Rotari
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 29 marzo 2020 | aggiornato alle 01:46| 64423 articoli in archivio
HOME     TURISMO     TERRITORIO
di Renato Andreolassi
Renato Andreolassi
Renato Andreolassi
di Renato Andreolassi

Contemplazione e valore del cibo
Il turismo religioso dei giorni nostri

Contemplazione e valore del cibo 
Il turismo religioso dei giorni nostri
Contemplazione e valore del cibo Il turismo religioso dei giorni nostri
Pubblicato il 30 aprile 2018 | 16:37

Sono partito con molte perplessità e non pochi interrogativi. «Se vuoi uscire dal mondo per qualche giorno - mi ha detto provocatoriamente un amico - vai in un convento di Frati». Detto, fatto.

A cavallo del ponte del 25 aprile, sono salito a mille metri, fra gli Appennini tosco-emiliani, al Santuario Francescano della Verna, provincia di Arezzo, sul Sacro Monte dove S.Francesco d'Assisi, nel settembre del 1224, ricevette da Cristo "l'ultimo sigillo delle Stimmate". Fin qui la storia religiosa.

(Contemplazione e valore del cibo Il turismo religioso dei giorni nostri)

Oggi il santuario oltre che luogo di preghiera è anche un centro di accoglienza per chi vuole fermarsi a pensare, riflettere, camminare lungo i sentieri che portano ai monti Penna o Calvano, poco più di 1.200 metri di altezza. Nulla è imposto, ogni scelta è libera. Prenotazione obbligatoria perché, soprattutto durante le festività, il luogo è tappa obbligata per i pellegrini diretti ad Assisi, Perugia e Roma.

A gestire la foresteria del refettorio francescano una associazione di laici che ha stipulato una convenzione con il comune di Chiusi della Verna. La struttura ricettiva non è un albergo né un pubblico esercizio e non ha fini di lucro. Ai frati e alle suore l'esclusivo compito religioso, tutto il resto spetta ai volontari. Accoglienza discreta senza tanti fronzoli. Scale o ascensore per salire al secondo piano. Stanze spartane. Né radio, né televisione, né giornali. Collegamento - faticoso - con la rete wi-fi e niente altro. Letti singoli, un comodino e un tavolino; bagno con acqua calda e doccia. Nessun cambio delle lenzuola o rifacimento giornaliero della stanza, è subito chiarito e specificato all'arrivo.

(Contemplazione e valore del cibo Il turismo religioso dei giorni nostri)

Pranzo e cena rigorosamente alle 12.30 e alle 19.30. Un primo, un secondo con contorno, acqua e vino rosso o bianco in bottiglia sigillata di 3/4 e frutta a volontà. Il dolce solo la domenica. Mezza pensione 48 euro giorno, pensione completa 50 euro. Fin qui, come si suol dire, l'elenco della spesa.

Ma quel che vale la pena di rimarcare è il modo di accogliere e assistere credenti e non credenti. Nessuna imposizione o vincolo di partecipare a momenti di riflessione-preghiera e/o processoni, messe, lodi e vespri. Sali - almeno per chi scrive - con molti dubbi pensando più ad "una moda" che ad un luogo di spiritualità... invece 3/4 giorni servono a ritrovarsi e per ritrovarsi. Non di più. Lontano da quel che si definisce oggi turismo religioso; piuttosto invece la riscoperta del silenzio e del valore del cibo.

(Contemplazione e valore del cibo Il turismo religioso dei giorni nostri)

E poi la natura, il bosco attorno al "sacro monte della Verna" che si percorre con il sentiero Frassati alla scoperta del messaggio francescano di pace e fraternità universale. Opere d'arte uniche nella Basilica e nella chiesa di Santa Maria degli Angeli e poi il freddo e umido giaciglio di San Francesco con il letto in ferro, a ricordare che qui, come ha scritto Dante nell'XI canto del Paradiso, "nel crudo sasso intro Tevere e Arno da Cristo prese l'ultimo sigillo che le sue membra due anni portarno". Fermatevi alla Verna.

Per informazioni: www.laverna.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Santuario Francescano della Verna La Verna turismo religione pellegrinaggio Appennino Tosco Emiliano stigmate Dante

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®