Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 22 settembre 2021 | aggiornato alle 22:31 | 78058 articoli in archivio

Asti Spumante e Moscato Docg formato cocktail con Giorgio Facchinetti

Il Consorzio di tutela piemontese ha dato avvio a una collaborazione con il flair bartender e bar specialist per posizionare le bollicine nel mondo della mixiologia

16 giugno 2021 | 15:15

Asti Spumante e Moscato Docg formato cocktail con Giorgio Facchinetti

Il Consorzio di tutela piemontese ha dato avvio a una collaborazione con il flair bartender e bar specialist per posizionare le bollicine nel mondo della mixiologia

16 giugno 2021 | 15:15

Il Consorzio dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti Docg annuncia la nuova collaborazione con il flair bartender e bar specialist Giorgio Facchinetti, che dà il via a un importante progetto di posizionamento delle bolicine aromatiche piemontesi nel mondo della mixologia, l’arte di creare o di rivisitare la ricetta di un cocktail, diventata vera e propria tendenza negli ultimi anni.

Giorgio Faccinetti  Asti Spumante e Moscato Docgformato cocktail con Facchinetti

Giorgio Faccinetti


Drink list speciale per esaltare la versatilità delle bollicine

In qualità di ambassador della denominazione, Facchinetti sarà protagonista di una serie di eventi rivolti ai bartender professionisti e al grande pubblico di appassionati e darà vita a una speciale drink list, studiata per esaltare la versatilità e le caratteristiche naturali dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti Docg all’interno di cocktail studiati con diversi gradi di complessità. Giusto in tempo per l'estate 2021. «Sono euforico nell’accettare questa sfida, stimolante dal punto creativo e comunicativo. Contribuire ad ampliare la conoscenza di questo prodotto non è solo una sfida, ma una vera e propria mission», ha affermato Facchinetti. L'obiettivo è quello di sdoganare l'utilizzo delle sfumature dell'Asti Spumante e del Moscato d'Asti Docg, prodotto storico italiano che nasce sulle colline Patrimonio dell'Unesco, all'interno di drink tradizionali e non.

Giacomo Podini: «Partnership strategica per riposizionare il brand»

«Siamo felici di collaborare con Giorgio Facchinetti, di cui apprezziamo la creatività e il know how. La scelta di affidarci ad un professionista riconosciuto nel settore della mixologia si inserisce in una strategia più ampia di riposizionamento, marketing e comunicazione che mira a sfatare gli stereotipi del passato e a promuovere l’Asti e il Moscato d’Asti, sottolineando aspetti non noti, come ad esempio la versatilità, il basso grado alcolico e il fatto di poter essere considerate bollicine a tutto pasto grazie alle diverse tipologie di prodotto», ha ribadito Giacomo Pondini, direttore del Consorzio dell’Asti Spumante e del Moscato d’Asti Docg.




© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali