Allegrini
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 14 luglio 2020 | aggiornato alle 12:15| 66707 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Il sudore provoca fastidio e imbarazzo
Ma ci sono alcuni falsi miti da sfatare

Il sudore provoca fastidio e imbarazzo 
Ma ci sono alcuni falsi miti da sfatare
Il sudore provoca fastidio e imbarazzo Ma ci sono alcuni falsi miti da sfatare
Pubblicato il 20 agosto 2017 | 12:57

Fa caldo, si suda e spesso sale l'imbarazzo di non essere adeguati a causa di sgradevoli odori e aspetto trasandato. Ma il sudore, a dispetto della superficialità, non è dannoso per la pelle, ma meglio sfatare falsi miti

Anche quando non è il caldo ma l’emozione o l’ansia a provocare la sudorazione, ritrovarsi con la camicia bagnata, con aloni di sudore che compaiono sotto le ascelle e soprattutto con quel particolare odore sgradevole è per molti motivo di grande imbarazzo. Sul sudore però esistono credenze e falsi miti di cui parliamo con il professor Marcello Monti, consultant di Humanitas.

Il sudore provoca fastidio e imbarazzo Ma ci sono alcuni falsi miti da sfatare

“Il sudore provoca irritazione della pelle”. Falso. Non è vero che il sudore irrita la pelle. Si tratta infatti di un falso mito che va sfatato perché nella composizione del sudore non sono presenti sostanze irritanti. Il sudore è composto per il 99% da acqua più qualche elettrolita, cioè minerali, che provengono dal nostro stesso organismo, dai cibi che mangiamo e da ciò che beviamo. Pertanto, l’acqua di cui è composto il sudore è più che “buona” e non può avere alcuna azione negativa sulla nostra pelle.

“L’odore sgradevole del corpo è dovuto al sudore”. Falso. Non è il sudore di per sé a emanare odore sgradevole ma la flora batterica presente sulla pelle del corpo, in particolare tra le pieghe del corpo in zone come ascelle e inguine, e in cui sono presenti più peli. Quando il sudore entra in contatto con la flora batterica, questa si attiva ed emette sostanze solforate responsabili dello sgradevole odore. Esistono però sostanze antisudorali come i sali di alluminio astringenti e gli antibatterici che, se applicati ad esempio nel cavo ascellare, chiudono temporaneamente gli sbocchi delle ghiandole sudoripare inibendo la sudorazione e riducendo così, grazie anche all’azione antibatterica, la problematica del cattivo odore.

“Ceretta e rasatura non eliminano il problema del cattivo odore”. Falso. Proprio perché è soprattutto sui peli che si annidano i batteri responsabili del cattivo odore, eliminarli in quelle parti del corpo come ascelle e inguine, dove più facilmente ristagna l’umidità e i batteri tendono a proliferare maggiormente, aiuta a limitare quello per molti è un imbarazzante problema dovuto al cattivo odore.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


sudore sudare estate caldo irritazione della pelle consiglio medico specialista dottore Humanitas Marcello Monti sudorazione cattivo odore

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®