Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 07 dicembre 2022  | aggiornato alle 08:33 | 90071 articoli in archivio

Moncaro, crescita a doppia cifra e nuove alleanze

Il fatturato dell'azienda vitivinicola è cresciuto del 10% e sono nate sinergie con Colonnara e Pisaurum. I brand storici del vino marchigiano consentiranno una nuova spinta sui mercati nazionali e internazionali

 
18 marzo 2022 | 11:28

Moncaro, crescita a doppia cifra e nuove alleanze

Il fatturato dell'azienda vitivinicola è cresciuto del 10% e sono nate sinergie con Colonnara e Pisaurum. I brand storici del vino marchigiano consentiranno una nuova spinta sui mercati nazionali e internazionali

18 marzo 2022 | 11:28
 

Moncaro anticipa i dati di bilancio 2021 che vedono salire il fatturato a +10% rispetto all'anno precedente, attestandosi a quota 29,8 milioni di euro.  Moncaro conferma il ruolo di traino export per l'economia agricola regionale e annuncia l'avvio di nuove partnership commerciali per aumentare la quota di mercato Italia ed export, facendo leva su sostenibilità e innovazione. L'azienda parteciperà inoltre al Vinitaly 2022, in programma a Verona dal 10 al 13 aprile 2022  ospitando la gamma delle cantine coinvolte nella partnership.

La bottaia di Moncaro Vino: Moncaro brinda al 2021 e stringe nuove alleanze

La bottaia di Moncaro

Le nuove alleanze di Moncaro

Nel primo trimestre del 2022 Moncaro ha perfezionato un importante accordo con la cooperativa Marche Doc che detiene i marchi Colonnara, noto brand specializzato nella spumantistica, e Pisaurum, già leader nella produzione di vini di qualità nell'area nord delle Marche. L’accordo prevede la gestione commerciale della produzione Marchedoc da parte di Moncaro in modo da ottimizzare le risorse e valorizzare la distribuzione, oltre ad un supporto dal punto di vista produttivo con trasferimento di know-how da parte della cooperativa di Montecarotto (AN). L'accordo favorisce quell'aggregazione commerciale che consentirà un ulteriore rafforzamento della presenza sui mercati nazionali e internazionali del vino made in Marche.

«L'aggregazione è sicuramente un'arma vincente per l'affermazione sui mercati e per garantire agli agricoltori una remunerazione crescente del proprio lavoro – spiega il presidente Doriano Marchetti - Siamo onorati di svolgere questo ruolo per il vino marchigiano. Ora Moncaro avrà il compito di gestire la gestione commerciale di ulteriori brand, riconoscibili e affermati presso i consumatori, sfruttando il know how acquisito a livello nazionale e sui mercati esteri, favorendo quella sinergia positiva che punta a nuovi traguardi nel mondo del vino».

La cantina di Moncaro Vino: Moncaro brinda al 2021 e stringe nuove alleanze

La cantina di Moncaro

Export, investimenti, tecnologia, sostenibilità e innovazione

«Nel 2021 Moncaro ha complessivamente aumentato il proprio fatturato riuscendo a sopperire alle mancate entrate del settore on-trade con una grande crescita nell’off-trade - commenta il direttore commerciale Luigi Gagliardini - Il brand Moncaro è stato premiato dal consumatore della grande distribuzione che in tempi di forte incertezza economica come quelli della pandemia, si è affidato con fiducia a quei marchi che sono sempre stati una garanzia dal punto di vista del rapporto qualità prezzo».

Storicamente per Moncaro il rapporto export/mercato interno è sempre stato paritario, ma di fronte alle dinamiche della pandemia e alle relative difficoltà internazionali, nell'ultimo biennio tale rapporto si è sbilanciato verso il mercato Italia che nel 2021 ha contato per il 60% del totale del Gruppo. Ciò è stato anche dovuto alla tipologia di distribuzione che caratterizza il mercato dei vini Moncaro, molto presente nell’on-trade all’estero dove, come in Italia, i continui lockdown hanno pesantemente penalizzato gli esercizi commerciali.

Luigi Gagliardini di Moncavo Vino: Moncaro brinda al 2021 e stringe nuove alleanze

Luigi Gagliardini di Moncavo

La previsione per il 2022

Il 2022 caratterizzato dalle riaperture post pandemia vedrà un aumento dei consumi anche nell’on-trade e la sfida sarà quella di riuscire a cogliere le opportunità, partecipando di nuovo a fiere di settore ed espandendo il network distributivo. I nuovi ettari di vigneti biologici messi in produzione negli ultimi anni consentiranno di soddisfare la richiesta crescente dei mercati più maturi come quelli del Nord-Eu, Nord America e Giappone.

 

 

Investimenti nell'agricoltura 4.0

Contestualmente allo sviluppo commerciale, si iniziano i primi risultati delle nuove tecnologie messe in campo con il recente piano di investimenti che ha fatto leva sull'ottimizzazione dei costi e sulla sostenibilità ambientale, tra cui l’applicazione dell’agricoltura di precisione supportata da satelliti e sensori in vigneto che permetteranno di migliorare ulteriormente il lavoro in campagna nella gestione dei 1.200 ettari di vigneti. Tra le prime aziende italiane con la certificazione di sostenibilità "Equalitas", in cantiere c'è anche l’applicazione della blockchain per la tracciabilità delle bottiglie a partire dal vigneto, progetto che vedrà la luce entro l'anno e che darà una garanzia in più ai consumatori sulla provenienza della bottiglia.

Moncaro in breve

Terre Cortesi Moncaro è stata fondata nel 1964 a Montecarotto (An). Oggi è la maggiore realtà delle Marche nel settore vitivinicolo con circa 800 soci e un fatturato 2021 di 29,8 milioni di euro, derivante per il 40% dall’export con oltre 40 paesi di destinazione. Sessantaquattro i dipendenti all’attivo, Moncaro dispone di tre cantine: la sede storica di Montecarotto (AN), e due stabilimenti, rispettivamente a Camerano (AN), alle pendici del Monte Conero e ad Acquaviva (AP), dove vengono prodotti, affinati ed invecchiati i vini tipici delle rispettive zone di produzione. I punti di forza Moncaro sono rappresentati dalla produzione dei vitigni autoctoni; dall’utilizzo dei metodi di coltura biologica e senza l’uso di sostanze di sintesi; la classificazione dei vigneti in base alle loro caratteristiche pedologiche e microclimatiche. Con 1.200 ettari di vigneti, di cui il 25% a conduzione biologica, Moncaro garantisce al meglio la continuità qualitativa della produzione sotto la guida tecnica degli enologi Giuliano D’Ignazi e Riccardo Cotarella.

Terre Cortesi Moncaro Soc.Coop. Agricola
Via Madonna del Piano, 7/a, 60036 Montecarotto AN
Tel 0731 89245
moncaro.com

 

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Prugne della California

RCR
Tirreno CT