Rational
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 22 novembre 2019 | aggiornato alle 13:58| 62178 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI
di Mariella Morosi
Mariella Morosi
Mariella Morosi
di Mariella Morosi

Estate, prenotazioni in calo: -0,9%
È la prima volta dopo 5 anni

Estate, prenotazioni in calo: -0,9% 
È la prima volta dopo 5 anni
Estate, prenotazioni in calo: -0,9% È la prima volta dopo 5 anni
Primo Piano del 13 giugno 2019 | 15:43

A lanciare l’allarme, nel corso di un convegno, questa mattina, in tema di turismo, è Assoturismo Confesercenti, secondo cui le presenze scenderanno di due milioni. L’associazione: «Improrogabili un rilancio del settore e una revisione e dell’imposta di soggiorno».

Forte è la richiesta di maggior attenzione che fa al governo il mondo del turismo e inderogabili sono le decisioni da adottare perché il settore possa essere messo in condizione di programmare un percorso di crescita sviluppando economia e occupazione, dopo le tante promesse disattese ed eliminando le disomogeneità come quelle della tassa di soggiorno.

Secondo Assoturismo le presenze turistiche diminuiranno questa estate (Estate, prenotazioni in calo: -0,9% È la prima volta dopo 5 anni)
Secondo Assoturismo le presenze turistiche diminuiranno questa estate

È quanto è emerso dal convegno della Confesercenti in materia di turismo che il governo è chiamato a riformare attraverso la Legge Delega. «La spinta propulsiva degli anni scorsi si sta esaurendo - ha detto Vittorio Messina presidente di Assoturismo Confesercenti - e stanno riemergendo le problematiche irrisolte, dalle carenze infrastrutturali all'abusivismo. La Delega deve essere un'occasione per portare a casa una riforma mirata alla crescita. Servono interventi per individuare e tutelare le figure professionali, un contrasto all'abusivismo ricettivo e la riduzione della tassazione».

Per la prima volta in 5 anni, inoltre, si profila una riduzione delle prenotazioni e delle presenze (-0,9%). Il calo è generalizzato e coinvolge turisti italiani (-1,1%) e internazionali (-0,8%). Secondo gli esperti che hanno condotto l’indagine pare sia dovuto al meteo ancora incerto, che non favorisce senz’altro le prenotazioni, e alla concomitante ripartenza di altre destinazioni del Mediterraneo, concorrenti a quelle italiane, che negli anni scorsi sono state frenate da tensioni internazionali. Non a caso a soffrire sono soprattutto le aree costiere italiane (-1,4%), mentre i risultati migliori questa estate li avranno le imprese ricettive che operano nelle città d'arte/centri minori (-0,4%) e nelle località lacustri, dove si registra una domanda estera in leggerissima crescita (+0,2%). Le aree del nostro Paese con le proiezioni meno favorevoli sono il Centro e il Sud/Isole (-1,4%). Più resilienti Nord Est e Nord Ovest, rispettivamente al -0,7% e al -0,3%.

Nell'occasione Stefano Fantacone, del Centro Europa Ricerche (Cer), ha presentato una ricerca sullo stato dell'imposta di soggiorno in Italia, i suoi andamenti recenti e le questioni aperte. Sui problemi e sulle prospettive della filiera turismo sono intervenuti Claudio Albonetti, presidente di Assohotel, Elena Di Raco, direttore del Centro studi statistici e ricerche Enit, e i parlamentari Luca Pastorino, presidente della Commissione Turismo e demanio marittimo Anci e Riccardo Zucconi, autore di una proposta di legge per rilanciare la competitività delle mete italiane.

Un momento del convegno di oggi a Roma (Estate, prenotazioni in calo: -0,9% È la prima volta dopo 5 anni)
Un momento del convegno di oggi a Roma

Stefano Fantacone ha esposto le incongruenze della tassa di soggiorno che colpisce in misura diversa le località turistiche italiane e le città d'arte. Attualmente applicata da 1.128 comuni, dà un forte gettito (circa 600 mln di euro nel 2018) a discrezione delle istituzioni locali, ed è più alto in città come Milano, Roma, Firenze e Venezia. L'importo ancora in crescita per la sua introduzione da parte di altri 46 comuni. Ma manca la corrispondenza con una destinazione di risorse efficiente, come è stato sottolineato da tutti i relatori. L'istituzione del codice identificativo, inoltre, potrebbe far aumentare ancora il gettito facendo emergere il sommerso.

La base imponibile è comunque ampia, con 208 milioni di presenze in esercizi alberghieri con una permanenza media di 2,9 giorni. Per Claudio Albonetti di Assohotel, sia sulla riscossione del gettito che sugli investimenti, va incentivato il dialogo tra governo e istituzioni locali nell'ambito di uno schema di politica del turismo. «È un dovere etico prima ancora che economico - ha detto - organizzare il turismo in un Paese dove ogni territorio ha la sua attrattività, dai siti Unesco alle migliaia di musei e siti archeologici, dalla storia al folklore fino all'enogastronomia. E prima ancora della riclassificazione bisogna dare tempo e mezzi alle imprese, con incentivi fiscali, per riqualificarsi, in un sistema di stelle ormai datato».

Vittorio Zucconi ha sottolineato la necessità di restituire centralità allo Stato in materia rispetto alle regioni, la necessità dell'istituzione di un Ministero del Turismo e la creazione di una legge di sistema che ne regoli tutti gli aspetti. Denunciato anche il trattamento di favore di Expedia e di Booking che pur pretendendo fino al 22% degli importi pagano tasse irrisorie. Eccessivo inoltre, per Vittorio Messina il peso del fisco, dovuto anche ad un'Iva superiore di 1,5 punti alla media europea.

«La tassa di soggiorno - ha detto - nata per assicurare agli enti locali le risorse per potenziare i servizi turistici è diventato solo un canale di finanziamento. Bisogna cancellarla e riportarla alla sua vocazione originaria. Ma si deve agire con velocità anche sull'Iva visto che lo spread tra la nostra e le aliquote straniere rischia di peggiorare. Se le clausole di salvaguardia  previste dalla legge di stabilità dovessero esser applicate, l'aliquota passerebbe al 12% nel prossimo anno e del 13% nel 2021, cioè 4,5 punti percentuali sopra la media UE».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo tourism estate prenotazioni calo assoturismo confesercenti località villeggiatura vacanze meteo primavera maltempo mare spiagge laghi Claudio Albonetti assohotel Vittorio Zucconi

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).