Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 22 ottobre 2019 | aggiornato alle 03:05| 61573 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Feudo Arancio
HOME     SALUTE     MEDICINA

Vaccini, i bambini immunodepressi
rischiano di non andare a scuola

Vaccini, i bambini immunodepressi 
rischiano di non andare a scuola
Vaccini, i bambini immunodepressi rischiano di non andare a scuola
Pubblicato il 13 settembre 2018 | 11:34

Se un bambino ha problemi di immunodepressione rischia di non poter andare a scuola. Il motivo è evitare di peggiorare le proprie condizioni di salute nel caso in cui in classe ci siano compagni non vaccinati.

Come riportato dall'Ansa, il fatto riguarda un bambino di 8 anni di una cittadina veneta, recentemente sottoposto a trapianto di midollo per curare una leucemia mieloide acuta, che potrebbe essere esentato dall'andare a lezione per la presenza nella sua classe di ben 5 compagni non vaccinati.

(Vaccini, i bambini immunodepressi rischiano di non andare a scuola)

Lo ha riferito Oriana Maschio, medico di Castelfranco Veneto (Tv), che ha deciso di esprimere tutto il suo dissenso con un post su Facebook, riportato dal Gazzettino Veneto: «La storia è vera - ha detto la dottoressa - l'ho saputa da una mia collega. Anche se ne ho romanzato i contorni il bambino esiste, va in giro con la mascherina, e il problema si pone quando rientrerà in classe e verrà affrontato, credo, con tutta la chiarezza possibile dai suoi genitori».

«Il fatto è paradigmatico - prosegue Maschio - e sono indignata per queste opinioni anti-vaccino che circolano, sproloqui non basati sull'evidenza scientifica, sfruttati da certi politici, e non possiamo più dare spazio all'idiozia».

Qualcosa di simile è già avvenuto a Treviso, dove una bambina che ha subito un trapianto e che presentava un serio deficit immunitario non ha potuto frequentare la scuola dell'infanzia perché in classe c'erano due bimbi che avevano contratto la varicella, naturalmente non vaccinati. In seguito a questa vicenda la madre ha deciso di sporgere denuncia alla magistratura locale.

Siamo quindi di fronte a un nuovo capitolo dell'intricato rapporto tra vaccini e salute, tra cosa è giusto fare e cosa non lo è. Senza dubbio nel futuro sarà necessaria una revisione di questa delicata situazione.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e puntuale e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


salute health benessere iat italiaatavola vaccino bambino scuola lezione immunodepressione Treviso Veneto magistratura rischio compagno Oriana Maschio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).