Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 09 luglio 2020 | aggiornato alle 04:09| 66616 articoli in archivio
Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

Turismo sicuro, 8mila controlli online
Più di 2mila denunce e 33 arresti

Turismo sicuro, 8mila controlli online 
Più di 2mila denunce e 33 arresti
Turismo sicuro, 8mila controlli online Più di 2mila denunce e 33 arresti
Primo Piano del 11 settembre 2017 | 11:13

I dati presentati da Innovatour, progetto cofinanziato dal Mibact, dicono che si è notevolmente alzata l’attenzione sulle transazioni online per acquisti o prenotazioni di vacanze per un totale di 8mila controlli. Massima allerta anche nei luoghi fisici: i controlli alle stazioni hanno fatto calare i furti del 27%

Si è alzato - e di molto - il livello di guardia sulle truffe online e così diminuisce anche il rischio di cascarci. Occorre sempre fare analisi misurate tuttavia poiché il rischio è sempre dietro l’angolo e il potenziale del web è sempre sconfinato. La nota positiva va comunque sottolineata soprattutto al termine dell’estate con le vacanze truffa che finiscono sempre sulle pagine delle cronache nazionali. A portare verso considerazioni confortanti sono i dati riferiti nel corso del convegno “La sicurezza del turismo nell’era delle tecnologie”, seconda tappa di Innovatour, il road show ideato dall’Associazione Città dei Motori nato per valorizzare a livello culturale e turistico il patrimonio motoristico italiano, all’interno del progetto Rete Nazionale Città dei Motori cofinanziato dal Mibact che unisce 26 Comuni legati al mondo motoristico. All’incontro ha partecipato anche Antonio Rossi, assessore allo Sport e politiche per i giovani della Regione Lombardia.

Turismo sicuro, 8mila controlli online Più di 2mila denunce e 33 arresti

Nei primi sette mesi del 2017 infatti sono stati eseguiti più di 8mila monitoraggi del web alla scoperta di furti di identità e truffe online ai danni di chi usa la rete anche per acquisti, viaggi, prenotazioni alberghiere, mentre nel 2016 sono diminuiti del 27% i furti ai danni dei viaggiatori nelle stazioni ferroviarie italiane. I controlli sul tutto il territorio nazionale delle attività che si svolgono in rete sono state però molto di più e hanno toccato diversi campi d’azione fino a raggiungere quota 33mila monitoraggi. Degli 8mila relativi al settore specifico degli acquisti e dei viaggi sono stati denunciati all'autorità giudiziaria circa 2.370 individui e ne sono stati arrestati 33.

«Per controllare e reprimere i crimini attuati sulla rete è importante il monitoraggio capillare del web che la Polizia di Stato attua con crescente attenzione attraverso gli specialisti della polizia delle comunicazioni. Uno degli obiettivi è rilevare le anomalie e sviluppare azioni di prevenzione e repressione delle frodi», ha sottolineato Salvatore La Barbera, dirigente della Polizia delle Comunicazioni per la Lombardia. La Barbera ha sottolineato l'importanza del progetto Of2cen, già attivo da oltre un biennio e con un indice di risultato superiore al 90%, che realizza la collaborazione tra polizia e sistema bancario per mettere in black list gli Iban collettori di proventi illeciti delle frodi informatiche in danno di aziende e privati.

Turismo sicuro, 8mila controlli online Più di 2mila denunce e 33 arresti

Più controlli “virtuali” ma l’attenzione rimane alta anche nella “realtà”. Per quanto riguarda gli spostamenti turistici, sono soprattutto le stazioni ferroviarie, dove transitano ogni giorno 3,5 milioni di persone, e gli stessi treni che in Italia trasportano 1,5 milioni di passeggeri al giorno ad essere teatro di truffe. «Negli ultimi anni - ha affermato nel suo intervento Barbara Caccia, vice questore in servizio alla Polizia ferroviaria - si è rilevata una crescente aspettativa di sicurezza da parte dei passeggeri ferroviari, a cui si è risposto con un aumento dell’attività di prevenzione tramite vigilanza, una maggiore specializzazione degli agenti di polizia e l’adozione delle nuove tecnologie informatiche”. L’attività della Polfer ha comportato, tra l’altro, 134mila servizi di vigilanza nelle stazioni, 30mila servizi di pattuglia sui treni, 730mila persone controllate, 900 arrestati, 6.500 indagati. Il risultato è un calo consistente dei reati ferroviari, in particolare una diminuzione del -27% di furti, -37% rapine, -9% danneggiamenti ai treni, -5% aggressioni a passeggeri e personale Fs.

Sulla sicurezza delle transazioni online per l’attività turistica ha insistito Cristiano Radaelli, referente per il digitale nel Gruppo Tecnico Europa di Confindustria, il quale ha sottolineato come per il valore economico complessivo generato, pari al 12% del pil, il settore turistico «richiede una attenzione prioritaria a tutti i livelli della società», compresi i gestori delle reti di comunicazione: «L’Italia - ha aggiunto Cristiano Radaelli - è quarta al mondo per numero di vittime da attacchi informatici, e data la sempre maggiore richiesta dei turisti di accedere a social e file dalle località turistiche è necessario che vengano messi in atto da parte dei gestori delle comunicazioni, in particolare quelle wifi, i più aggiornati strumenti per diminuire i rischi informatici e incrementare la sicurezza degli utenti».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo turismo sicuro online stazione treno web controllo Polizia denuncia arresto

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®