Allegrini
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 14 luglio 2020 | aggiornato alle 12:58| 66708 articoli in archivio
Allegrini
Rational
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI
di Gabriele Ancona
Gabriele  Ancona
Gabriele  Ancona
di Gabriele Ancona

Estate… tempo di tasse turistiche
Nel mirino stabilimenti balneari e Airbnb

Estate… tempo di tasse turistiche 
Nel mirino stabilimenti balneari e Airbnb
Estate… tempo di tasse turistiche Nel mirino stabilimenti balneari e Airbnb
Pubblicato il 13 aprile 2017 | 16:00

Airbnb in allarme dal momento che il Governo sta valutando l’ipotesi di inserire una tassa fissa del 21%. Tempesta anche sulle spiagge: si pensa al raddoppio del gettito annuale dei canoni delle concessioni

Pasqua, 25 aprile, 1° maggio. E con il ponte del 2 giugno si scivola nell’estate che per il mondo Horeca significa lavoro e per il Fisco rimboccarsi le maniche. Intendiamoci, quando si tratta di entrate Governo e Agenzia non fanno distinzioni. Tutto finisce nel calderone. È il caso di Airbnb, spina nel fianco dell’hotellerie, incubo degli albergatori di professione, che pare possa essere uno dei target della “manovrina di Primavera”.

Estate… tempo di tasse turistiche Nel mirino stabilimenti balneari e Airbnb

La già denominata “tassa Airbnb” imporrebbe a tutti gli intermediari, sia agenzie immobiliari che portali tecnologici, di registrare i contratti conclusi. L’assenza di vincoli di registrazione alimenta di fatto il flusso di "nero" tra gli affittuari. In caso contrario le sanzioni pecuniarie sarebbero concrete. Non solo, la normativa potrebbe essere estesa fino a prevedere che i portali agiscano da sostituto di imposta, applicando la ritenuta all'atto del pagamento della stanza e girando il dovuto al Fisco. Nella pratica, però, la tassa esiste già: è la cedolare secca al 21% per le locazioni di lungo periodo ed è applicabile a quelle turistiche solo grazie a una interpretazione dell'Agenzia delle Entrate. In questo caso riguarderebbe tutti gli affitti turistici, anche quelli della durata inferiore ai 30 giorni.

Governo alla carica anche sulle spiagge. L’obiettivo è portare al raddoppio il gettito annuale dei canoni delle 21.300 concessioni demaniali marittime (da 103 milioni nel 2016 a 200) ed effettuare una loro revisione. Si prevede inoltre l’apertura del mercato alle gare e la fissazione di adeguati limiti di durata delle concessioni. Una vera tempesta.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Governo Fisco Agenzia delle Entrate Airbnb concessione demaniale marittima cedolare tassa spiaggia soggiorno

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®