Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 06 luglio 2020 | aggiornato alle 06:39| 66554 articoli in archivio
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

Italia quinto Paese al mondo più visitato
Pusceddu (Isvra): Non siamo competitivi

Italia quinto Paese al mondo più visitato 
Pusceddu (Isvra): Non siamo competitivi
Italia quinto Paese al mondo più visitato Pusceddu (Isvra): Non siamo competitivi
Pubblicato il 19 febbraio 2018 | 12:07

L’Istituto italiano per lo sviluppo rurale e l’agriturismo (Isvra) si esprime in modo più tiepido rispetto al Governo sull’andamento del turismo in Italia stando a dati Istat e Organizzazione mondiale del turismo.

Nel 2017, in base ai dati Istat riferiti al periodo gennaio-ottobre, la crescita del turismo in Italia segna un +3,5% di arrivi (ospiti registrati dalle imprese turistico-ricettive) e un +4,5% di presenze (pernottamenti). Riprendono quota i viaggi degli italiani, che nel triennio 2012-2014 avevano segnato una flessione di presenze del 9,2%, con le notti che, nel 2017, crescono (+4,8%) più degli arrivi (+2,9%) a dimostrazione di un allungamento della durata media dei soggiorni. Il numero di notti del 2017 (213 milioni) supera per la prima volta i valori registrati nel 2010 e nel 2011 (210 milioni).

(Italia quinto Paese al mondo più visitato Pusceddu (Isvra): Non siamo competitivi)

È più consistente l’incremento degli arrivi (+4,5%) e delle notti (+5,1%) degli ospiti stranieri, ma nettamente al disotto dell’incremento medio di arrivi turistici internazionali nell’Europa meridionale e mediterranea (+12,6%), stimato per il 2017 dall’Unwto. L’Italia, si conferma 3ª meta turistica in Europa (preceduta da Francia e Spagna) e 5ª nel mondo (preceduta anche da Stati Uniti e Cina), ma perde terreno rispetto alla Spagna, che ha segnato (periodo 2010-2016) incrementi di arrivi turistici internazionali più che doppi (+43% contro il nostro +20%); va tuttavia peggio la Francia che nello stesso periodo si è fermata a +7%. Rispetto al 2010, la quota di mercato turistico europeo dell’Italia, scende (dati Unwto) dal 9,2% all’8,5% per gli arrivi e dal 9,5% al 9% per gli introiti finanziari.

«Il turismo verso l’Italia - commenta Mario Pusceddu, presidente di Isvra - nonostante l’enorme patrimonio culturale, ambientale ed enogastronomico di cui dispone il nostro Paese, continua a non tener dietro alla forte crescita del movimento mondiale dei viaggiatori. L’Italia, che negli anni Settanta era leader mondiale del turismo, è ora preceduta da quattro paesi (Francia, Stati Uniti, Spagna e Cina), bellissimi, interessantissimi, ma non certo paragonabili al nostro. Il Ministro Franceschini, in quattro anni, ha realizzato alcune iniziative importanti per sostenere le imprese turistiche, come i tax credit per la digitalizzazione e la riqualificazione delle strutture ricettive. Ma lascia un Piano strategico per il turismo solo abbozzato, ancora privo di alcun seguito significativo; una riforma dell’Enit che stenta palesemente ad ingranare; e una crescita soltanto “buona”, comunque ancora lontana dall’essere competitiva, da primato, come le nostre attrattive turistiche meriterebbero».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo Italia Isvra Istat arrivi partenze Usa Spagna Francia Cina

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®