Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 02 aprile 2020 | aggiornato alle 20:17| 64568 articoli in archivio
Rotari
Rational
HOME     TURISMO     TERRITORIO

Riqualificazione dei rifugi lombardi
Si inizia dal Parco dello Stelvio

Riqualificazione dei rifugi lombardi 
Si inizia dal Parco dello Stelvio
Riqualificazione dei rifugi lombardi Si inizia dal Parco dello Stelvio
Pubblicato il 28 dicembre 2017 | 18:09

Il progetto di valorizzazione dei rifugi alpini sarà attuato dall’Ente regionale per i servizi all’agricoltura e alle foreste e godrà dei fondi stanziati dalla nuova Legge di bilancio regionale 2018: 500mila euro.

«Con questo provvedimento si dà il segnale di via alla realizzazione di un progetto sperimentale di riqualificazione complessiva dei rifugi alpini situati nelle aree montane, a partire dal territorio che comprende il Parco Nazionale dello Stelvio». Lo fa sapere Ugo Parolo, sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia con delega alle Politiche per la montagna, commentando l’approvazione, durante la seduta odierna della giunta regionale, dell’allegato tecnico del bilancio regionale contenente il piano delle attività di Ersaf.

(Riqualificazione dei rifugi lombardi Si inizia dal Parco dello Stelvio)

«Il progetto di valorizzazione che sarà studiato e realizzato in modo sperimentale a partire dal Parco Nazionale dello Stelvio Lombardia - spiega il sottosegretario - si prefigge di aumentare la qualità dei servizi per i frequentatori delle strutture di montagna, attraverso interventi di miglioramento che diminuiranno l’impatto ambientale e saranno finalizzati all’autoconsumo energetico e al ripristino delle peculiarità storiche dei rifugi».

«Si tratta - chiosa Parolo - della pronta attuazione di un emendamento approvato solo pochi giorni fa nella Legge di bilancio regionale 2018, che stanzia 500mila euro e che vede su questa tematica un importante impegno della Regione Lombardia per il prossimo triennio: è questo un percorso che vuole verificare, seppur in via sperimentale (e quindi con la possibilità di essere replicato in altri contesti regionali), una nuova sinergia tra pubblico e privato che possa anche trovare modalità innovative di gestione dei rifugi che puntino anche al riconoscimento dei servizi ecosistemici erogati dai gestori e che possano consentire una qualificazione sperimentale di alcune strutture come “case” del Parco Nazionale dello Stelvio e di Regione Lombardia, in modo da poter amplificare la promozione e la tutela del meraviglioso patrimonio alpino».

«Questo progetto - continua il sottosegretario - la cui attuazione spetterà ad Ersaf, attraverso il Parco Nazionale dello Stelvio Lombardia, col raccordo della Regione, non deve essere visto solo come confinato a quello specifico territorio, ma la sua finalità è cercare di definire la strada migliore per un programma innovativo di valorizzazione dei rifugi dell’intera montagna lombarda. I rifugi, gli enti proprietari e i gestori sono una delle risorse più importanti per la montagna, sono un valore aggiunto essenziale perché costituiscono uno dei presidi fondamentali del territorio e, in una situazione di contrazione delle risorse pubbliche, è necessario sperimentare strade nuove che possano consentire il riconoscimento del loro straordinario impegno, cercando nel contempo di dare risposte alle tante esigenze che ci vengono segnalate».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Ugo Parolo Ersaf Regione Lombardia Lombardia rifugio alpino riqualificazione Parco dello Stelvio territorio montagna

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®