ABBONAMENTI
Castel Firmian
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 29 settembre 2020 | aggiornato alle 10:43 | 68039 articoli in archivio
HOME     VINO     CANTINE e CONSORZI

Ripartiamo dal vino
Basilisco Aglianico del Vulture

£$Ripartiamo dal vino$£ 
Basilisco Aglianico del Vulture
£$Ripartiamo dal vino$£ Basilisco Aglianico del Vulture
Pubblicato il 06 luglio 2020 | 10:33

Rosso rubino intenso, al naso si distinguono note di frutta rossa e leggere sensazioni speziate. Al palato è caldo, secco, ricco, persistente, avvolgente. Non manca il tannino, ma è piacevole, non stanca.

Torniamo in Basilicata, per andare a scoprire un'altra importante varietà: l'Aglianico del Vulture. Si tratta di un vitigno a bacca rossa tipico di questa regione. La sua coltivazione è concentrata tutto attorno al monte Vulture, un vulcano spento ormai da migliaia di anni: l'ultima eruzione, risalente a circa 130mila anni fa, ha creato un substrato vulcanico ideale per la crescita di questa particolare varietà.

Il territorio vulcanico è ricco di tufo, un elemento che riesce a trattenere l'acqua piovana: si creano così riserve idriche che, nel periodo di siccità, donano acqua alla vite. I locali parlano di "allattamento" da parte del territorio alla vite, quasi come un gesto materno.

L'azienda è Basilisco. Nasce negli anni '90, ma fa un salto di qualità nel 2011, quando viene acquisita da Feudi di San Gregorio. E l'asticella si alza fin da subito: sia per quanto riguarda la produzione (quindi la qualità), sia per quanto riguarda la sostenibilità (quindi rispetto per l'ambiente). Infatti Basilisco oggi lavora il 100% degli ettari vitati a biologico.

Ripartiamo dal vino Basilisco Aglianico del Vulture

Vino degustato: Basilisco 2013 Aglianico del Vulture Superiore Docg - Basilisco

Si presenta con un rosso rubino intenso, i riflessi sono anch'essi rosso rubino, non è ancora evoluto. L'Aglianico del Vulture infatti è una varietà capace di un lungo affinamento, un lungo invecchiamento. Al naso si fanno sentire subito note di frutta rossa, note ancora giovani, come ribes e prugna; leggere sensazioni speziate.



Al palato è caldo, secco, ricco, persistente, soprattutto avvolgente, grazie a questi begli aromi di frutta rossa che ritornano e grazie anche all'acidità. Non manca il tannino, è sicuramente presente, ma è piacevole, non stanca e non rende questo vino troppo aggressivo.

C'è anche una bella mineralità, una bella sapidità che richiama le caratteristiche vulcaniche del territorio. La sapidità, quando incontra questi aromi fruttati, rende il vino ideale ad abbinamenti con, ad esempio, carni rosse o piatti delicatamente piccanti, oltre naturalmente a formaggi di media e lunga stagionatura.

Per informazioni: basiliscovini.it

Paolo Porfidio è laureato in enologia e lavora come head sommelier al ristorante Terrazza Gallia, al settimo piano dell’Excelsior Hotel Gallia di Milano. Si è classificato primo nel sondaggio “Personaggio dell’anno 2019 - Premio Italia a Tavola” nella categoria Sala e Hotel. Grande è la sua popolarità nel mondo professionale e sui social network, tanto che nel sondaggio è risultato il candidato più votato in assoluto tra tutte le categorie.

Ripartiamo dal vino Basilisco Aglianico del Vulture

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino wine cantina Basilicata Vulture Aglianico del Vulture Docg Basilisco Basilisco Vini Feudi di San Gregorio degustazione vulcano mineralita frutti rossi rosso rubino Paolo Porfidio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®