Allegrini
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 10 luglio 2020 | aggiornato alle 00:17| 66643 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

Assohotel elegge il nuovo presidente
L’assemblea sceglie Claudio Albonetti

Assohotel elegge il nuovo presidente 
L’assemblea sceglie Claudio Albonetti
Assohotel elegge il nuovo presidente L’assemblea sceglie Claudio Albonetti
Pubblicato il 18 aprile 2018 | 14:52

L’assemblea elettiva di Assohotel, riunitasi a Roma, ha eletto Claudio Albonetti nuovo presidente nazionale dell’associazione, che raccoglie gli imprenditori della ricettività alberghiera di Confesercenti.

Albonetti, imprenditore di Senigallia e presenza storica di Assoturismo Confesercenti, succede nel suo incarico a Filippo Donati, alla guida di Assohotel dal 2010.

Claudio Albonetti (Assohotel elegge il nuovo presidente L’assemblea sceglie Claudio Albonetti)
Claudio Albonetti

«Sul fronte dei flussi di visitatori - ha spiegato Claudio Albonetti - nel suo intervento in questo ultimo anno il turismo italiano ha sicuramente raccolto segnali positivi. Ma è un dato che non deve far credere che il settore abbia risolto i problemi di sempre. Il Piano strategico sul turismo è stato innovativo nella sua visione di prospettiva, ma purtroppo ha fallito proprio l’obiettivo strategico, ovvero quello di irrobustire le fondamenta del nostro sistema turistico, riportando redditività alle imprese. Una redditività fondamentale per lo sviluppo del settore ma che, nonostante l’aumento dei visitatori, rimane ancora al palo. È necessario dunque che la politica presti più attenzione al turismo ed in particolare alla rete di imprese che costituiscono il comparto, eliminando soprattutto i fattori limitanti per le attività di medie e piccole dimensioni, a partire da leva fiscale e credito. È necessario avere un Governo con cui confrontarsi su questi problemi, così come sarebbe opportuno ricostituire il ministero per il Turismo, importante riferimento per il settore».

Una proposta, questa, che ha raccolto anche il favore del senatore Gian Marco Centinaio (Lega) e dell’Onorevole Mattia Fantinati (M5S), che hanno preso parte alla tavola rotonda seguita all’assemblea elettiva - insieme a Francesco Palumbo direttore generale turismo del Mibact - e sull’argomento mostrano intesa. «Noi vogliamo fortemente la costituzione di un ministero del turismo - ha chiarito Centinaio - all’inizio magari anche senza portafoglio, ma che diventi vero luogo di incontro e confronto tra pubblico e privato». Favorevole anche Fantinati, che ha sottolineato inoltre la necessità di una maggiore centralizzazione nella promozione sui mercati esteri del prodotto turistico Italia e dell’imposta di soggiorno, «che deve essere armonizzata nei vari territori e destinata allo sviluppo del settore».

Una rete leggera, diffusa sul territorio e ad alto tasso di investimento nelle tecnologie innovative. È questa la fotografia scattata al sistema alberghiero italiano da Cst e Confesercenti, in occasione dell’Assemblea Elettiva di Assohotel, l’associazione di categoria che riunisce le attività della ricettività aderenti alla Confederazione di imprese. L’immagine tracciata dai dati è quella di una rete da record: con 33.166 hotel e 2.248.225 posti letto, infatti, l’offerta alberghiera italiana è prima in Europa sia per numero di strutture alberghiere che per offerta di posti. Significativo che l’Italia si posiziona al quarto posto nel mondo dopo Usa, Cina e Giappone per numero di camere, davanti a Regno Unito, Germania e Spagna.

Il grosso degli arrivi annuali italiani, più del 77%, è diretto verso le strutture alberghiere: tra queste sono gli alberghi a 4 e 3 stelle a concentrare oltre l’85% degli arrivi. Opportuno segnalare la crescita degli arrivi nelle strutture ricettive a 5 e 4 stelle, che per gli stranieri negli ultimi quattro anni è del +21% mentre per gli italiani del +13%. Calano invece in media del 15% gli arrivi nelle strutture alberghiere a 2 e 1 stella. Come detto sopra, l’utilizzo degli alberghi di qualità superiore soprattutto per la componente turistica straniera spinge a cambiamenti dal lato dell’offerta.

Complessivamente, le attività alberghiere negli ultimi 4 anni si sono ridotte di circa 560 unità, una contrazione che ha riguardato soprattutto gli alberghi a 1 e 2 stelle con 1.175 alloggi in meno su tutto il territorio nazionale. A fronte di questo calo si ha però una crescita (rispettivamente del 17 e 7%) degli alberghi di lusso a 5 stelle e degli alberghi a 4 stelle, strutture con una capacità di oltre 150 posti letti di media. Si continua quindi ad evidenziare uno spostamento delle categorie da quelle più basse a quelle di maggiore “qualità”. Dal lato dell’offerta, quindi, si assiste a una sorta di saturazione e “maturità”: per la ricettività alberghiera il minimo storico degli esercizi è già stato toccato (dai 42mila negli anni Ottanta siamo passati ai 33mila di oggi), ed è in atto un processo di riqualificazione che ne spinge verso l’alto le categorie e in prospettiva anche la redditività, diversificando allo stesso tempo l’offerta della rete da quella delle attività ricettive extralberghiere.

La riqualificazione in atto è visibile anche dall’alto tasso di investimenti in nuove tecnologie. Secondo un’indagine condotta da Cst per conto di Assohotel Confesercenti, oltre più di tre imprese su quattro hanno attivato nel 2017 investimenti per il miglioramento della qualità della struttura, ed il 42,1% ha puntato nello sviluppo di nuove tecnologie sia come servizio offerto al cliente sia per l’ottimizzazione della propria attività. Gli investimenti in nuove tecnologie hanno puntato soprattutto alla rete WiFi e potenziamento della rete internet (prevalentemente fibra ottica o adsl veloce) e su interventi per l’efficientamento energetico della struttura, come impianti fotovoltaici e pannelli solari. Per quanto riguarda gli investimenti per il miglioramento della qualità, gli interventi più ricorrenti hanno riguardato l’arredamento delle camere e della struttura, il comfort delle camere (insonorizzazione e dotazioni delle camere, miglioramento dei servizi igienici), la manutenzione (interventi ordinari, tinteggiatura pareti, serramenti), la ristrutturazione (facciata, tetto, terrazze) e gli impianti (climatizzazione, riscaldamento, impianti idraulici ed elettrici).

Per informazioni: www.asshotel.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Assohotel hotel albergo turismo presidente Claudio Albonetti

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®