Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 23 luglio 2019 | aggiornato alle 09:26| 60068 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     VINO     TENDENZE e MERCATO
di Lucio Tordini
Lucio Tordini
Lucio Tordini
di Lucio Tordini

Natura, cultura e territorio
trionfano a Vino in Villa Festival

Natura, cultura e territorio 
trionfano a Vino in Villa Festival
Natura, cultura e territorio trionfano a Vino in Villa Festival
Pubblicato il 17 maggio 2016 | 17:49

I borghi tra Conegliano e Valdobbiadene hanno ospitato incontri e dibattiti sul tema “Natura e Cultura” con degustazione finale delle eccellenze dell’ultima annata del Prosecco Superiore Docg al Castello di San Salvatore

Grande successo per “Vino in Villa”, evento che lo scorso fine settimana ha visto riunito al Castello di San Salvatore, a Susegana (Tv), il mondo delle bollicine nel territorio di Conegliano-Valdobbiadene, proclamato “Città europea del vino 2016”. La manifestazione, incentrata quest’anno sul tema “Natura e Cultura”, è culminata con l’appuntamento dedicato al wine testing che si è svolto al Castello di San Salvatore, complesso medievale risalente al XIII secolo, di proprietà di Emmanuel, figlio della Principessa Isabella Collalto de Croÿ.



In degustazione per il pubblico proveniente da ogni angolo del pianeta, molto più internazionale rispetto ad altre edizioni, l’ultima annata del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, con la partecipazione di 61 aziende aderenti al Consorzio di tutela. Si è potuto così scegliere tra le 300 etichette presenti sui banchi d’assaggio e soprattutto incontrare i produttori per conoscere le caratteristiche dei differenti spumanti, scoprendo le peculiarità di ogni cantina e l’impegno e la passione che si celano dentro ogni bottiglia.



«Quest’anno Vino in Villa ha compiuto 19 anni - ha dichiarato Innocente Nardi (nella foto, al centro), presidente del Consorzio per la tutela del vino Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg - e abbiamo ritenuto fosse giunto il momento di mettere al centro il tema del rapporto tra Natura e Cultura, che è alla base del nostro agire quotidiano. Per lo sviluppo di questa tematica e per la sua declinazione ci siamo avvalsi del supporto di Fondazione Pordenonelegge.it, del professor Massimo Donà, curatore del Festival, oltre naturalmente alla preziosa collaborazione delle amministrazioni comunali coinvolte».

José Calixto, Innocente Nardi e Luca Zaia
José Calixto, presidente di Recevin, Rete europea delle Città del Vino, Innocente Nardi, presidente Consorzio Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg, e Luca Zaia, presidente Regione Veneto

Nel 2015 il Prosecco Superiore Docg ha registrato una crescita delle vendite a valore del 12,5% rispetto all’anno 2014, che aveva già evidenziato un +11,5%, rafforzando sempre più il ruolo di Denominazione trainante a valore per il comparto degli spumanti italiani. Un risultato che ha consentito a questa storica Denominazione di divenire, con il 57% delle vendite in Italia, la prima Docg dello spumante scelta dagli italiani.



«Il 2016 è iniziato molto bene - ha spiegato Giancarlo Vettorello (nella foto sotto), direttore del Consorzio - con il ministero delle Politiche agricole che ha iscritto il territorio di Conegliano e Valdobbiadene, terra di origine e di vocazione del Prosecco Superiore, nel Registro nazionale dei Paesaggi Rurali Storici. Poi è arrivato anche il riconoscimento di “Città europea del vino 2016” a tutto il territorio che è diventato portabandiera dell’eccellenza enologica. È un po’ l’alter ego delle Città della cultura e rappresenta il simbolo di un impegno da parte del territorio ad essere importante non solo a livello enologico ma anche per quanto riguarda la responsabilità di conservare e dar seguito a quanto di bello e di buono si fa in questa terra».

Giancarlo Vettorello
Giancarlo Vettorello

Prossimo obiettivo è il riconoscimento del territorio di Conegliano e Valdobbiadene come Patrimonio dell’umanità Unesco. «È un obiettivo - ha raccontato Vettorello - che abbiamo iniziato a perseguire nel 2008 con una visita in questi luoghi da parte dei colleghi e amici della zona del Douro. Li abbiamo portati a visitare il nostro territorio in occasione di un convegno sulle prospettive del vino europeo, e loro ci hanno stimolato moltissimo dicendo che secondo loro avevamo i titoli per intraprendere quel percorso. Perciò abbiamo intrapreso questo iter di cui siamo ormai alle fasi conclusive. Speriamo che ci sia un giudizio positivo sul nostro lavoro e sul paesaggio che abbiamo nella zona di coltivazione e di produzione del Conegliano Valdobbiadene. Quest’anno è quindi un anno di grande impegno per arrivare a concretizzare qualcosa di importante anche sul fronte dell’Unesco».

Per questo obiettivo è in campo anche l’impegno della Regione. All’inaugurazione di Vino in Villa è intervenuto il governatore Luca Zaia, che ha spronato i produttori di Prosecco Superiore Docg e tutti gli attori del territorio a proseguire con impegno sulla strada che dell’inserimento delle Colline del Prosecco Superiore tra i luoghi Unesco Patrimonio dell’Umanità. «La bellezza di queste colline, di questo territorio - ha dichiarato Zaia - è merito dei produttori di Prosecco Superiore Docg che con il loro lavoro hanno ricamato i colli di Conegliano Valdobbiadene, rendendoli così affascinanti e unici da ambire a diventare Patrimonio Unesco dell'Umanità. La Regione Veneto è in prima linea nel sostenere questa battaglia perché siamo sicuri di avere le carte in regola per vincerla».

L’apertura di Vino in Villa inoltre è stata salutata da Josè Calixto, presidente di Recevin, la Rete Europea delle Città del Vino, ospite della manifestazione. I suoi saluti e complimenti sono stati un augurio gradito per continuare a lavorare per il successo del Prosecco Superiore Docg e del suo territorio d’origine.

Foto servizio e gallery: Riccardo Melillo

Prosecco Docg Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Consorzio Castello di Susegana Vino in Villa Natura e Cultura bollicine Innocente Nardi Giancarlo Vettorello Treviso Jose Calixto Luca Zaia

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)