ABBONAMENTI
 
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 02 dicembre 2020 | aggiornato alle 10:17| 70002 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia

Volontari per controllare le spiagge
Livorno ci pensa per l'estate

Volontari per controllare le spiagge 
Livorno ci pensa per l'estate
Volontari per controllare le spiagge Livorno ci pensa per l'estate
Pubblicato il 29 maggio 2020 | 15:11

Il Comune toscano pensa alle associazioni di volontariato per reclutare persone che si mettano a disposizione per segnalare alle forze dell'ordine eventuali assembramenti o il mancato rispetto delle norme.

Anche Livorno pensa di affidare il monitoraggio delle sue spiagge ai cittadini. Dopo l’idea degli steward venuta al presidente della Liguria, Giovanni Toti ora è il Comune toscano a voler reclutare volontari che segnaleranno poi alle forze dell’ordine eventuali situazioni di criticità sulle coste livornesi.


La spiaggia dei Tre Ponti a Livorno - Volontari per controllare le spiagge Livorno ci pensa per l'estate
La spiaggia dei Tre Ponti a Livorno

L’ipotesi è che il controllo possa già scattare con l’inizio della prossima estate che già ora, si sa, sarà la più controllata di sempre. I contatti tra l’amministrazione comunale e le associazioni di volontariato del territorio sarebbero già iniziati con la premessa, specifica, che non sarà una sostituzione alle forze dell’ordine, ma solo un ausilio in più.

E come sempre, l’opinione pubblica si spacca. A qualcuno l’idea non dispiace, ad altri non piace proprio, un po’ per questioni di privacy, un po’ per una sorta di imparzialità (o impreparazione) che potrebbe subentrare non essendo quei volontari formati per un servizio d’ordine di portata così delicata. Ad integrare il tutto non mancheranno di certo i cartelloni informativi che già stanno comparendo sui litorali con le regole da seguire per un accesso in spiaggia a norma. E quindi, distanza di almeno 1,5 metri dagli altri bagnanti, obbligo di usare la mascherina se si cammina in luoghi affollati e divieto di giochi e sport di gruppo.

L’idea di Livorno si inserisce sull’onda di quella proposta nei giorni scorsi di affidare la gestione della movida e in generale degli assembramenti a guardie civiche. I dubbi, esposti anche dai sindaci di tutta Italia, sono di carattere normativo, ma anche relativi alla preparazione di queste persone che rischiano di diventare dilettanti allo sbaraglio dati in pasto a giovani sballati. Il principio è anche sano e più volte avevamo proposto di affidare servizi e lavori (anche nei campi) a cittadini disoccupati che percepiscono reddito di cittadinanza. Ma un conto è mettersi a disposizione offrendo la propria manovalanza per raccogliere frutta e verdura, un altro cercare di gestire centinaia di persone poco lucide.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo tourism livorno spiaggia mare guardia civica volontario associazione comune giovanni toti

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®