Allegrini
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 13 luglio 2020 | aggiornato alle 07:52| 66678 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Molino Quaglia
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

A Roma l’ultima provocazione di Uber
La Linea U in alternativa alla metro

A Roma l’ultima provocazione di Uber 
La Linea U in alternativa alla metro
A Roma l’ultima provocazione di Uber La Linea U in alternativa alla metro
Pubblicato il 30 novembre 2015 | 11:49

Viste le continue lamentele degli abitanti di Roma in merito al malfunzionamento dei trasporti pubblici, il servizio di trasporto automobilistico privato Uber lancia la Linea U, l’alternativa privata alla metropolitana

Che i trasporti pubblici a Roma abbiano delle carenze strutturali è ormai risaputo. Linee della metro intasate, ritardi dei bus e collegamenti inesistenti sono all'ordine del giorno. Qui entra in gioco Uber, l'azienda che fornisce un servizio di trasporto automobilistico privato attraverso un'applicazione software mobile, che ironizzando sullo stato della metropolitana della capitale lancia un servizio tutto nuovo in vista del Giubileo: la Linea U, attiva dal 10 al 24 dicembre prossimi.



Una metropolitana di superficie che finalmente connetterà ogni quartiere di Roma. Sarà un esperimento temporaneo quello attivato dalla multinazionale americana, che però andrà a potenziare l'attività di Uber e ad accrescere il consenso da parte del consumatore. I romani infatti stanno votando sul sito www.linea-u.it quali sono le fermate di metro in più che vorrebbero (le votazioni restano aperte fino al 9 dicembre). Uber trasformerà questa “linea dei desideri” in una sorta di linea reale con la presenza delle sue auto, la linea U appunto.

«Con Linea U - dice Carlo Tursi, general manaer di Uber Italia - vogliamo offrire alla città un nuovo prodotto popolare e accessibile, un’altra alternativa al trasporto pubblico. Insomma quello che più ci sta a cuore è che ognuno possa scegliere come muoversi senza necessariamente essere costretto a passare ore imbottigliato nel traffico o alla ricerca di un parcheggio. Se oggi in Italia si recepissero quelle indicazioni che spingono per integrare prodotti come il nostro nel sistema della mobilità, le città sarebbero più accessibili per tutti».

Una notizia quella del nuovo servizio di Uber che torna a puntare i riflettori su una questione che ha suscitato non poche polemiche nei mesi scorsi. Si dovranno rassegnare i tassisti che hanni accusato Uber di mettere in atto una concorrenza sleale. Sebbene lo scorso giugno il tribunale di Milano è intervenuto confermando la sentenza che andava a sospendere il servizio di Uber, la svolta arriva con l'intervento dell'Antitrust, che poco meno di un mese fa ha smentito la decisione del tribunale, chiedendo al Parlamento di regolamentare in via definitiva l'attività di Uber.

Al momento non è stata presa nessuna decisione da parte delle Istituzioni, ma fino a quel mometno Uber, insieme a UberBlack e UberVan, che si differenziano tra loro per la diversa tipologia di veicoli utilizzati - le berline fino a quattro posti il primo e i mini-bus o monovolume da cinque posti in su l'altro, continueranno a offrire i loro servizi.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Uber Roma metropolitana Linea U trasporti

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®