Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 06 luglio 2020 | aggiornato alle 20:16| 66574 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Rational
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI
di Claudio Zeni
Claudio Zeni
Claudio Zeni
di Claudio Zeni

In viaggio nella Svezia occidentale
Tra mete barocche e gastronomia bio

In viaggio nella Svezia occidentale 
Tra mete barocche e gastronomia bio
In viaggio nella Svezia occidentale Tra mete barocche e gastronomia bio
Pubblicato il 25 luglio 2015 | 16:29

Per gli amanti del clima fresco, la Svezia occidentale è la meta estiva ideale, soprattutto per gli intenditori di gastronomia, con le sue offerte di selvaggina, frutti di bosco, formaggi, birra e pesce fresco

La Svezia occidentale è una nuova meta gastronomica che si sta conquistando la reputazione di “capitale della buona tavola” dell'Europa settentrionale grazie ai sempre più numerosi cuochi innovativi e alle materie prime genuine e di alta qualità. Le foreste dell’entroterra offrono una gran varietà di cacciagione, frutti di bosco e pesce fresco, mentre la campagna intorno alla zona del lungo canale Göta Kanal produce ottimi formaggi, birra e acquavite. I crostacei della costa occidentale sono tra i migliori al mondo, grazie alle acque fredde, pulite e ricche di minerali dove crescono.



Di grande interesse il “safari ai crostacei” durante il quale i visitatori possono tuffarsi nelle tante prelibatezze del mondo dei frutti di mare, tra cui astice, cozze, ostriche, gamberi e gamberetti, e imparare a pescarli e a cucinarli in un safari unico nel suo genere. Da non perdere l’apertura della pesca all’astice che ha luogo il primo lunedì dopo il 20 settembre (21 settembre 2015). I visitatori possono assaggiare il meglio dei prodotti della regione nei ristoranti a marchio “Taste of west Sweden” (sapori della Svezia occidentale), una rete di ristoranti che veramente offrono il meglio della cucina locale. Ecco le nostre proposte per un itinerario gastronomico di cinque giorni nella Svezia occidentale rivolto ai "foodies", i buongustai contemporanei.  
Giorno 1
Arrivo a Göteborg. Check-in al quattro stelle Clarion Hotel Post proprio di fronte alla stazione centrale. Si inizia la sera al Post Bar dell’albergo sorseggiando i cocktail vincenti di Dosa Ivanov, eletto Miglior Barman della Svezia per il 2014 e il 2015. Cena al ristorante Vrå, sempre in albergo, il cui concept è una fusione di sapori svedesi e giapponesi, sotto la guida della premiata giovane cuoca Frida Ronge. Oppure ci si può spostare al ristorante alla moda Atelier presso l’hotel Pigalle che utilizza esclusivamente prodotti locali e propone un menu degustazione di 4 portate.



Giorno 2
Scoprire il centro storico Haga e fare una tipica pausa caffè svedese, chiamata “fika”, al Café Husaren dove si può gustare la più grande girella alla cannella, o “kanelbulle”, della Svezia. Ore 13:00-16:00, Foodie walk alla scoperta del mercato alimentare Saluhallen, del mercato del pesce Feskekörka, dove si trova il piccolo rinomato ristorante Gabriel, e di alcune delle più caratteristiche mete enogastronomiche di Göteborg. Sono comprese alcune degustazioni e un pranzo leggero. Cena in uno dei sei ristoranti stellati Michelin di Göteborg. C’è solo da scegliere se si preferisce un tocco classico, come al Thörnströms Kök, alloSjömagasinet o al Restaurang 28+, oppure un esempio contemporaneo della Nuova cucina nordica proposta dai locali Koka, Bhoga o SK Mat & Människor.

Giorno 3
Ritiro dell'auto a noleggio e partenza verso la Costa occidentale in direzione Oslo. Primo stop all’isola di Klädesholmen, nota come “isola delle aringhe” per via del fatto che il 40% delle aringhe della Svezia proviene da qui. Da provare le ottime pietanze a base di aringa al ristorante di charme Salt & Sill. Continuare verso nord fino a Fjällbacka e check-in presso lo Stora Hotellet Fjällbacka. Il paese, tanto amato sia da Ingrid Bergman che dalla giallista Camilla Läckberg, con le sue vecchie case in legno rosso e bianco, è una delle mete più ambite della costa. In compagnia del pescatore Ingemar a bordo del battello M/S Mira si può partecipare a un safari ai gamberi nel bellissimo arcipelago di Fjällbacka. I gamberi appena pescati e poi cotti a bordo sono di una bontà davvero indimenticabile. Cena a base di gamberi al Bryggan Fjällbacka, nel porto, con terrazza esterna direttamente sul mare!

Giorno 4
Partenza verso il lago Vänern, il più grande della Svezia. Sosta presso Halltorps Mejeri a sud di Trollhättan (85 km da Fjällbacka), un’azienda agricola biologica con 60 capre che produce formaggi a base di latte di capra e mucca. I ristoranti stellati Bhoga e Thörnströms usano i loro prodotti come materia prima. In vendita nel loro negozietto anche altri prodotti tra cui marmellate, pane croccante e miele (aperto il giovedì e il sabato). Pranzo all’ottimo ristorante Alberts a Trollhättan con vista sul fiume Göta Älv. Il ristorante è segnalato nella guida gastronomica svedese White Guide. Nel pomeriggio visita al Castello di Läckö, situato su un promontorio del Vänern. I 700 anni di storia del castello, le sue eleganti e ben conservate sale barocche, oltre allo splendido ambiente esterno, costituiscono la cornice delle mostre e dei concerti che in estate attirano un vasto pubblico rendendo il Castello di Läckö una delle destinazioni turistiche più visitate della Svezia occidentale.



Poi sosta nell’antico porticciolo Spikens fiskehamn con pausa caffè al rinomato Emeli’s i spiken. Arrivo al centro natura “naturum” Vänernskärgården e Victoriahuset, vicinissimo al Castello di Läckö dove viene presentata la splendida natura della zona. L’insolita architettura dell’edificio è stata progettata dal famoso studio White arkitektbyrå di Göteborg. Check-in al Victoria husetche che, secondo il Times, è uno degli hotel più cool di tutta la Scandinavia. Cena presso Hvita Hjorten che nel 2014 ha ottenuto il premio nella categoria "Gastronomia a km 0 dell’anno" della White Guide. Si servono pietanze preparate con le materie prime consegnate in giornata dall’orto biologico del castello di Läckö, dal pescatore e dal cacciatore del luogo.

Giorno 5
Partenza per la cittadina di Vara (55 km) e sosta presso il caseificio Sivans Ost. Sivan rappresenta la quarta generazione di produttori della sua famiglia. Insieme alle sue figlie produce vari tipi di formaggi divenuti ricercatissimi dai migliori ristoranti sia di Göteborg che di Stoccolma, tra gli altri SK Mat e Thörnströms Kök. Hanno aperto anche una panetteria e un nuovo negozio con caffetteria a Oljeberget, poco distante da Vara. Pranzo al Castello di Bjertorp (12 km a est da Vara), situato su un campo di golf in mezzo alla bella campagna della Svezia occidentale. Il suo pluripremiato ristorante è uno dei migliori della Svezia secondo White Guide. Ritorno a Göteborg (105 km).

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Svezia occidentale gastronomia turismo biologico selvaggina pesce

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®