Allegrini
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 10 luglio 2020 | aggiornato alle 11:31| 66647 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Tennis e nuoto, gli sport più efficaci
per tenere il cuore in forma

Tennis e nuoto, gli sport più efficaci 
per tenere il cuore in forma
Tennis e nuoto, gli sport più efficaci per tenere il cuore in forma
Pubblicato il 05 febbraio 2017 | 12:02

Uno studio effettuato in Scozia e Inghilterra rivela che tennis e nuoto riducono il rischio di mortalità per cause cardiache. Le linee guida internazionali consigliano 150 ore settimanali di sport moderato

Fare attività fisica costantemente si sa è un toccasana per l'organismo soprattutto per prevenire malattie di tipo cardiaco. Ci sono però sport che aiutano maggiormente a prevenire questo tipo di patologie e altri che invece non hanno alcun effetto benefico in questi termini. Importante anche le modalità con cui si sostiene uno sforzo. In un articolo pubblicato su Humanitasalute che riportiamo qui integralmente, si analizzano i risultati di uno studio britannico che mettono in relazione alcuni sport col rischio di mortalità per malattie cardiache.

Tennis e nuoto gli sport più efficaci  per tenere il cuore in forma


In vasca o con una racchetta in mano per godere di una migliore salute. Al nuoto e agli sport con le racchette come il tennis uno studio ha associato un rischio ridotto di mortalità generale e per malattia cardiaca e ictus. La ricerca, pubblicata su British Journal and Sports Medicine, è stata realizzata da diversi istituti tra cui la University of Oxford (Regno Unito).

I dati sono stati recuperati da 11 sondaggi realizzati tra il 1994 e il 2008 in Scozia e Inghilterra. Le rilevazioni sono state effettuate su oltre 80mila individui di età media pari a 52 anni. I sondaggi hanno raccolto informazioni su quali forme di esercizio fisico fossero state svolte dai partecipanti nelle quattro settimane precedenti il sondaggio, per quanto tempo e se fosse stato sufficiente per sudare. Tra gli esercizi indicati c’erano il giardinaggio, la camminata, i lavori domestici, il ciclismo, il nuoto, l’aerobica, sotto forma di danza o ginnastica, la corsa, il calcio o il rugby, gli sport da racchetta come badminton, tennis e squash.

In media ogni partecipante è stato seguito per nove anni. In questo lasso di tempo il team ha rilevato una riduzione del rischio di mortalità generale del 47% per chi avesse praticato tennis o sport simili, del 28% per il nuoto, del 27% per la danza aerobica e del 15% per i ciclisti. Peggio è andata per chi avesse praticato calcio o corsa: non è stata riscontrata nessuna associazione con un minor rischio di mortalità precoce.

Le linee guida internazionali raccomandano 150 minuti a settimana di attività fisica aerobica a intensità almeno moderata «ed è questo un elemento importante da considerare, l’intensità, oltre alla quantità di tempo riservata al movimento. Alla luce di questi due elementi si può azzardare un’interpretazione dei dati forniti dalla ricerca in oggetto», spiega la professoressa Lucini. «Le discipline meno correlate alla riduzione della mortalità, come il ciclismo, o per nulla, come la corsa, sono discipline in cui è più facile per un individuo aumentare frequenza, durata e intensità, a differenza invece del nuoto. E sappiamo che nello sport il “troppo” diventa controproducente», conclude la specialista.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


tennis nuoto cuore sport attivita fisica universita di Oxford studio Inghilterra Scozia

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®