ABBONAMENTI
 
Rational
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 26 settembre 2020 | aggiornato alle 12:43 | 67997 articoli in archivio
Castel Firmian
Molino Quaglia

Il Pagliaccio e La Tradizione insieme
per un nuovo format di cucina a Roma

Il Pagliaccio e La Tradizione insieme 
per un nuovo format di cucina a Roma
Il Pagliaccio e La Tradizione insieme per un nuovo format di cucina a Roma
Pubblicato il 16 gennaio 2017 | 12:23

“Secondo Tradizione. Banco & Cucina” è il nuovo volto del locale a due passi dalla bottega La Tradizione, rilanciato insieme al bistellato Il Pagliaccio. Il progetto unisce materia prima, professionalità ed esperienza

A Roma da pochi mesi è partita una nuova collaborazione fra due eccellenze capitoline. Il Pagliaccio, ristorante due stelle Michelin in via dei Banchi Vecchi, e La Tradizione, la storica bottega gastronomica in via Cipro, hanno deciso di dare nuova vita a “Secondo Tradizione. Banco & Cucina”.

Il Pagliaccio e La Tradizione insieme per un nuovo format di cucina a Roma

L’insegna in via Rialto 39, a due passi da La Tradizione, con il 2017 cambia così volto e rinnova l’offerta portando nelle proprie cucine l’esperienza di una realtà al vertice della ristorazione romana. Materia prima e professionalità unite a anni di esperienza nella selezione dei prodotti e nella ricerca danno così vita a un progetto nuovo e interessante che parla in modo tradizionale senza dimenticarsi di essere al passo con i tempi.

Al Banco si trovano i prodotti di Stefano Lobina e Francesco Praticò, anime e volti della Tradizione. Una garanzia di qualità che arriva da una realtà che ha fatto della materia prima il proprio credo, senza scadere in eccessivi virtuosismi, ma mostrandosi sempre in modo schietto e concreto. Chi ama assaporare chicche particolari e ricercate di artigiani selezionati può quindi scegliere per pranzo e cena, ma anche per un aperitivo dopo le 18.00, fra diverse combinazioni di salumi e formaggi non solo italiani preparate dal gastronomo Marco Marcelli.

Il Pagliaccio e La Tradizione insieme per un nuovo format di cucina a Roma

In cucina troviamo due giovani chef che nell’insegna di alta ristorazione in via dei Banchi Vecchi hanno lavorato per tre anni e fatto gran parte della loro esperienza: Piero Drago e il suo braccio destro Jacopo Ricci, entrambi dei Castelli Romani, classe 1987 il primo e 1983 il secondo. Trait d’union fra Il Pagliaccio e Secondo Tradizione Francesco Di Lorenzo, il noto e fidato sous chef di Anthony Genovese, che insieme ai suoi due ex compagni di brigata, ha studiato un percorso che tocca i classici della tradizione romana ma anche nuovi piatti ideati per chi cerca sapori sinceri e equilibrati, caratterizzati da esperti tocchi raffinati.

Tutto può essere chiaramente accompagnato da interessanti bottiglie provenienti dalla bottega retrostante che spaziano da etichette informali a vini più pregiati. In sala il tocco femminile della giovane Giulia Quintigliani che con grazia e cortesia presenta i piatti del Banco e della Cucina. Una figura che sta impostando il servizio su uno stile professionale ma informale, basato su un rapporto diretto e garbato con il cliente.

Per informazioni: www.secondotradizione.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Il Pagliaccio La Tradizione Secondo Tradizione materia prima stella Michelin ristorazione

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®