Rotari
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 28 marzo 2020 | aggiornato alle 18:51| 64422 articoli in archivio
HOME     TURISMO     TERRITORIO
di Renato Andreolassi
Renato Andreolassi
Renato Andreolassi
di Renato Andreolassi

Rifugio Tita Secchi, meta gourmet
Il trekking sposa l’enogastronomia

Rifugio Tita Secchi, meta gourmet 
Il trekking sposa l’enogastronomia
Rifugio Tita Secchi, meta gourmet Il trekking sposa l’enogastronomia
Pubblicato il 10 agosto 2017 | 17:45

Ai piedi della parete sud del Cornone del Blumone, nel Comune di Breno (Bs), il Tita Secchi è il punto ideale da cui partire alla scoperta dei meravigliosi aspetti naturalistici e ambientali del Parco dell’Adamello

Come si vive e come si mangia nei rifugi di alta quota fra le provincie di Brescia e Bergamo? Abbiamo effettuato un piccolo “tour” iniziando dal Rifugio Tita Secchi, al crocevia fra la Valcamonica e le altre due valli bresciane, Sabbia e Trompia. Da Bagolino si sale verso il passo Crocedomini. Si parcheggia l’auto nei pressi della Malga Cadino - qui si produce un ottimo Silter, a prezzi non proprio economici - e ci si inerpica sul comodo e bel sentiero realizzato con tanta fatica e sudore da Giacomo Baccanelli. Una sorta di “superstrada” dei camminatori che si snoda fra le montagne ai piedi del Blumone e della Corna Bianca e che in un’ora e mezza - per chi ha buone gambe - porta prima al Passo e poi al lago della Vacca a quota 2.359 metri e infine al Rifugio Tita Secchi a 2.367 metri d’altezza.

Rifugio Tita Secchi, meta gourmet Il trekking sposa l’enogastronomia

La famiglia Baccanelli: Giacomo, con moglie e figlia più due giovani aiutanti - ma sono anche alla disperata ricerca di personale - gestisce la struttura con una ventina di posti letto. Prezzi equi - fra i 15 e i 30 euro - per mangiare a scelta tre fra 4 primi: trippa (particolarmente apprezzata), minestrone, manfrigole (sono crespelle di erbe) e le classiche pastasciutte. Secondi, sempre a scelta: cervo in salmì (ottimo quello gustato da noi), stracotto con polenta e immancabile il classico tagliere di affettati e formaggi della valle. Dessert non male, con soddisfazione per la crostata di albicocche e pannacotta con frutti di bosco. Tanta acqua e poco vino dovendo - noi - tornare lo stesso giorno a valle.

Rifugio Tita Secchi, meta gourmet Il trekking sposa l’enogastronomia

Servizio attento e veloce, pulizia e semplicità gli ingredienti di questo rifugio che rappresenta la tappa d’obbligo per chi fa trekking sul sentiero numero 1 dell’Adamello. Ma qui vi è in particolare la dimostrazione di come un gruppo di persone - da giugno a ottobre - vive in simbiosi con la montagna, la tutela, la cura e la difende dai troppi maleducati che abbandonano rifiuti di ogni genere. Salire in quota è sinonimo di fatica, soddisfazione per aver raggiunto la vetta, ma anche rispetto per la natura.

Per informazioni: www.rifugiotitasecchi.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Rifugio Tita Secchi Valcamonica Adamello Giacomo Baccanelli Blumone lago della Vacca trekking enogastronomia

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®