Ros Forniture Alberghiere
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
mercoledì 21 novembre 2018 | aggiornato alle 13:49 | 56506 articoli in archivio
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI
di Giovanni Berera
di Giovanni Berera

Madonna di Campiglio fa centro
Un successo la cena in cabinovia

Pubblicato il 06 agosto 2018 | 15:44



Cenare mentre il tramonto accende le Dolomiti di Brenta. È stata una cena memorabile quella che la Pro Loco di Madonna di Campiglio (Tn) ha apparecchiato per celebrare la Notte Bianca del Cibo Italiano lo scorso 4 agosto.

Palcoscenico d’eccezione, la cabinovia più panoramica del Trentino che collega Pinzolo a Madonna di Campiglio e che nel suo percorso offre una visuale da togliere il fiato sul Crozzon di Brenta, sulla Cima Tosa e sui boschi della Val Brenta. Per la prima volta Madonna di Campiglio ha offerto ai suoi ospiti l’occasione unica di gustare una cena gourmet a bordo di un impianto a fune.

A destra, Adriano Alimonta (Notte bianca del cibo Italiano Cena in telecabina in Trentino-Alto Adige)
A destra, Adriano Alimonta

Ogni cabina è diventata un intimo ristorante sospeso sulla magnificenza degli scenari del Parco naturale Adamello Brenta.  «Un’emozione particolare - afferma Adriano Alimonta, presidente dell’ Azienda di promozione turistica Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena - per un evento mai realizzato a Campiglio. Merito della Pro Loco che con caparbietà ha creduto e dato vita alla cena in telecabina. L’azienda di Promozione Turistica è felice di essere partner di iniziative come questa che danno valore al prodotto turistico e comunicano il valore dell’ospitalità del territorio della Val Rendena».

Ristorante per una sera la Pinzolo-Campiglio Express, impianto di oltre 4.700 metri di lunghezza, per un dislivello complessivo di 1.113 metri, che permettono di spostarsi da Pinzolo a Madonna di Campiglio in 16 minuti. Inaugurata nel 2011 è stata la telecabina che ha permesso di sciare in un'unica grande skiarea: oltre 150 chilometri di piste che dalla Val Rendena arrivano fino alla Val di Sole.

Nei mesi estivi, invece, la Pinzolo-Campiglio Express è parte integrante del “Panorama Tour”: uno spettacolare itinerario (Ritort - Patascoss- lago di Nambino - Madonna di Campiglio –Vallesinella - Plaza con ritorno a Patascoss), che integra sentieri da percorrere a piedi o con la mountain bike, il sistema di mobilità estivo nel Parco Adamello Brenta (trenino e autobus) e gli impianti di risalita.

(Notte bianca del cibo Italiano Cena in telecabina in Trentino-Alto Adige)

A tenere a battesimo la prima edizione della Cena in Telecabina un’istituzione della ristorazione locale, Alfredo Chiocchetti, che con il suo talento ha acceso stelle Michelin in due ristoranti trentini, nel 1992 a Malga Panna in Val di Fassa e nel 2004 allo Scrigno del Duomo a Trento. Chiocchetti ha messo a punto un menù capace di valorizzare i prodotti della gastronomia trentina: funghi, formaggi e selvaggina. Rigorosamente trentini anche i vini in abbinamento provenienti dalle Cantine Ferrari (con l’unica eccezione dell’umbro Ziggurat Montefalco Rosso delle tenute Lunelli).

 «Abbiamo avuto un riscontro - chiosa, raggiante, Martina Marcora, presidente della Pro Loco di madonna di Campiglio - che ha superato le nostre aspettative. La cena ha suscitato un grande interesse ed è andata sold out in breve tempo. Il nostro desiderio è renderla un appuntamento estivo fisso e ci incoraggia il riscontro molto positivo ottenuto. L’impegno è stato grande ma condiviso. La Pro Loco ha potuto contare sulla collaborazione dell’Apt Madonna di Campiglio, Pinzolo Val Rendena e di Funivie Pinzolo Spa». 

Un grande lavoro di squadra che ha dato vita a un appuntamento che ha sorpreso tutti per l’alchimia unica venuta a crearsi tra piatti e panorami e che ha fornito un esempio intelligente di impiego creativo degli impianti di risalita. Il resto lo ha fatto il sole che tramontava tra le nuvole e le Dolomiti di Brenta. Uno spettacolo che accade ogni sera in Val Rendena, ma che, visto sospesi a mezz’aria brindando con ottimo vino nel clima gioviale di una cena tra amici, diventa un ricordo indelebile.

A sinistra, Martina Marcora (Notte bianca del cibo Italiano Cena in telecabina in Trentino-Alto Adige)
A sinistra, Martina Marcora

L’itinerario/menù della serata


Primo tratto: Colarin - Patascos

Tartare di salmone, mojito con perle di melone marinate al Martini bianco e aria di Martini rosso, in abbinamento a un Ferrari Maximum Rosé, Trentodoc.

Secondo tratto: Patascos – Colarin

Agnolotti ripieni di polenta bianca con ragù di finferli e fonduta di formaggi Trentini, in abbinamento a Tenute Lunelli Pietragrande 2017, Trentino Bianco Doc.

Terzo tratto: Colarin - Plaza

Cavatelli freschi con straccetti di selvaggina, in abbinamento a un Ferrari Maximum Rosé, Trentodoc.

Quarto tratto: Plaza – Colarin

Filetto di vitello con le sue animelle al vino santo con bignè di patate e spinaci novelli, in abbinamento a Tenute Lunelli Ziggurat 2015, Montefalco Rosso Doc.

Brindisi finale a Colarin

Buffet di dolci in abbinament a un Ferrari Maximum Demisec, Trentodoc.

alimenti iat italiaatavola Madonna di Campiglio Trento Trentino Alto Adige Adriano Alimonta Martina Marcora abbinamento itinerario piatto cena pro loco Madonna di Campiglio Pinzolo Val Rendena consorzio


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Sky
Tomatopiu
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548