Sofidel Papernet
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 06 luglio 2020 | aggiornato alle 19:02| 66573 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Influenza, non è solo colpa del freddo

Influenza, non è solo colpa del freddo
Influenza, non è solo colpa del freddo
Pubblicato il 31 gennaio 2019 | 16:54

Le basse temperature e il freddo invernale portano spesso malanni come raffreddore, tosse, mal di gola, a volte anche febbre e influenza, quelli che tutti chiamamo mali di stagione. Ma il freddo non è l'unica causa.

A questo proposito si è espresso Enrico Brunetta, immunologo clinico di Humanitas Milano. La sua intervista, ripresa da Humanitasalute, è riportata integralmente di seguito.

(Influenza, non è solo colpa del freddo)


Dalla ricerca nessuna evidenza tra freddo influenza e altre patologie
Il freddo, senza dubbio, può debilitare e indebolire il nostro organismo, ma ad oggi gli studi epidemiologici e le ricerche non hanno trovato evidenza di un legame tra temperature rigide e infezioni virali o batteriche. «Non è semplice rintracciare le cause della stagionalità dell’influenza e altre infezioni tipicamente invernali - ha spiegato Brunetta - ma non è proprio vero che il freddo di per sé è correlato ad un’aumentata incidenza di infezioni. Anche perché se fosse solo una questione di temperature, nei Paesi con clima tropicale non ci sarebbero epidemie, che invece sono presenti».

«Alcune ricerche - ha chiarito Brunetta - hanno messo in luce una correlazione fra il calo dei livelli di vitamina D e la minore resistenza del sistema immunitario, che avrebbe meno difese contro virus e batteri. In inverno, c’è meno luce e l’esposizione al sole è ridotta. Per questa ragione il livello della vitamina D risulta più basso».

Ambienti chiusi e molto secchi favoriscono diffusione virus.
Nei mesi invernali si vive più spesso in ambienti chiusi e affollati, dove il ricambio dell’aria è meno frequente. «Il riscaldamento, spesso a temperature molto alte, rende l’aria piuttosto secca. Quando il livello di umidità si abbassa - ha chiarito l'esperto - tendiamo ad ammalarci più facilmente e questo accade probabilmente perché questa situazione di aria secca è più favorevole alla diffusione e all’infettività dei virus. Anche la presenza di un elevato numero di persone, come negli ambienti scolastici o in ufficio, favorisce la circolazione dei microorganismi responsabili di queste infezioni».

Come difendersi: buone abitudini e vaccini
«Il presidio principale di difesa contro il virus dell’influenza è il vaccino consigliato a tutti e raccomandato soprattutto nelle fasce a rischio: bambini, persone con più di 65 anni o con patologie croniche, operatori sanitari e in molti casi di pazienti con immunodeficienze», ha chiarito Brunetta aggiungendo che anche buone e banali abitudini, come lavarsi le mani, è uno dei principali metodi per contrastare la diffusione di veicoli microorganismi, virus e batteri.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Enrico Brunetta influenza male di stagione raffreddore vitamina D sole luce umidita aria salute health benessere

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®