Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 22 gennaio 2022 | aggiornato alle 01:23 | 81208 articoli in archivio

Spumante Brut Rosé Josetta Saffirio, note agrumate e spiccata acidità

Piacevole colore buccia di cipolla, con fragranti note agrumate. Spiccata acidità ed una buona corrispondenza tra gusto ed olfatto. Si abbina a guazzetti di crostacei, zuppe di pesce o carni bianche

di Piera Genta
08 settembre 2021 | 08:30

Spumante Brut Rosé Josetta Saffirio, note agrumate e spiccata acidità

Piacevole colore buccia di cipolla, con fragranti note agrumate. Spiccata acidità ed una buona corrispondenza tra gusto ed olfatto. Si abbina a guazzetti di crostacei, zuppe di pesce o carni bianche

di Piera Genta
08 settembre 2021 | 08:30

Metodo Classico, 100% Nebbiolo, il Nebbiolo d’Alba Spumante Brut Rosé di Josetta Saffirio è nato per intuizione di Roberto Vezza, enologo della cantina nel 2013. Oggi ne producono circa 7mila bottiglie per una bollicina elegante, un’altra espressione del vitigno Nebbiolo. Non una novità per il Piemonte, dato che il Nebbiolo veniva spumantizzato già nell’Ottocento. Il primo documento porta la data del 1787, si tratta di un resoconto sulla visita a Torino di Thomas Jefferson, non ancora Presidente degli Stati Uniti, che «alloggiando all’hotel Angleterre beve vino rosso di Nebbiolo, trovandolo vivace come lo Champagne». Dal 2017 esiste anche un gruppo di produttori piemontesi, Nebbiolo Noblesse, che promuove la produzione e la valorizzazione dello Spumante metodo Classico 100% Nebbiolo.

Nebbiolo d’Alba Spumante Brut Rosé di Josetta Saffirio Spumante Brut Rosé Josetta Saffirio, note agrumate e spiccata acidità

Nebbiolo d’Alba Spumante Brut Rosé di Josetta Saffirio

Il Nebbiolo metodo Classico Josetta Saffirio trascorre almeno 36 mesi sui lieviti prima della sboccatura. Piacevole colore buccia di cipolla, con fragranti note agrumate. Spiccata acidità ed una buona corrispondenza tra gusto ed olfatto. Si abbina a guazzetti di crostacei, zuppe di pesce leggere e delicate o a carni bianche con cotture semplici. Ottimo con un tagliere di salumi del territorio.

La Cantina Josetta Saffirio si trova a Monforte d’Alba, nel cuore delle Langhe. Ai primi del Novecento, il padre di Josetta iniziò a coltivare i vigneti di famiglia. Nel 1975 Josetta, laureata in agraria e affiancata dal marito Roberto, enologo, decise di occuparsi della tenuta. Nel patrimonio dei vigneti ci sono anche parcelle storiche di grande pregio, con viti piantate subito dopo la seconda guerra mondiale. Nel 1985 viene presentato il primo Barolo con l’originale etichetta degli gnomi, le piccole creature che aiutano il contadino, disegnate  dalla stessa Josetta. Negli anni ‘90, Sara, figlia di Josetta e Roberto, decide di seguire la tradizione di famiglia e di dedicarsi alla viticoltura.

Gioca e Parti

Per informazioni: www.josettasaffirio.com

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali