Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 21 settembre 2023  | aggiornato alle 13:21 | 97166 articoli in archivio

Bindi
Rational
Bindi

Ripartiamo dal vino: Vermentino di Gallura Docg Superiore Maìa 2019 Siddura

Maìa presenta un colore giallo paglierino carico e luminoso. Il naso è complesso e fine, la frutta a polpa gialla e i fiori bianchi dominano la scena. Al palato è fresco e sapido, con un buon equilibrio gustativo

 
04 marzo 2021 | 09:32

Ripartiamo dal vino: Vermentino di Gallura Docg Superiore Maìa 2019 Siddura

Maìa presenta un colore giallo paglierino carico e luminoso. Il naso è complesso e fine, la frutta a polpa gialla e i fiori bianchi dominano la scena. Al palato è fresco e sapido, con un buon equilibrio gustativo

04 marzo 2021 | 09:32
 

A Siddùra, nelle vallate vicino al paesino medioevale di Luogosanto (Ss), nel cuore della Gallura, c’è uno spicchio di Sardegna che seduce il mondo con un’arma infallibile: la qualità del suo vino. Un sogno diventato realtà quando Siddùra, azienda vitivinicola nata dalla passione per la Sardegna dell’impresario tedesco Nathan Gottesdiener e dell’imprenditore sardo Massimo Ruggero, ha conquistato un posto nella classifica mondiale dei vini migliori. Complici il sole, il vento e il terroir di quest’isola meravigliosa. Il microclima, così diverso e così perfetto, si ritrova nei vini. Un connubio incantevole di aromi e di profumi che a Siddùra si sviluppano su 37 ettari di vigneto che danno vita ad una collezione di nove vini: i vermentini di Gallura Docg Spèra, Maìa e Bèru, il cannonau rosato Nudo, i cannonau (Doc e Riserva) Èrema e Fòla, il Cagnulari Bàcco, l’internazionale Tìros e il passito Nùali. La filosofia di produzione di tutti i vini è basata sulla convinzione che la produzione inizia nel vigneto, essendo il vino un vero riflesso del suo terroir.

Vino degustato: Vermentino di Gallura Docg Superiore Maìa 2019 Siddura

Il “Maìa” (magia in gallurese) di Siddùra è selezionato a partire dai migliori grappoli cresciuti su terreni granitici e sabbiosi, dove la raccolta avviene in piccole cassette. Segue la diraspatura, pressatura soffice e fermentazione per qualche giorno. L’affinamento avviene in acciaio, lasciando spazio così ai tipici aromi fruttati del Vermentino di Gallura che creano un piacevole e attraente profilo olfattivo. Maìa presenta un colore giallo paglierino carico e luminoso, che sembra brillare di luce propria. Il naso è complesso e fine, la frutta a polpa gialla e i fiori bianchi dominano la scena. Ananas, frutta tropicale, susina e frutta bianca matura aprono le porte ad echi speziati e retrogusti mandorlati. Al palato è fresco e sapido, con un buon equilibrio gustativo e un finale di mandorla amara tipico del vitigno.

Ripartiamo dal vino Vermentino Maìa 2019 Siddura
Vermentino di Gallura Docg Superiore Maìa 2019 Siddura

Per informazioni: www.siddura.com


Paolo Porfidio è laureato in enologia e lavora come head sommelier al ristorante Terrazza Gallia, al settimo piano dell’Excelsior Hotel Gallia di Milano. Si è classificato primo nel sondaggio “Personaggio dell’anno 2019 - Premio Italia a Tavola” nella categoria Sala e Hotel. Grande è la sua popolarità nel mondo professionale e sui social network, tanto che nel sondaggio è risultato il candidato più votato in assoluto tra tutte le categorie. Di recente è stato nominato coordinatore di Aspi (Associazione sommellerie professionale italiana) Milano.

Paolo Porfidio al Terrazza Gallia - Porfidio, da enologo a sommelier «Nel sondaggio vittoria inaspettata»
Paolo Porfidio al Terrazza Gallia

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Consorzio Vini d'Abruzzo
Menu Waffle
Di Marco
Caffo Amaro del Capo Riserva

Consorzio Vini d'Abruzzo
Menu Waffle
Di Marco

Caffo Amaro del Capo Riserva
Stazione del Gusto
Eureka