Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 03 dicembre 2021 | aggiornato alle 07:33 | 79956 articoli in archivio

Vendita prodotti tipici pugliesi all’ingrosso: quando il tuo successo parla pugliese

Le regioni italiane vantano una grande produzione di prodotti gastronomici. La Puglia, da questo punto di vista, non è seconda a nessun'altra regione. Abbiamo intervistato Marco Gianfreda, fondatore di LaTerraDiPuglia.

di Ilaria Scremin
02 febbraio 2021 | 18:00

Vendita prodotti tipici pugliesi all’ingrosso: quando il tuo successo parla pugliese

Le regioni italiane vantano una grande produzione di prodotti gastronomici. La Puglia, da questo punto di vista, non è seconda a nessun'altra regione. Abbiamo intervistato Marco Gianfreda, fondatore di LaTerraDiPuglia.

di Ilaria Scremin
02 febbraio 2021 | 18:00

L’Italia è senza dubbio uno di quei paesi dove l’offerta gastronomica d’eccellenza non è seconda a nessuno sia in termini qualitativi che quantitativi. Non v’è regione italiana, dalle Alpi sino alle propaggini meridionali dello stivale, che non abbia più d’un prodotto tipico che vale la pena di assaggiare. E se l’Italia offre molto, gli italiani, popolo di indiscussi buongustai, non perdono l’occasione per assaggiare e gustare, dovunque essi siano. Ecco perché avere un negozio di prodotti tipici regionali oggi è sicuramente una buona garanzia sul fronte del buon andamento delle proprie sorti lavorative. Scopriamo dunque insieme dove acquistare specialità regionali all’ingrosso e su quali puntare per ingolosire ed accontentare i propri clienti in modo originale. Per l’occasione abbiamo intervistato Marco Gianfreda, fondatore di LaTerraDiPuglia, ecommerce all’ingrosso di prodotti tipici pugliesi.

Vendita prodotti tipici pugliesi all’ingrosso: quando il tuo successo parla pugliese



Signor Gianfreda, quali sono i prodotti tipici che maggiormente si vendono anche all’ingrosso?
Quando si parla di food, la parola d’ordine è sempre “qualità”. Acquistare i prodotti tipici appartenenti a diverse regioni italiane presso un distributore unico può essere comodo. Tuttavia, il rischio che si corre è quello di finire per acquistare prodotti di qualità medio bassa, non sempre messi a disposizione da chi, presso la propria regione di appartenenza, lavora e produce ancora secondo tradizione. Potrebbe trattarsi di prodotti industriali qualitativamente meno interessanti di quegli autentici prodotti tipici regionali che spesso i clienti vanno cercando sull’onda di una passione, di un’emozione lasciata da un viaggio recente o della memoria di un ricordo d’infanzia.

L’obiettivo di un negoziante di prodotti tipici regionali dovrebbe essere quello di cercare di porsi come punto vendita di nicchia per le categorie di prodotto prescelte e per una serie limitata di marchi di profilo medio alto. In questo modo, è possibile diventare il punto di riferimento sul territorio per chi cerca, ad esempio, il vero pane di Altamura, il migliore speck del Trentino e così via. Per rispondere alla domanda, dunque, i prodotti tipici maggiormente venduti all’ingrosso (se escludiamo la GDO, naturalmente) sono quelli di qualità medio alta. E per trovarli il mio consiglio è quello di rivolgersi a piccoli imprenditori, rivenditori e distributori specializzati proprio nella ricerca di quanto di meglio ciascun territorio abbia da offrire.


Vendita prodotti tipici pugliesi all’ingrosso: successo assicurato


Signor Gianfreda, cosa intende per prodotti di qualità medio alta?
I migliori prodotti tipici da acquistare all’ingrosso con la certezza di ottenere un buon riscontro di vendite ma anche una certa fidelizzazione del cliente, sono quelli buoni. Vi sembrerà una banalità ma è così. Il consumatore oggi ha un occhio di riguardo per il suo portafoglio, ma non è più disposto a sacrificarsi sul fronte della bontà e della qualità del prodotto che mette in tavola. E’ un consumatore intelligente, che ha imparato a leggere le etichette, a informarsi consapevolmente, a mangiare sano ed a formarsi delle opinioni. Ed ha un palato piuttosto allenato, motivo per il quale sarà molto difficile prenderlo in giro. E’, anche, un consumatore che, se opportunamente “conquistato”, tornerà sempre ad acquistare con piacere, e non esiterà a spargere la voce. Quali sono dunque i prodotti tipici da acquistare all’ingrosso? Sicuramente i prodotti realizzati a partire da materie prime locali, ottenute con metodi rispettosi dell’ambiente, dell’alternanza dei cicli stagionali e dei tempi necessari per la loro crescita o maturazione. Ancora, prodotti ottenuti con metodiche tradizionali e senza aggiunta di additivi o prodotti chimici di sorta: buoni perché capaci di preservare tutta l’autenticità del loro sapore.


Lei si occupa di prodotti tipici regionali pugliesi. A proposito di Puglia, quali sono i prodotti più venduti all’ingrosso?
La Terra di Puglia è un progetto imprenditoriale nato sull’onda di un’emozione. La stessa che spinge i nostri clienti (e i loro clienti) a tornare a fare acquisti all’ingrosso da noi mese dopo mese, anno dopo anno. I prodotti che si vendono maggiormente sul fronte del commercio all’ingrosso sono quelli da forno, la cui bontà indiscussa emerge chiaramente al confronto con i prodotti simili acquistati presso la Grande Distribuzione Organizzata. Molto graditi anche i sottoli, perché sono prodotti a regola d’arte, con materie prime di prim’ordine e olio pugliese d’alta qualità, consentendo di assaporare tutta l’essenza della nostra splendida regione assaggio dopo assaggio. Spesso i sottoli che acquistiamo al supermercato sono confezionati con olii di qualità mediocre e di dubbia provenienza, il che li rende tutto sommato privi di sapore. A proposito di sapore, anche le passate ed i sughi, rossi, polposi e saporiti, sono tra i prodotti all’ingrosso che ci richiedono maggiormente.

Vendita prodotti tipici pugliesi all’ingrosso: quando il tuo successo parla pugliese

Signor Gianfreda, lei vende prodotti tipici pugliesi all’ingrosso online. Come riesce a gestire tutto dal web?
Il progresso arriva dovunque e oggi anche l’Italia sta facendo i conti con “un’educazione digitale” che sembra finalmente non trovare frontiere. Lo abbiamo visto durante il lockdown in occasione della pandemia da Covid19: gli italiani hanno scoperto e riscoperto il web, compreso le sue innumerevoli potenzialità, ed hanno smesso di viverlo come un potenziale veicolo di truffe. Hanno scoperto, in breve, che il web offre anche delle belle realtà come lo è il nostro shop, pensato per agevolare i rapporti commerciali, accorciare le distanze, portare le bontà regionali presso i loro punti vendita e consentire loro di stupire e coccolare i loro clienti come mai prima.

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali