Molino Quaglia
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 29 maggio 2020 | aggiornato alle 16:24| 65855 articoli in archivio
HOME     VINO     AZIENDE e CANTINE
di Piera Genta
Piera Genta
Piera Genta
di Piera Genta

Fiammae, un vino con due anime
e un'etichetta che racconta una storia

Fiammae, un vino con due anime 
e un'etichetta che racconta una storia
Fiammae, un vino con due anime e un'etichetta che racconta una storia
Pubblicato il 24 marzo 2019 | 16:55

Si tratta di un Igt Rosso Colli della Toscana centrale 2016. Un vino a tiratura limitata di sole 500 bottiglie e un'etichetta che, con pochi simboli, raccoglie la storia dell’antica dinastia dei Gondi.

Prima annata per il vino dei fratelli Gondi, Lapo e Gerardo, in cui si coniugano due visioni diverse di interpretare il Sangiovese. Quella di Lapo per un vino di carattere, potente ed austero, ricco di profumi terziari e quella di Gerardo sostenitore della freschezza del frutto, dei vini eleganti.

(Fiammae, un vino con due anime e un'etichetta che racconta una storia)

Importante la mediazione del loro enologo, Fabrizio Moltard, che ha saputo fondere le due anime e dare vita a Fiammae. Sangiovese in purezza prodotto con uve raccolte in un unico vigneto della Tenuta Bossi a Pontassieve in Chianti Rufina, situato a un’altitudine di 300 metri. Appassimento di metà delle uve per circa un mese, mentre l’altra metà viene vinificata subito. Fermentazione in barrique e poi affinamento separato in barrique di rovere francese. Per le uve fresche è stato scelto un legno di media tostatura, mentre per quelle appassite si è preferito utilizzare una barrique dalle note più austere e potenti.

Terminati i 18 mesi di affinamento, il vino è assemblato e imbottigliato. La commercializzazione inizia dopo un ulteriore affinamento di 12 mesi in bottiglia. Concentrazione da un lato con le sensazioni setose e dolci della frutta appassita e freschezza dall’altro con note di balsamicità, la sosta in legno non disturba. Equilibrato, una sintesi tra freschezza e volume di bocca con tannino inserito.

(Fiammae, un vino con due anime e un'etichetta che racconta una storia)

La grafica dell’etichetta si ispira al fuoco e raccoglie con pochi simboli la storia dell’antica dinastia dei Gondi, diplomatici e banchieri tra Firenze e Parigi. Le fiamme sono il logo della banca d’affari di Lione che l’architetto e scultore rinascimentale Giuliano da Sangallo volle raffigurare su alcuni bassorilievi lungo lo scalone principale del Palazzo di Firenze, edificato alla fine del 1400 nel cuore della città tra il Duomo e Palazzo Vecchio. Fiamme che vogliono ricordare la passione per la viticoltura dei due fratelli, ereditata dal padre Bernardo; ma anche Fiammetta, il nome della piccola figlia di Gerardo. In basso lo stemma della famiglia, due mazze d’arme a croce di Sant’Andrea per ricordare le origini guerriere. Lo stemma ha dato il nome ad un altro loro vino, il Mazzaferrata prodotto dal 1985.

Per informazioni: www.gondi.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Gondi Marchesi Gondi Toscana Fiammae vino wine cantina etichetta fiamma genealogia storia famiglia dinastia Sangiovese

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®