Ros Forniture Alberghiere
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
sabato 25 maggio 2019 | aggiornato alle 09:18| 59227 articoli in archivio
HOME     VINO     AZIENDE e CANTINE
di Gianni Paternò
di Gianni Paternò

Cantine Taverna, espressioni di Basilicata
Maddalena e San Basile, etichette simbolo

Pubblicato il 23 dicembre 2018 | 10:40

Taverna è una contrada di Nova Siri (Mt) in Basilicata, non distante dalla Calabria, che guarda verso lo Ionio. Già nel dopoguerra la famiglia Lunati aveva una grande azienda agricola.

Inizialmente cotone, liquirizia, agrumi, pesche, foraggi ad allevamenti per latte e carne costituivano la sua attività, poi cominciò anche a piantare vigne. Un’azienda familiare di circa 250 ettari dove nel tempo l’evoluzione si è indirizzata verso la qualità, verso il biologico. Un’azienda dove gli attuali proprietari sono agronomi: Pasquale ed il padre Egidio, coadiuvati da altri agronomi e dove la scienza affianca l’esperienza.

Pasquale Lunati (Cantine Taverna, espressioni di Basilicata Maddalena e San Basile, etichette simbolo)
Pasquale Lunati

Con la scienza dell’Istituto di Enologia di Conegliano Veneto dagli anni ‘80 si è dato un assetto razionale ed efficace ai 20 ettari di vigneti comprendenti Aglianico, Primitivo e Greco oltre ai classici internazionali. Vigneti vicino al mare ed a quote che al massimo arrivano ai 120 metri.

Nel 1992 si acquisisce una nuova tenuta di 100 ettari: Valle Rita, questa volta in Puglia a confinare con la Basilicata: arance, clementine, uva da tavola senza semi, tutto in bio.

(Cantine Taverna, espressioni di Basilicata Maddalena e San Basile, etichette simbolo)

A Ginosa, attorno alla storica torre grecata normanna si realizza con un’accurata ristrutturazione il complesso agrituristico Valle Rita, un country resort, dove praticamente c’è di tutto: la parte agricola e zootecnica, piscina, tennis, ristorante, camere, ville.

Una volta collaudate le uve e sperimentata la vinificazione nel 2007 si realizza la nuova cantina, interessante anche sotto l’aspetto architettonico, dove regnano la temperatura controllata e l’azoto per allontanare l’ossigeno quando questo costituisce una minaccia. In cantina sono ben accette le visite e le degustazioni delle 8 etichette di cui 3 senza solfiti aggiunti. L’enologo interno è Patrizio Clori che si avvale della consulenza di Emiliano Falsini. Le bottiglie sono 100mila che per l’80% hanno preso il passaporto per l’estero.

(Cantine Taverna, espressioni di Basilicata Maddalena e San Basile, etichette simbolo)

Degustiamo il rosato Maddalena Primitivo Basilicata Igp e il bianco San Basile Greco Matera Dop, entrambi nel millesimo 2017. La vinificazione dei 2 vini è simile: uve raffreddate nei grandi frigo usati per la frutta a 14°C per 2 giorni, lieviti selezionati, decantazione statica, affinamento in acciaio per 6 mesi e altrettanti in bottiglia, i solfiti aggiunti sono così pochi da trovarne in bottiglia soltanto 20 mg/l.

(Cantine Taverna, espressioni di Basilicata Maddalena e San Basile, etichette simbolo)

Il Maddalena ha un colore rosa carico quasi chiaretto; al naso su un sottofondo di rose, fragola, ciliegia, melagrana, pera gialla, note leggermente vegetali; è intenso e signorile. Al palato cambia passo, desta meraviglia per il suo corpo, per l’ottima vivacità dovuta ad un equilibrio acido-minerale che si sposa con la frutta ancora ben evidente; un sottofondo soffusamente amarognolo, una lunghezza quasi infinita, un invito continuo ad accompagnarlo ad una pizza elaborata nei condimenti. In estate, alla temperatura di 12°C potrà sostituire al meglio un rosso giovane. 20mila bottiglie al prezzo di 12 euro.

(Cantine Taverna, espressioni di Basilicata Maddalena e San Basile, etichette simbolo)

Il San Basile viene da uve di Greco, non di Fiano bensì quello che localmente è conosciuto come Greco di Gerace o Bianco di Bianco. Il colore è paglierino quasi dorato; all’olfatto tanta complessità di glicine, rosa, viola, ananas, limone candito; è elegante, fine, intenso; in bocca una spalla giustamente acida sostenuta da una buona mineralità che sfocia in piacevole sapidità, struttura potente ed un finale di lunga persistenza; un bianco di carattere e personalità, lo abbiniamo al pescato dai gusti decisi. 25mila bottiglie dal costo di 15 euro. Due vini di Taverna di decisa personalità e finezza, di classe e non da taverna.

Per informazioni: www.cantinetaverna.wine

vino wine cantina Cantine Taverna azienda Matera Basilicata rosato bianco

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)