Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 21 settembre 2019 | aggiornato alle 23:36| 61011 articoli in archivio
HOME     VINO     CONSORZI
di Stefano Calvi
Stefano Calvi
Stefano Calvi
di Stefano Calvi

Oltrepò Pavese, sottoconsorzi autonomi
gestiranno le 6 maggiori denominazioni

Oltrepò Pavese, sottoconsorzi autonomi 
gestiranno le 6 maggiori denominazioni
Oltrepò Pavese, sottoconsorzi autonomi gestiranno le 6 maggiori denominazioni
Primo Piano del 02 ottobre 2018 | 18:44

L’Oltrepò Pavese e il suo Consorzio dei Vini si preparano ad una vera e propria rivoluzione dopo le vicissitudini recenti. Si potrebbe quasi definire “federalista” la svolta, nel vero senso della parola. Tavoli di lavoro sostituiranno di fatto lo storico ente come una sorta di sottoconsorzi autonomi che faranno capo ad un presidente.

Questi decideranno sulle 6 singole denominazioni più importanti (il numero è ancora provvisorio) al posto dell’ente. I cosiddetti sottoconsorzi faranno comunque capo a un solo presidente, ma avranno ampia autonomia decisionale.

(Oltrepò Pavese, sottoconsorzi autonomi gestiranno le 6 maggiori denominazioni)

Sarà così per Riesling, Metodo classico, Bonarda, Buttafuoco, Pinot nero e Sangue di giuda. È una delle principali novità emerse dal tavolo tecnico tenutosi nel pomeriggio di lunedì a Milano convocato dall’assessore regionale all’Agricoltura Fabio Rolfi e a cui hanno preso parte le associazioni agricole e i principali attori pubblici e privati del settore che hanno condiviso la proposta.

Questi nuovi organismi avranno il compito di gestire in maniera autonoma i disciplinari e la produzione dei prodotti, nonché un codice etico di autogoverno per consorzi e consorziati. Oltre alla profonda riforma dello statuto consorzio che dovrà essere approvata entro un mese, è stata poi stabilita la composizione in seno a Ersaf di un pool tecnico di esperti che avrà il compito di affiancare la filiera vitivinicola nella redazione di un piano di valorizzazione dei vini e del territorio.

Mentre nell’ambito di un accordo tra Regione Lombardia e assessorato all’Agricoltura e Unioncamere - Camera di Commercio di Pavia si finanzieranno nel triennio 2019-2021 azioni di promozione dei prodotti, di formazione enogastromica, di marketing territoriale e altre necessità del sistema.

«Si è concordato su alcune prime mosse per dare nuova vita al Consorzio - spiega l’assessore all’Agricoltura di Regione Lombardia, Fabio Rolfi - si tratta dell’attivazione dei tavoli di denominazione che decideranno in modo autonomo sui disciplinari e sulla propria attività proprio per agevolare un’autonomia decisionale alle varie realtà che caratterizzano la vasta provincia vitivinicola pavese. Nascerà poi un codice etico di autoregolamentazione per il consorzio e i consorziati per favorire comportamenti corretti e virtuosi. Insomma, l’obiettivo è quello di creare un clima di positività e di fiducia che possa rappresentare la svolta per l’Oltrepò».

vino wine consorzio iat italiaatavola oltrepo Pavese consorzio Fabio Rolfi assessore Regione Lombardia incontro

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)