Sofidel Papernet
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 05 luglio 2020 | aggiornato alle 14:59| 66553 articoli in archivio
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

Bankitalia: cresce il turismo nel Paese
Vale il 5% del Prodotto interno lordo

Bankitalia: cresce il turismo nel Paese 
Vale il 5% del Prodotto interno lordo
Bankitalia: cresce il turismo nel Paese Vale il 5% del Prodotto interno lordo
Primo Piano del 12 dicembre 2018 | 11:07

L’Italia è uno dei Paesi al mondo con la più antica vocazione al turismo, ha in assoluto il maggior numero di siti Unesco e città come Roma e Venezia che ogni turista sogna di visitare almeno una volta nella vita. Ma resta lontana dai primissimi posti della classifica in fatto di presenze turistiche sul suo territorio.

Il rapporto che Banca d’Italia ha presentato ieri sul turismo nel nostro Paese è un bilancio in chiaroscuro, che tuttavia sottolinea progressi importanti, rispetto a un periodo di crisi del settore durato per anni. I numeri, per la verità già da qualche tempo, sono tornati a crescere e oggi l’indotto vale il 5% del Pil italiano e il 6% degli occupati del Paese.

(Bankitalia: cresce il turismo nel Paese Vale il 5% del Prodotto interno lordo)

«Dal 2011 - ha detto Fabio Panetta, vice direttore generale della Banca d’Italia - le entrate turistiche internazionali sono tornate a crescere a ritmi sostenuti, di oltre il 30% fino al 2017. Il divario con la domanda si è assottigliato, generando una perdita rispetto ai guadagni potenziali di circa 1,5 miliardi all’anno in media». La spesa degli stranieri è tornata ad aumentare con percentuali di tutto rispetto: «Il 4,3% all’anno in media a fronte dello 0,8% del decennio precedente». Il settore è indubbiamente in espansione, nonostante ciò il divario di crescita rispetto alla domanda potenziale di servizi turistici è rimasto negativo, a causa della poca attenzione alla pianificazione strategica, dell’incapacità di promuovere l’immagine del Paese e dei bassi investimenti pubblici sul settore. Per contro, migliora anche il saldo relativo ai viaggi della bilancia dei pagamenti, arrivato nel 2017 allo 0,9%.

(Bankitalia: cresce il turismo nel Paese Vale il 5% del Prodotto interno lordo)

L’identikit del turista in visita nel Belpaese porta ad identificare un viaggiatore sempre più in cerca di vacanze culturali (+9% annuo), mentre calano i viaggi d’affari, che per le strutture di accoglienza sono quelli più remunerativi, scesi dal 22 al 14%. Tra gli stranieri, il 59% arriva ancora dai Paesi dell’Unione europea, ma stanno crescendo soprattutto gli arrivi da Stati Uniti, Canada, Australia, Giappone e Cina, che si fermano però pochissimo, probabilmente facendo dell’Italia una delle tappe del loro lungo viaggio. In generale, chi viene nel nostro Paese lo fa in media per tre giorni e mezzo, concentrandosi nelle città d’arte (Roma, Firenze e Venezia) e in poche altre zone. A dimostrazione di ciò, i numeri sulle presenze nei musei è chiaro: i 20 più affollati raccolgono da soli oltre il 30% delle visite annuali delle 5mila strutture museali italiane.

(Bankitalia: cresce il turismo nel Paese Vale il 5% del Prodotto interno lordo)

E mentre in questi anni le presenze nel nord Italia (soprattutto a Milano e Torino) hanno fatto registrare importanti incrementi, il Mezzogiorno fa ancora fatica ad attrarre turisti, soprattutto stranieri. Ma se da un lato le presenze, come ha sottolineato il direttore generale di Federalberghi, Alessandro Nucara, sono arrivate a circa 420 milioni, «secondo i nostri calcoli - ha precisato - ce ne sono tra 500 e 600 milioni sul mercato nero», dovute perlopiù alla presenza sul territorio nazionale di strutture abusive fuori controllo.

Sulle prospettive per il futuro, si è espresso anche il presidente di Assoturismo Confesercenti, Vittorio Messina: «Sono anni che avvertiamo che il turismo non gode dell'attenzione che merita da parte dei governi che si sono succeduti negli ultimi anni. Considerazione che vale soprattutto per il Mezzogiorno d'Italia, con il suo immenso patrimonio paesaggistico ed artistico-culturale. Non è più tempo per indugiare - aggiunge - occorre dare vita ad un piano di riqualificazione delle strutture ricettive, dando maggiore attenzione agli aspetti della sicurezza e del rispetto della legalità e introducendo incentivi che favoriscano la piena realizzazione di Turismo 4.0».

Per informazioni: www.bancaditalia.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo tourism banca d Italia Federalberghi commercio hotel alberghi ricerca arte viaggi

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®