Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 06 agosto 2020 | aggiornato alle 23:56| 67117 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     TURISMO     TERRITORIO
di Marco Di Giovanni
Marco Di Giovanni
Marco Di Giovanni
di Marco Di Giovanni

Parco naturale di Porto Conte
Turismo esperienziale ad Alghero

Parco naturale di Porto Conte 
Turismo esperienziale ad Alghero
Parco naturale di Porto Conte Turismo esperienziale ad Alghero
Pubblicato il 19 novembre 2019 | 12:47

Con i suoi 5mila ettari, il Parco tutela l'ambiente, offre attività ad hoc per i visitatori e punta sulla valorizzazione del territorio recuperando i prodotti tipici di un tempo, come il Pà Pougnat.

A 20 chilometri di macchina dal centro di Alghero, ci si addentra in 5mila ettari di verde e blu, un mondo a sé, che passa dai sistemi costieri alti e dalle piccole isole alla macchia mediterranea, spingendosi fino alle zone boscose e agli ambienti umidi. Si tratta del Parco naturale regionale di Porto Conte.

Mariano Mariani (Parco naturale di Porto Conte Turismo esperienziale ad Alghero)
Mariano Mariani

«Il Parco di Porto Conte - ha spiegato Mariano Mariani, direttore del Parco - è un'area protetta, che va dalla terra, dal parco giù fino al mare», attraversando gli habitat naturali di numerosissime specie animali e vegetali. In questo senso «l'attività principale che svolgiamo è un'attività di tutela e salvaguardia di un inestimabile patrimonio ambientale». Si passa dal rosmarino al pungitopo, dall'asparago bianco alla finestra sarda; si passa dal grifone al picchio rosso, dalla donnola al daino fino alla volpe.

Il Parco naturale di Porto Conte si estende per 5 ettari, passando dagli ambienti marini a quelli della macchia mediterranea (Parco naturale di Porto Conte Turismo esperienziale ad Alghero)
Il Parco naturale di Porto Conte si estende per 5 ettari, passando dagli ambienti marini a quelli della macchia mediterranea

Tuttavia «non ci limitiamo a salvaguardare e tutelare; l'ente del Parco si occupa anche, con grande attenzione, dei temi legati allo sviluppo del territorio, che passano per due macro-ambiti di attività: il primo riguarda il turismo esperienziale». Si tratta di dare al visitatore la possibilità di vivere intensamente il territorio attraverso «esperienze in natura molto qualificanti, grazie alla grande varietà di specie e di habitat che il nostro Parco offre, a volte uniche considerando tutto il Mediterraneo».

La flora del Parco, dall'orchidea al fiore euforbia (Parco naturale di Porto Conte Turismo esperienziale ad Alghero)
La flora del Parco, dall'orchidea al fiore euforbia

Il Parco di Porto Conte, grazie anche al suo Centro di educazione ambientale marino e terrestre, propone itinerari naturali e visite guidate, per conoscere e vivere da vicino un territorio di straordinaria bellezza. E per coloro che, amanti della natura, volessero approfondire anche la storia di questo posto, c'è Casa Gioiosa, la casa del Parco, ospitata all'interno della suggestiva ex colonia penale di Tramariglio.

La fauna del Parco di Porto Conte, dal daino al cinghiale (Parco naturale di Porto Conte Turismo esperienziale ad Alghero)
La fauna del Parco di Porto Conte, dal daino al cinghiale

Una colonia penale in un parco naturale? Bisogna fare qualche passo indietro, fino al 1897, quando prese il via un insieme organico di provvedimenti legislativi che aveva l'obiettivo di rilanciare l'economia dell'isola attraverso la creazione di iniziative imprenditoriali e la colonizzazione di aree geografiche disabitate. Per quanto riguarda le decisioni prese e rivolte al territorio naturale di Porto Conte, si ricorda l'utilizzo della manodopera dei detenuti per i lavori di bonifica in alcuni territori della Sardegna.

Veduta complessiva della borgata di Tramariglio negli anni '50 (Parco naturale di Porto Conte Turismo esperienziale ad Alghero)
Veduta complessiva della borgata di Tramariglio negli anni '50

L'ex colonia penale, rivista nel 2008, è stata studiata appositamente per rispondere alle varie esigenze (ed età) dei visitatori; le tante proposte vogliono stimolare curiosità e comportamenti positivi nei confronti dell'ambiente, sviluppare una consapevolezza circa l'importanza e la fragilità del patrimonio ambientale, storico e culturale del Parco - riportando i visitatori a rivivere anche l'esperienza dei carcerati-lavoratori di questo territorio nel passato.

Uno scorcio di Casa Gioiosa, la sede del Parco di Porto Conte (Parco naturale di Porto Conte Turismo esperienziale ad Alghero)
Uno scorcio di Casa Gioiosa, la sede del Parco di Porto Conte

Tuttavia, se da un lato «il parco organizza direttamente delle attività di fruizione naturalistica, dall'altro promuove il territorio anche attraverso i prodotti, le tipicità di questo territorio». Il Parco naturale di Porto Conte è vocato per attività viticole, olivicole e non solo. «Recentemente abbiamo fatto uno sforzo, investendo sulle attività cerealicole. Il Parco oggi, si può dire a buon ragione, è grande promotore di una filiera cerealicola corta, che si traduce in prodotti tipici abbandonati nel tempo per ragioni di convenienza economica. Mi riferisco in particolare al pane tipico di Alghero, il Pà Pougnat, così chiamato perché veniva preparato con la forza dei pugni». La notizia risale a fine 2017 e rientra nel programma Mondorurale: un insieme di imprese hanno siglato un protocollo di intesa per la produzione, lavorazione e trasformazione di grano duro e conseguente creazione di un circuito della panificazione tradizionale di Alghero. Un'iniziativa messa a punto dal comune di Alghero insieme, proprio, al Parco di Porto Conte. Poi, ancora, il noto pane Carasau, la pasta tipica fatta proprio con la farina della filiera cerealicola...

Pane Carasau (Parco naturale di Porto Conte Turismo esperienziale ad Alghero)
Pane Carasau

Il Parco si dimostra un luogo attento tanto alla natura quanto alle esigenze del turista, un ente che promuove il territorio a 360 gradi. Per dirla con le parole del direttore Mariani: «Il Parco non è solo tutela e salvaguardia, non è solo turismo esperienziale, è anche possibilità di conoscere, capire i valori artistici, culturali e storici di questo territorio attraverso l'enogastronomia».

Il Parco di Porto Conte è stato visitato durante la manifestazione algherese Incontri enogastronomici regionali, organizzata dall'associazione Ristoranti Regionali.

Per informazioni: www.parcodiportoconte.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo tourism porto conte alghero parco naturale sardegna macchia mediterranea pa pougnat pane carasau Mariano Mariani Marinella Argentieri

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®