Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 24 settembre 2021 | aggiornato alle 21:08 | 78130 articoli in archivio

I passi dolomitici a misura di ciclista Tre weekend chiusi al traffico

Il 2 luglio si corre la Maratona delle Dolomiti sui principali passi. Ma nei weekend precedenti, domenica 18 e domenica 25 giugno, sarà possibile pedalare indisturbati per il Dolomites Bike Day e il Sellaronda Bike Day

17 maggio 2017 | 11:18

I passi dolomitici a misura di ciclista Tre weekend chiusi al traffico

Il 2 luglio si corre la Maratona delle Dolomiti sui principali passi. Ma nei weekend precedenti, domenica 18 e domenica 25 giugno, sarà possibile pedalare indisturbati per il Dolomites Bike Day e il Sellaronda Bike Day

17 maggio 2017 | 11:18

Una bicicletta, una strada che sale circondata dall’imponenza unica delle Dolomiti e il silenzio di una montagna chiusa al transito dei veicoli per 5 ore. Il sogno di ogni ciclista diventa realtà domenica 18 giugno per la prima edizione del Dolomites Bike Day quando gli appassionati di ciclismo potranno pedalare indisturbati su Campolongo, Falzarego e Valparola, passi epici che hanno fatto la storia del Giro d’Italia.

I passi dolomitici a misura di ciclista Tre weekend chiusi al traffico

Il percorso si districa sull’anello, che partendo dall’Alta Badia, raggiunge Arabba e la valle di Livinallongo, attraverso il Passo Campolongo, per poi proseguire verso il Passo Falzarego e successivamente il Passo Valparola, prima di raggiungere i paesi di La Villa e Corvara per completare il tragitto. Il percorso, chiuso al traffico dalle ore 10.00 alle ore 15.00, ha una lunghezza di 51 km ed un dislivello complessivo di 1.290m e si consiglia di percorrerlo in senso antiorario.

Il percorso fa parte del tracciato della Maratona dles Dolomites e sarà il terreno prediletto per i principali contendenti del Centesimo Giro d’Italia, con tappa in calendario per giovedì 25 maggio 2017. Gli appassionati avranno la possibilità di cimentarsi in tutta tranquillità sui passi chiusi al traffico, poche settimane dopo il passaggio dei più grandi ciclisti a livello mondiale.

Esattamente una settimana dopo il Dolomites Bike Day e cioè il 25 giugno, gli amanti delle due ruote potranno pedalare sui passi attorno al Gruppo del Sella per la 12ª edizione del tradizionale Sellaronda Bike Day. Una giornata indimenticabile, in cui i passi saranno riservati unicamente ai ciclisti e chiuse al traffico dalle ore 8.30 alle ore 15.30. Si tratta di un evento non competitivo ed aperto a tutti.

Domenica 2 luglio ha invece luogo la granfondo più famosa ed ambita d’Europa. Si tratta della Maratona dles Dolomites-Enel, che quest’anno è arrivata alla sua 31ª edizione. Per tre fine settimana consecutivi i passi più famosi ed amati dai ciclisti saranno a loro completa disposizione.

L’estate in Alta Badia è all’insegna dei ciclisti, del loro amore per lo sport e per i paesaggi dolomitici. Per l’estate, l’offerta turistica per i ciclisti dell’Alta Badia si chiama Bike Friendly e si rivolge sia a chi pratica percorsi su strada che in mtb. Il Consorzio Turistico Alta Badia mette a disposizione cartine stradali con percorsi consigliati, mentre la collaborazione con la scuola specializzata Dolomite Biking permette di organizzare escursioni di gruppo o individuali ogni giorno.

Sono numerose anche le vantaggiose convenzioni con esercizi ricettivi, negozi per il noleggio bici, la vendita di ricambi e l’abbigliamento, ristoranti, rifugi specializzati per le esigenze di tutti coloro che si dilettano a praticare questo sport. Le strutture alberghiere “Bike Expert” e “Bike Friendly” mettono a disposizione tutto quanto necessita al ciclista: deposito con possibilità di lavare e riparare le bici, cavalletti porta bici, cassetta specifica di attrezzi per le bici, lavanderia, ricca colazione equilibrata e piatto freddo o torte al pomeriggio, per un pieno di energia. Gli impianti di risalita trasportano le bici gratuitamente senza supplementi.

Nei mesi di maggio, giugno e luglio l’Alta Badia ripropone i Bike Guided Tours. A partire dal 22 maggio fino al 16 luglio è possibile pedalare ogni lunedì, martedì e giovedì, accompagnati da esperte guide locali. Ogni giorno vengono proposte due gite di due livelli differenti: “tour” per esperti e “hobby” per ciclisti intermedi. Le escursioni a 26,00 euro sono prenotabili presso gli uffici turistici dell’Alta Badia, oppure presso gli hotel “Bike Expert” o “Bike Friendly”.

Grazie all’E-Bike Sharing con le nuovissime e-bike Pinarello, è possibile pedalare in tutta comodità da un posto all’altro in quota e nei vari paesi, raggiungendo i tre parchi a contatto con la natura all’interno dell’Area Movimënt. È, inoltre importante sottolineare, che le biciclette sono elettriche, quindi si può pedalare con la minima difficoltà. L’attività all’aria aperta è dunque adatta anche ad un pubblico meno sportivo, che vuole semplicemente godersi il panorama dolomitico sulle due ruote. Le stazioni dove ritirare o consegnare le bici sono ubicate presso le stazioni a monte del Col Alto, Piz La Ila e Piz Sorega, e nei paesi di La Villa, Corvara e La Val. In Alta Badia, Pinarello lancia le prime e-bike, rafforzando in questo modo la partnership tra la destinazione turistica e il noto brand di bici.

Si consolida la partnership tra il Consorzio Turistico Alta Badia e la Cicli Pinarello. L’Alta Badia è l’eccellenza dell’ospitalità con gli oltre 300 alberghi a 5, 4 e 3 stelle, che abbinata alla Cicli Pinarello, ovvero l’eccellenza delle due ruote, garantisce una vacanza all’insegna della qualità più assoluta. Con l’avvento delle e-bike presso le stazioni di e-bike sharing l’Alta Badia diventa sempre più la casa del celebre marchio di Treviso.

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali