Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 15 novembre 2019 | aggiornato alle 19:25| 62047 articoli in archivio
Rational
Pentole Agnelli
HOME     VINO     AZIENDE e CANTINE
di Enrico Saravalle
Enrico Saravalle
Enrico Saravalle
di Enrico Saravalle

Il vino lo porta Barbieri
Quello di Duca di Salaparuta

Il vino lo porta Barbieri 
Quello di Duca di Salaparuta
Il vino lo porta Barbieri Quello di Duca di Salaparuta
Pubblicato il 25 giugno 2019 | 12:26

Lei, siciliana, è una cantina aristocratica con una storia di quasi 200 anni. Lui, bolognese, è lo chef italiano che ha conquistato in carriera ben sette Michelin.

Lei rappresenta uno dei poli enologici più importanti e produttivi dell’isola. Lui è diventato un personaggio televisivo grazie alla serie, fortunatissima, delle gare di MasterChef Italia.

Corvo Rosso, il vino scelto da Bruno Barbieri (Il vino lo porta Barbieri Quello di Duca di Salaparuta)
Corvo Rosso, il vino scelto da Bruno Barbieri

Lei è, per chi non l’avesse ancora capito, la Duca di Salaparuta, prima winery siciliana ad imbottigliare, nel 1824, Corvo Bianco e Corvo Rosso, vini eleganti (alla francese, come si diceva allora) assolutamente divergenti rispetto allo stile dei vini siciliani dell’epoca. Lui è Bruno Barbieri, ha un curriculum da paura, dalla esperienza su navi da crociera a chef di locali che hanno fatto la storia delle nuova cucina italiana (dal Trigabolo alla Locanda Solarola) fino alla scrittura di libri (di gastronomia, ma non solo).

Già. Ma che ci fanno insieme la Duca di Salaparuta e Bruno Barbieri? La liaison non è per nulla dangereuse, anzi. “Il vino lo porto io”, è questo il claim della partnership che unisce la Cantina di Casteldaccia e il cuoco emiliano: Bruno Barbieri sceglie (e consiglia) i vini Corvo per rendere ancor più speciali i suoi momenti social. Una serata in casa con gli amici, un pranzo o un aperitivo in terrazza, ogni momento è perfetto, assicura Barbieri, per assaporare Corvo in compagnia!

Bruno Barbieri (Il vino lo porta Barbieri Quello di Duca di Salaparuta)
Bruno Barbieri

Grazie alla sua capacità di innovarsi, Corvo Bianco con il suo inimitabile carattere mediterraneo è una presenza costante sulle tavole degli italiani da quasi 200 anni. Un classico che sorprende, Corvo Rosso: insieme a Corvo Bianco, è stato il primo vino imbottigliato in Sicilia ed è oggi uno dei vini rossi più conosciuti, in Italia e all’estero, grazie al suo ottimo rapporto qualità/prezzo, alla sua qualità costante nel tempo. E Corvo Glicine? È il giovane di casa, easy to drink, intrigante e moderno, ricco di profumi e sapori mediterranei.

Duca di Salaparuta, tradizione vinicola dal 1824 (Il vino lo porta Barbieri Quello di Duca di Salaparuta)
Duca di Salaparuta, tradizione vinicola dal 1824

Sono questi i vini che il vipchef suggerisce: già da ora sugli scaffali della Grande distribuzione un collarino con l’immagine dell’istrionico Bruno segnala le bottiglie da acquistare e da stappare in compagnia degli amici. Senza paura di sbagliare perché i vini Corvo sono ideali per accompagnare sia le ricette più semplici o sfiziose sia i classici senza tempo. Ma non è ancora tutto: Barbieri e Corvo invitano i loro fan a giocare (su www.duca.it/corvo/bruno barbieri/) per ottenere sconti sull’acquisto online delle etichette preferite.

Per informazioni: www.duca.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Duca di Salaparuta Sicilia Bruno Barbieri Corvo vino wine cantina partnership Gdo chef stella Michelin Masterchef

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).