Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 23 agosto 2019 | aggiornato alle 23:15| 60542 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

L’ecomuseo della Dieta mediterranea
celebra il territorio e lo stile di vita sano

L’ecomuseo della Dieta mediterranea 
celebra il territorio e lo stile di vita sano
L’ecomuseo della Dieta mediterranea celebra il territorio e lo stile di vita sano
Pubblicato il 19 maggio 2016 | 12:57

L'assemblea nazionale di Euro-Toques è stata l'occasione per visitare l’ecomuseo della Dieta mediterranea, a Pollica (Sa), un luogo dove il patrimonio naturalistico si coniuga con il territorio e la comunità

Per valorizzare al meglio il tema della sana alimentazione e dell’importante ruolo dei cuochi nella promozione della Dieta mediterranea, il congresso nazionale di Euro-Toques ha previsto, nel corso della due giorni del 16 e 17 maggio a Paestum (Sa), la visita a vigneti e aziende agricole e di allevamento del territorio, e a luoghi simbolo della Dieta mediterranea, come il museo di Pollica, città considerata la capitale mondiale della Dieta mediterranea, luogo in cui si sono svolti i primi studi medici su questo stile di vita.



L’ecomuseo della Dieta mediterranea si trova nel Palazzo Vinciprova di Pioppi (frazione di Pollica), e si compone di una ricca sala espositiva, una tisaneria e sale laboratoriali, ma si sviluppa anche sul territorio attraverso sentieri, orti didattici, luoghi storici e progetti immateriali, che vanno anche oltre i confini comunali di Pollica.

Pollica, con il Cilento, è una delle sette comunità emblematiche della Dieta mediterranea individuate in sede di dichiarazione Unesco, ma ne è in qualche modo la capitale mondiale dal momento che proprio lì, nel borgo marinaro di Pioppi, ha soggiornato, vissuto e studiato Ancel Keys, l’epidemiologo statunitense scopritore del nesso diretto tra regime alimentare (connesso allo stile di vita) e patologie cardiovascolari.



Dagli studi di Keys è emerso che per le popolazioni che si affacciano sul Mediterraneo l'incidenza di malattie cardiovascolari è minore, da qui la definizione di Dieta mediterranea. Il Cilento rappresenta oggi la patria di un stile di vita diventato negli ultimi anni tra i più promossi e consigliati, grazie allo stile di vita della popolazione, fatto di un mix di cibo sano, carente di grassi saturi, il consumo regolare di verdura, frutta, cereali e olio d’oliva, con una moderata quantità di vino ad accompagnare i pasti e una buon attività fisica (il lavoro in campagna, la pesca).

Al fine di raccontare e valorizzare questa straordinaria peculiarità, Legambiente, in sinergia con il Comune di Pollica, il Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, e altri soggetti territoriali, ha intrapreso un percorso che ha portato alla realizzazione di questo ecomuseo.



Un ecomuseo (o museo diffuso) è un territorio caratterizzato da ambienti di vita tradizionali, patrimonio naturalistico e storico-artistico particolarmente rilevanti e degni di tutela, restauro e valorizzazione. Secondo il suo ideatore, l’archeologo Huges de Vareine, se il museo si compone di tre elementi quali collezione, immobile e visitatori, l’ecomuseo si fonda su tre assi molto diversi e cioè il patrimonio, il territorio e la comunità.

Una visita all'ecomuseo di Pollica trasmette un senso di appartenzenza a un territorio unico, che va tutelato e valorizzato. Da questo punto di vista il grande lavoro dei cuochi è innegabile. Sono loro gli attori della Dieta mediterranea, nel momento in cui la portano in tavola, salvaguardando e valorizzando ciò che di meglio il territorio ha da offrire.

Dieta mediterranea museo Dieta mediterranea Euro Toques congresso Pollica Pioppi Ancel Keys

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)