fisica. Mediamente la "fossa" del sonno dura 34 minuti, per un totale di 141 ore all'anno di deficit produttivo.

Se si guardano i dati regione per regione, si trovano diverse sorprese: in testa alla classifica della sonnolenza più insidiosa si trova il Veneto, con il 96,4% degli intervistati che "crollano", seguito dalla Calabria (94,9%) e dall'Emilia Romagna (94,4%). L'altra sorpresa viene dalla durata della crisi di sonno: il picco maggiore è in Trentino Alto Adige con il record di 38 minuti e 45 secondi, ben 4 minuti in più della Sicilia. Più arzilli i molisani, con 22 minuti e 30 secondi.

Dall'indagine emerge che l'84% degli intervistati non svolge alcuna attività fisica durante la giornata, mentre in media si trascorrono 5 ore e 7 minuti al giorno seduti alla scrivania, con un picco, per il 20%, di ben 8 ore giornaliere totali senza alzarsi. Muoversi, fare attività fisica, meglio ancora una corsetta, in pausa pranzo può aiutare a evitare la crisi o comunque ad attenuarla. Secondo uno studio apparso sul Journal of environmental psychology chi fa sport in pausa pranzo all'aria aperta, nella natura, ritorna al lavoro più rilassato e con livelli di stress più bassi. Perciò, alcune aziende europee si stanno attrezzando per organizzare delle pause pranzo di corsa, proprio per migliorare la produttività dei dipendenti.

«Una pausa corsa ha il potere di trasformare una giornata all'insegna della noia e dello stress in qualcosa di completamente diverso» spiega il personal trainer Daniel Fontana. «Correre per almeno 30 minuti durante la pausa pranzo lascia addosso una sensazione di felicità e motivazione che ha un'efficacia immediata in termini di energia nel corso della giornata».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


stanchezza sonnolenza corsa pausa pranzo pranzo pomeriggio ufficio lavoro ricerca

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®